Peugeot 505: il passato a trazione posteriore del Leone [FOTO]

L'ultima di questo tipo per il marchio francese

La Peugeot 505 presenta ancora uno schema a trazione posteriore, a differenza di altri modelli della serie 05

Introdotta nel 1977, la Peugeot 505 ha una storia resa particolare soprattutto dal tipo di trazione e dall’uscita di scena della storica ammiraglia 604, proiettandola momentaneamente al vertice della gamma sino alla comparsa della 605.

Chiusa la parentesi della trazione posteriore

La stessa Peugeot 505 poteva essere sviluppata solo con una trazione anteriore e alcune voci, durante la fase di ideazione, avevano fatto sorgere qualche dubbio. Ma per questioni di costi, di “economie di scala”, la vettura fu realizzata sullo stesso pianale della 504 e di conseguenza condivise la medesima trazione. Sebbene sia doveroso precisare che il ponte posteriore non era propriamente identico tra le varie vetture, tralasciando le varianti Break e Familiare, le differenti unità motrici caratterizzavano altrettanti tipologie di dinamismo. Legato anche a un particolare sistema di trasferimento della potenza sulle versioni più accessoriate, grazie a un differenziale a slittamento limitato, nello stesso periodo in cui si facevano passi in avanti sul versante dell’elettronica.
Le vetture spinte da motori a benzina potevano essere equipaggiate con un propulsore a quattro cilindri di 1.796 cm3 dotato di carburatore da 80 cavalli di potenza, quindi da un più ampio V6 PRV di 2.849 cm3 in grado di proporre 170 cavalli, sino al più potente 2.155 cm3 Turbo Iniezione da 175 cavalli. Mentre i modelli Diesel disponevano di un’unità aspirata di 2.304 cm3 da 70 cavalli o un’altra Turbo da 80 cavalli, sino al leggermente più corposo motore Turbo con Intercooler da 2.498 cm3 in grado di erogare 110 cavalli.

Ammiraglia all’improvviso

La serie 05 di Peugeot muterà radicalmente dopo l’introduzione della prima vettura a trazione anteriore nel lontano 1965. Nello specifico la compatta 204. Il passaggio avverrà nel 1977, quando il costruttore mostrerà la nuova 305. La prima di una serie che culminerà nel 1989 con la più ampia 605.
Tornando alla 505, proposta nel 1979, rappresentò comunque l’ultima vettura a trazione posteriore del marchio, considerando l’uscita di scena dell’ammiraglia 604, anch’essa a trazione posteriore. Il momentaneo vuoto nella fascia più alta tra i segmenti fu colmato proprio dalla berlina, fungendo anche da vettura di rappresentanza per quasi tre anni, prima dell’avvento della già citata 605. Una vettura comunque diversa, anche sotto il profilo meccanico.

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Auto

    Lascia un commento

    1 commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    • Michael 1963 ha detto:

      Che bello incappare in questo articolo!! E’ stato un ritornare con la mente a quegli anni ’80 più facili e pieni di speranze rispetto a questo ultimo decennio! E a ricordare le auto protagoniste di quegli anni. La Peugeot 505 sicuramente è stata una protagonista di quegli anni, soprattutto con la seconda serie, quella col diesel da 110 cv.
      Le auto in quegli anni erano più semplici e anche più “raggiungibili”. Costavano meno rispetto ad oggi, ma soprattutto c’era una economia che prosperava e con l’impegno e l’inventiva, potevi raggiungere risultati oggi impossibili!
      Dei Tempi!!

    Articoli correlati