WP_Post Object ( [ID] => 561409 [post_author] => 70 [post_date] => 2018-10-01 17:55:14 [post_date_gmt] => 2018-10-01 15:55:14 [post_content] => Il raccordo autostradale A1-A14 a Casalecchio (Bologna) è stato riaperto al traffico, dopo 53 giorni di lavoro. La realizzazione di questa opera, dunque, è stata completata in un tempo ridotto, rispetto prima ai cinque mesi inizialmente stimati ed anche ai due mesi pianificati, dopo il reperimento immediato delle travi necessarie. Il tratto era stato danneggiato per l’esplosione di un camion lo scorso 6 agosto.

L’incidente dello scorso 6 agosto

La tragedia era stata causata da una cisterna di Gpl che, dopo un tamponamento che trasportava solventi, è esplosa al quarto chilometri del raccordo autostradale. Le fiamme, il calore e l'onda d'urto avevano anche causato il crollo della campata 1 del Raccordo, compromettendo anche la stabilità di una parte di tangenziale che scorre accanto all'autostrada. Il bilancio è stato pesante, con due morti e 145 feriti.

I lavori per la riapertura del raccordo

Sin dalle prime ore dopo l'incidente, sono iniziati i lavori per ricostruire il cavalcavia. Prima sono demolite le travi non crollate, con il successivo smaltimento dei materiali. Terminata questa fase, la campata rimossa è stata ricostruita con travi prefabbricate in cemento armato precompresso, solidarizzate da traversi e soletta realizzati in opera. Il progetto di rifacimento ha incluso la fabbricazione di barriere di sicurezza e fonoassorbenti fuori standard, realizzati ad hoc dalle ditte fornitrici in modo da garantire la necessaria continuità delle protezioni lungo tutto il viadotto.

La soddisfazione dei vertici di Autostrade

"Questo è il risultato della passione delle persone che hanno voluto dare una risposta rapida a Bologna - cosi si è espresso l’AD di Autostrade per l'Italia, Giovanni Castellucci, all'inaugurazione del viadotto sulla A14 - La proficua collaborazione con le istituzioni locali e l'affidamento dei lavori a Pavimental, società del gruppo Atlantia, hanno accelerato la realizzazione del cavalcavia permettendo l'apertura in anticipo". [post_title] => Incendio Bologna: riaperto il raccordo sull'A14 [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => incidente-bologna-riaperto-il-raccordo-sulla14 [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2018-10-01 17:55:33 [post_modified_gmt] => 2018-10-01 15:55:33 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=561409 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Incendio Bologna: riaperto il raccordo sull’A14

I lavori sono terminati in anticipo sui 2 mesi previsti

Il raccordo sull'A14 a Bologna è stato riaperto, a meno di due mesi dall'esplosione del Tir del 6 agosto, che aveva causato due morti e 145 feriti. Ora i lavori sono stati conclusi, in anticipo sulla tabella di marcia prevista.
Incendio Bologna: riaperto il raccordo sull’A14

Il raccordo autostradale A1-A14 a Casalecchio (Bologna) è stato riaperto al traffico, dopo 53 giorni di lavoro. La realizzazione di questa opera, dunque, è stata completata in un tempo ridotto, rispetto prima ai cinque mesi inizialmente stimati ed anche ai due mesi pianificati, dopo il reperimento immediato delle travi necessarie. Il tratto era stato danneggiato per l’esplosione di un camion lo scorso 6 agosto.

L’incidente dello scorso 6 agosto

La tragedia era stata causata da una cisterna di Gpl che, dopo un tamponamento che trasportava solventi, è esplosa al quarto chilometri del raccordo autostradale. Le fiamme, il calore e l’onda d’urto avevano anche causato il crollo della campata 1 del Raccordo, compromettendo anche la stabilità di una parte di tangenziale che scorre accanto all’autostrada. Il bilancio è stato pesante, con due morti e 145 feriti.

I lavori per la riapertura del raccordo

Sin dalle prime ore dopo l’incidente, sono iniziati i lavori per ricostruire il cavalcavia. Prima sono demolite le travi non crollate, con il successivo smaltimento dei materiali. Terminata questa fase, la campata rimossa è stata ricostruita con travi prefabbricate in cemento armato precompresso, solidarizzate da traversi e soletta realizzati in opera.

Il progetto di rifacimento ha incluso la fabbricazione di barriere di sicurezza e fonoassorbenti fuori standard, realizzati ad hoc dalle ditte fornitrici in modo da garantire la necessaria continuità delle protezioni lungo tutto il viadotto.

La soddisfazione dei vertici di Autostrade

Questo è il risultato della passione delle persone che hanno voluto dare una risposta rapida a Bologna – cosi si è espresso l’AD di Autostrade per l’Italia, Giovanni Castellucci, all’inaugurazione del viadotto sulla A14 – La proficua collaborazione con le istituzioni locali e l’affidamento dei lavori a Pavimental, società del gruppo Atlantia, hanno accelerato la realizzazione del cavalcavia permettendo l’apertura in anticipo“.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati