Bibendum, l’Omino Michelin, è stato eletto “Icona del Millennio”

Fin dalla nascita, l’Omino Michelin è un attore protagonista del successo di Michelin

Da 120 anni, Bibendum ispira simpatia e affidabilità, ed è il simbolo dello stretto legame tra Michelin e i suoi clienti
Bibendum, l’Omino Michelin, è stato eletto “Icona del Millennio”

Lo scorso mese di luglio in un nostro articolo vi abbiamo raccontato la storia di Bibendum, il famoso Omino Michelin che da 120 anni esatti (è nato nel 1898) accompagna il marchio francese di pneumatici fondato ufficialmente il 28 maggio 1889 dai fratelli Édouard e André Michelin. Si tratta di un logo oramai universalmente riconosciuto in più di 170 Paesi del mondo grazie alla simpatia del disegno che è arrivato fino ai giorni nostri senza mai perdere l’appeal originale.

Bibendum è diventato una vera e propria icona

La forza del logo rappresentato dall’ormai iconica pila di pneumatici non smette di calamitare attenzioni: difatti Bibendum, l’Omino Michelin, è stato eletto “Icon of the Millennium” (Icona del Millennio) dall’Advertising Week, leader globale USA nel campo degli eventi per i professionisti di marketing, brand, advertising e technology.
Il prestigioso riconoscimento è stato conferito allo storico logo Michelin proprio nell’anno in cui Bibendum ha compiuto ben 120 anni. Si tratta di un riconoscimento che segue a distanza di 18 anni quello conquistato da Bibendum in qualità di “Miglior logo di tutti i tempi”, massimo riconoscimento possibile nel campo del marketing assegnato dal Financial Times in riferimento ai loghi dei brand.

Bibendum è protagonista del successo di Michelin

Adeline Challon-Kemoun, Direttore Marche, Sviluppo Sostenibile, Comunicazione e Affari Pubblici del Gruppo Michelin, ha così commentato la conquista dell’ambito premio: “Dalla sua nascita, nel 1898, grazie alla matita di O’Galop, Bibendum è più di un simbolo pubblicitario. Impersona tutto il Gruppo Michelin, i suoi valori, il suo impegno e la sua missione. È lui il portavoce del Gruppo nel campo del progresso della mobilità, comunica i messaggi, consiglia tutti gli utenti della strada e li accompagna in ogni viaggio.” Anche in virtù di quest’ultimo riconoscimento in ordine temporale, Bibendum ha contribuito significativamente al raggiungimento dell’11° posto di Michelin nella graduatoria mondiale del Reputation Institute.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati