Alfa Romeo Castello: potrebbe essere proprio questo il nome del SUV più grande? [RENDERING]

Sfiorerebbe i cinque metri di lunghezza

Si suppone un debutto tra il 2019 e il 2020. Il SUV d'alta gamma del marchio lombardo potrebbe essere proposto anche in configurazione sette posti
Alfa Romeo Castello: potrebbe essere proprio questo il nome del SUV più grande? [RENDERING]

Il nome Castello torna d’attualità, parlando ancora del vociferato SUV di grossa taglia marchiato Alfa Romeo. In tutta sincerità avremmo sperato in un nome diverso, forse pensando alla varietà di passi di montagna presenti al confine del Paese o comunque al variegato elenco di alture che caratterizzano lo Stivale. Ma secondo gli ultimi rumors, potrebbe essere proprio Castello il nome gettonato per il nuovo modello. Veicolo che potrebbe essere mostrato tra il 2019 e il 2020.

Anche a sette posti?

Tra le ipotesi circolate, questo ampio SUV potrebbe comprendere anche una variante a sette posti, indirizzata prettamente verso i mercati delNord America e in Cina. Una configurazione su tre file, contando anche su un passo generoso e un ambiente modulare. Per ora restano voci, come quelle relative alle motorizzazioni. La gamma sarebbe la medesima dello Stelvio, ma probabilmente sotto il cofano figurerebbero unità potenziate e probabilmente elettrificate. Una tesi che poggia sul piano industriale anticipato lo scorso giugno. Si ipotizza anche in questo caso una versione al vertice marchiata con il Quadrifoglio (come nell’esempio proposto), ma al momento sono supposizioni.

Immaginato un design sportivo, che trasmetta anche eleganza

Assieme al nome, che per ora ricordiamolo resta un’ipotesi da confermare, il condizionale è doveroso anche parlando dello stile. Seppur apprezzabile, la ricostruzione associata a questo articolo, proposta dai colleghi francesi di Auto-moto, è una possibile idea di questo mezzo. Caratterizzante il taglio luminoso dei gruppi ottici frontali, piuttosto elaborati soprattutto in prossimità dello scudo frontale. Così come le differenti cromature, le protezioni, lo stesso profilo del tetto, tutti elementi che suggeriscono un’elegante sportività. Ricercata, ma anche funzionale. L’ipotetico Castello risulterebbe oltre 20 cm più lungo dello Stelvio, sfiorando i cinque metri di lunghezza. Non si esclude anche una larghezza e un’altezza maggiori. Sarebbe assemblato sempre sulla piattaforma Giorgio, la stessa base sulla quale sorgono le ultime vetture della casa lombarda. La produzione potrebbe essere destinata a Cassino o Mirafiori, però anche in questo caso restano ipotesi.

Rendering: Auto-Moto

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati