WP_Post Object ( [ID] => 560959 [post_author] => 51 [post_date] => 2018-09-28 17:40:47 [post_date_gmt] => 2018-09-28 15:40:47 [post_content] => Novità in casa Skoda dove la Octavia in versione Wagon riceve in dote un nuovo motore con la doppia alimentazione benzina/metano. La precedente versione dotata del 1.4 TSI G-TEC da 110 cv di potenza e 200 Nm di coppia è stata sostituita dalla nuova variante equipaggiata col propulsore 1.5 TSI G-TEC da 130 cv di potenza caratterizzato da un'efficienza maggiore grazie alle valvole di aspirazione a comando variabile e allo sfruttamento del ciclo di combustione Miller: quando alimentato a gas naturale le emissioni di CO2 sono circa il 25% inferiori rispetto al funzionamento a benzina, inoltre la quantità di ossidi di azoto (NOx) cala sensibilmente e le emissioni di particolato vengono completamente eliminate. In tal contesto il nuovo motore 1.5 TSI G-TEC è già in grado di soddisfare lo standard EU6d-TEMP.

Fino a 480 km di autonomia a metano

A livello prestazionale, il nuovo propulsore 1.5 TSI G-TEC, disponibile esclusivamente in abbinamento al cambio DSG a 7 rapporti, può vantare un'autonomia di circa 480 km a metano, grazie ai tre serbatoi che contengono complessivamente 17,7 chilogrammi di gas naturale. Il serbatoio posizionato davanti all’asse posteriore è in acciaio, mentre gli altri due, collocati sotto il bagagliaio, sono realizzati con un nuovo materiale composito, che combina massima sicurezza e peso ridotto. In caso di esaurimento della riserva di metano, il sistema presente a bordo della Skoda Octavia dotata del nuovo 1.5 TSI G-TEC permette di passare automaticamente all’alimentazione a benzina, sfruttando il carburante contenuto nel serbatoio dedicato pari a 11,8 litri.

Il metano come anello di congiunzione tra tra i carburanti fossili e la futura elettro-mobilità

Il perchè Skoda abbia deciso di puntare sul metano come fonte di energia alternativa è presto detto: rispetto alla benzina e al diesel, il gas naturale è caratterizzato da un contenuto energetico più elevato, è più conveniente e garantisce una combustione più silenziosa e pulita riducendo di fatto in modo ancora più significativo l’impatto ambientale. Secondo il costruttore boemo il gas naturale rappresenta attualemente un perfetto anello di congiunzione tra i carburanti fossili e la futura elettro-mobilità. [post_title] => Skoda Octavia G-TEC: il nuovo 1.5 TSI regala più potenza ed autonomia a metano [FOTO] [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => skoda-octavia-g-tec-il-nuovo-1-5-tsi-regala-piu-potenza-ed-autonomia-a-metano-foto [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2018-09-28 17:50:01 [post_modified_gmt] => 2018-09-28 15:50:01 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=560959 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Skoda Octavia G-TEC: il nuovo 1.5 TSI regala più potenza ed autonomia a metano [FOTO]

Prime consegne in Italia della nuova Octavia Wagon 1.5 TSI G-TEC nel corso del primo trimestre 2019

La Skoda Octavia G-TEC vanta il nuovo propulsore 1.5 TSI da 130 cv. Il nuovo modello grazie a tre serbatoi di gas naturale assicura un’autonomia di circa 480 km a metano.

Novità in casa Skoda dove la Octavia in versione Wagon riceve in dote un nuovo motore con la doppia alimentazione benzina/metano. La precedente versione dotata del 1.4 TSI G-TEC da 110 cv di potenza e 200 Nm di coppia è stata sostituita dalla nuova variante equipaggiata col propulsore 1.5 TSI G-TEC da 130 cv di potenza caratterizzato da un’efficienza maggiore grazie alle valvole di aspirazione a comando variabile e allo sfruttamento del ciclo di combustione Miller: quando alimentato a gas naturale le emissioni di CO2 sono circa il 25% inferiori rispetto al funzionamento a benzina, inoltre la quantità di ossidi di azoto (NOx) cala sensibilmente e le emissioni di particolato vengono completamente eliminate. In tal contesto il nuovo motore 1.5 TSI G-TEC è già in grado di soddisfare lo standard EU6d-TEMP.

Fino a 480 km di autonomia a metano

A livello prestazionale, il nuovo propulsore 1.5 TSI G-TEC, disponibile esclusivamente in abbinamento al cambio DSG a 7 rapporti, può vantare un’autonomia di circa 480 km a metano, grazie ai tre serbatoi che contengono complessivamente 17,7 chilogrammi di gas naturale. Il serbatoio posizionato davanti all’asse posteriore è in acciaio, mentre gli altri due, collocati sotto il bagagliaio, sono realizzati con un nuovo materiale composito, che combina massima sicurezza e peso ridotto. In caso di esaurimento della riserva di metano, il sistema presente a bordo della Skoda Octavia dotata del nuovo 1.5 TSI G-TEC permette di passare automaticamente all’alimentazione a benzina, sfruttando il carburante contenuto nel serbatoio dedicato pari a 11,8 litri.

Il metano come anello di congiunzione tra tra i carburanti fossili e la futura elettro-mobilità

Il perchè Skoda abbia deciso di puntare sul metano come fonte di energia alternativa è presto detto: rispetto alla benzina e al diesel, il gas naturale è caratterizzato da un contenuto energetico più elevato, è più conveniente e garantisce una combustione più silenziosa e pulita riducendo di fatto in modo ancora più significativo l’impatto ambientale. Secondo il costruttore boemo il gas naturale rappresenta attualemente un perfetto anello di congiunzione tra i carburanti fossili e la futura elettro-mobilità.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati