La Francia stanga le auto inquinanti: tassa fino a 10.500 euro

Le vetture benzina più penalizzate rispetto ai diesel

Una mazzata per gli automobilisti francesi è in arrivo dal 2019: una sovrattassa, denominata 'Bonus Malus Eco', colpirà le vetture più inquinanti. Si parte con 50 euro per chi emette 117 g/km di CO2, per arrivare addirittura fino a 10.500 euro.
La Francia stanga le auto inquinanti: tassa fino a 10.500 euro

La Francia stanga le auto inquinanti. Il governo transalpino, infatti, ha varato una pesantissima sovrattassa per le vetture con emissioni di CO2 molto alte: addirittura, per le vetture che superano la soglia di 185 g/km, la stangata è di ben 10.500 euro. Questo sistema, denominato ‘Bonus Malus Eco’, entrerà in vigore dall’inizio del 2019 e colpirà direttamente il portafoglio degli automobilisti.

Come funziona la tassa francese

La tassa verrà pagata all’immatricolazione della vettura, a partire da 117 g/km di CO2. Chi acquista una vettura con questo livello di emissioni dovrà pagare una tassa di 50 euro. Il costo si alza più aumentano le emissioni, fino appunto ad arrivare al top di 10.500 euro per chi emette da 185 g/km in su. Una vera e propria mazzata, visto che questi livelli vengono raggiunti anche da auto piuttosto comuni.

La battaglia contro le auto inquinanti non si fermerà, perché nei prossimi anni le soglie saranno ancora più basse. Nel 2020 ci sarà un abbassamento del livello di 3 g/km, che verrà replicato anche l’anno successivo, arrivando così ad un pagamento del ‘Malus’ a partire da 111 g/km. E, di conseguenza, alzando la tassa per tutte le soglie successive.

Il diesel è avvantaggiato

Il tanto vituperato diesel, oggetto dalle nostre parti (e non solo) di continue limitazioni, avrà dei vantaggi, rispetto alle vetture benzina. Infatti, le auto a gasolio emettono particolato, ma livelli di CO2 molto più bassi e, dunque, verranno colpite in maniera minore da questo ‘superbollo’.

Un esempio è stato fatto dal sito francese Autoactu: una Peugeot 3008, modello particolarmente diffuso in Francia, con motore 1.6 BlueHDi da 130 CV emette 105 g/km di CO2 ed è quindi sotto la soglia iniziale. La stessa vettura, ma con motore benzina 1.6 e-THP da 165 CV è a quota 129 g/km e quindi dovrà pagare una tassa di 330 euro.

Scopri le Offerte


    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Auto

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati