Audi PB18 e-tron, il futuristico prototipo elettrico sbarca al Salone di Parigi [FOTO LIVE]

Dotato di tre motori a zero emissioni da 775 CV

A Parigi va in scena l'anteprima europea della Audi PB18 e-tron, il concept ad alte prestazioni con tre motori elettrici da 775 CV di potenza complessiva capace di uno sprint 0-100 km/h in 2 secondi.

Dopo l’anteprima mondiale di agosto al Concorso d’Eleganza di Pebble Beach, in California, l’Audi PB18 e-tron arriva per la prima volta in Europa presenziando il Salone di Parigi 2018. Il nuovo prototipo di vettura sportiva ad alte prestazioni del marchio dei Quattro Anelli s’affida all’alimentazione completamente elettrica che nasconde sotto il cofano.

Abitacolo a uno o due posti

La PB18 e-tron ha delle forme audaci che ci danno un’idea di come si evolverà il design delle future sportive di Audi. Evidente il legame, anche tecnico, con la R18 e-tron, vetture che fino a due anni fa ha gareggiato nelle competizioni Endurance. Questo prototipo dei Quattro Anelli è stato progettato per offrire le massime prestazioni e si distingue per un’inedita configurazione dell’abitacolo: un cockpit integrato che si sposta lateralmente e permette di trasformare la vettura in una monoposto o in una biposto, grazie anche a volante e pedaliera by-wire.

Potenza di 775 CV per uno 0-100 km/h in 2 secondi

Con un peso inferiore ai 1.550 chilogrammi, l’Audi PB18 e-tron è fatta in gran parte di fibra di carbonio e alluminio. Il suo sistema propulsivo elettrico, in grado di garantire più di 500 chilometri d’autonomia, poggia sulla presenza di innovative batterie allo stato solido da 95 kWh che alimentano tre motori elettrici, posizionati uno all’anteriore e due al posteriore, per una potenza complessiva di 775 CV e 830 Nm di coppia massima. Questa concept car di Audi, che rappresenta un evoluzione della tecnologia elettrica che debutterà a breve sul mercato con il SUV e-tron, è in grado di ricaricarsi in un quarto d’ora con sistema a 800 volt. L’accelerazione è degna di un prototipo LMP1: 0-100 km/h in 2 secondi. 

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati