Audi e-tron: i quattro anelli elettrizzano Parigi [FOTO LIVE]

Già iniziata la produzione a Bruxelles, da annunciare i prezzi

L'Audi e-tron ha fatto il suo debutto mondiale al Salone di Parigi 2018: si tratta del primo veicolo 100% elettrico del marchio tedesco, con una potenza complessiva di 480 cavalli ed un'autonomia dichiarata di oltre 400 chilometri.

L’evento di metà settembre a San Francisco aveva svelato la vettura per la prima volta, ora l’Audi e-tron ha fatto il suo debutto mondiale al Salone di Parigi 2018, aperto da oggi alla stampa e dal 4 al 14 ottobre al pubblico. E’ il primo modello di serie completamente elettrico della casa dei quattro anelli ed arriverà sul mercato alla fine del 2018, con la produzione già iniziata a Bruxelles, anche se i prezzi sono ancora da annunciare.

Una spinta da 480 cavalli per l’e-tron

Il SUV del marchio tedesco è spinto da due motori elettrici, che erogano una potenza complessiva di 480 cavalli ed una coppia massima di 664 Nm, per un’accelerazione da 0 a 100 km/h in 5,7 secondi e 200 km/h di velocità massima, mentre l’autonomia dichiarata è di oltre 400 chilometri nel nuovo ciclo WLTP.

Questo grazie anche ad un sistema di recupero di energia, il quale contribuisce fino al 30% dell’autonomia della e-tron. Il pacco batteria si trova sotto la cellula abitacolo ed è costituito da 36 moduli di celle, con 95 kWh di energia ad una tensione nominale di 396 Volt. Si ricarica dell’80% in meno di mezz’ora, nella colonnina di ricarica rapida, altrimenti a casa con circa otto ore e mezza, tempo riducibile installando una colonnina con potenza di 22 kW.

Le caratteristiche dell’Audi e-tron

Il SUV 100% elettrico presenta un design con il classico linguaggio stilistico del marchio di Ingolstadt, al quale vengono aggiunti alcune elementi esclusivi per questo modello, come la calandra single frame quasi integralmente chiusa, le luci diurne integrate nei proiettori, una conformazione speciale dei sottoporta e lo spoiler al tetto.

Nell’abitacolo non manca la tecnologia, con i due display del sistema di infotainment MMI oppure i display degli specchietti retrovisivi esterni virtuali. Numerosi i sistemi di assistenza alla guida, con il mantenimento della velocità, della corsia e della distanza di sicurezza, il riconoscimento dei segnali ed il sistema di assistenza alla guida adattivo.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati