Citroen Mehari: i 50 anni di un simbolo di libertà celebrato a Padova [FOTO]

In occasione della rassegna Auto e Moto d'Epoca

La casa francese espone due vetture rappresentative della storica Méhari, mostrate alla nota rassegna padovana in programma tra il 25 e il 28 ottobre

Colorata, particolare per aspetto e caratteristiche, alla fine simbolica. La Citroën Méhari è ricordata per essere l’icona di un tempo e di una generazione. Il marchio a Padova, nel corso del noto appuntamento Auto e Moto d’Epoca 2018, festeggia i 50 anni della storica vettura.

Due esemplari rappresentativi

All’interno dello stand colorato, allestito dal Centro Documentazione Storica Citroën, spiccheranno due modelli di Méhari. In particolare la vettura in tinta verde Tibesti, quella del giornalista Giancarlo Siani. Si tratta della stessa vettura, targata NA K14314, usata dal famoso cronista del Mattino assassinato, purtroppo, il 23 settembre dell’ormai lontano 1985. Quella stessa auto, divenuta un simbolo di verità, sulla quale il giornalista napoletano affrontava le strade delle propria città in cerca di informazioni utili per le sue inchieste dedicate alla criminalità. Collegata a questa vettura e a Giancarlo Siani è anche un libro, intitolato “NA K14314” come la targa della vettura, scritto da Paolo Miggiano. Testo presentato nello spazio fieristico dell’ACI – ACI Storico, nella mattinata del 25 ottobre, assieme a un altro libro dedicato maggiormente al modello e intitolato “CITROËN MEHARI, la francese avventurosa”. Un volume di cui si è occupato lo stesso Centro Documentazione Storica Citroën.
Ritornando allo stand del marchio, è presente anche un altro esemplare di Méhari di color arancio, appena restaurato. Un esemplare che riassume l’immagine “sbarazzina e anti-conformista” della storica spiaggina francese.

Diverse personalità

Poteva essere un pick-up, una cabriolet, una vettura versatile nell’impiego (una variante 4×4 era stata a disposizione dell’esercito francese in versione paracadutabile) e anche nella personalità. A caratterizzarla maggiormente erano la capote modulare, la carrozzeria in plastica ABS e la stessa leggerezza, oltre alla parentela motoristica con i modelli Dyane e 2CV. Il carattere resta legato a un propulsore a due cilindri contrapposti.

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Auto

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati