Volkswagen e Siemens insieme per migliorare la sicurezza stradale degli incroci

Informazioni dettagliate agli incroci possono migliorare la sicurezza di tutti gli utenti della strada

Grazie alla tecnologia WLANp, in futuro i veicoli Car2X saranno in grado di comunicare con le infrastrutture come ad esempio i semafori posti agli incroci delle strade
Volkswagen e Siemens insieme per migliorare la sicurezza stradale degli incroci

Nell’ottica di una continua ricerca della sicurezza stradale, Volkswagen e Siemens hanno unito le loro forze per dar vita ad un inedito sistema di scambio di informazioni tra i veicoli e le infrastrutture in prossimità degli incroci stradali. Nell’ambito di un progetto comune, Volkswagen e Siemens stanno realizzando un tratto di prova su una delle strade principali della città di Wolfsburg (sede del costruttore tedesco) in cui dieci sistemi di segnalazione del traffico trasmetteranno informazioni relative allo stato dei semafori attraverso la tecnologia WLANp (ITS-G5), tecnologia che i futuri veicoli Car2X saranno in grado di recepire per elaborare i dati trasmessi ed informare il guidatore sullo stato del traffico.

Una sorta di tecnologia predittiva

In pratica, si tratta di una sorta di tecnologia predittiva che, tramite il repentino scambio di informazioni tra infrastrutture (ad esempio semafori) e veicoli, permetterebbe un significativo miglioramento della sicurezza di marcia nei pressi degli incroci, molte volte teatro di numerosi incidenti dovuti proprio all’assenza di informazioni. Ad esempio gli inediti sistemi di segnalazione potranno comunicare in anticipo la presenza di code, pedoni o ciclisti ai guidatori che stanno per approcciarsi all’incrocio. In tal contesto conoscere tempestivamente il possibile pericolo potrà evitare un gran numero di incidenti agli incroci.

Innegabili miglioramenti nel flusso della circolazione

L’utilizzo della tecnologia WLAN sui futuri veicoli Car2X, in grado di “leggere” con un certo anticipo i dati trasmessi dai sensori preposti, non solo sarà in grado di aumentare la sicurezza, ma avrà anche il fine di migliorare il flusso di marcia: difatti, gli stessi sensori delle infrastrutture saranno in grado di identificare la classica “onda verde” e segnalare ai veicoli Car2X lo stato “verde” del semaforo per suggerire ai guidatori una ideale tabella di marcia ed evitare così frenate o accelerate superflue. Manfred Fuhg, Direttore di Siemens Mobility Germania, ha affermato al riguardo: “Gli incroci equipaggiati con sensori radar sono in grado di aumentare in modo rilevante l’accuratezza nel rilevamento di pedoni e ciclisti. Informazioni che i veicoli non sarebbero in grado di percepire in autonomia in caso di incroci complessi o angoli ciechi. Grazie all’intelligenza artificiale integrata nella segnaletica stradale, i metodi di controllo intelligente possono fornire ai veicoli informazioni molto più precise sullo stato dei semafori rispetto al passato”. Il Sindaco di Wolfsburg, Falko Mohrs, ha decisamente apprezzato l’iniziativa messa a punto da Volkswagen e Siemens: “Wolfsburg e la Volkswagen hanno deciso insieme di creare un modello di città digitale. Quando le auto e i semafori sono in grado di comunicare, i vantaggi della digitalizzazione diventano tangibili per tante persone”.

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati