Google Maps ora visualizza la posizione delle colonnine di ricarica per le auto elettriche

Sarà più facile trovare il punto di ricarica più vicino a noi

Google Maps, l'app di cartografia digitale più utilizzata al mondo, s'arricchisce dell'indicazione della posizione esatta delle colonnine di ricarica per le auto elettriche.
Google Maps ora visualizza la posizione delle colonnine di ricarica per le auto elettriche

Su Google Maps, ora anche in Italia, viene visualizzata la posizione delle colonnine di ricarica. Si tratta di una novità significativa visto il “monopolio” che le mappe di Google hanno sul mercato essendo le più diffuse, anche in gran parte dei navigatori satellitari montanti su molte vetture elettriche che utilizzano proprio le cartine di Big G.

Posizione esatta sulla cartina

In questo modo basterà dare un occhiata a Google Maps per scoprire dove si trova esattamente la stazione di ricarica più vicina. Allo stesso modo di come avviene per la funzione che segnala ristoranti, distributori di benzina, bancomat e altro ancora, l’applicazione di cartografia digitale di Mountain View mostra sulla cartina l’esatta posizione delle colonnine di ricarica. L’aggiornamento che include la nuova funzionalità è già stato rilasciato sulla versione di Google Maps per Android e per iOS.

Come funziona la ricerca sull’app

Su Google Maps saranno mostrate tutte le colonnine di ricarica che ci possono tornare utili, da quelle dei comuni a quelle di aziende private di car sharing. Per trovare il punto di ricarica più vicino a noi basterà aprire l’app, andare sulla barra di ricerca e scrivere la stringa “colonnine elettriche” o “EV charging station” e in pochi secondi Google Maps fornirà una lista di risultati in base alla nostra posizione.

Informazioni da migliorare

Per ogni colonnina indicata viene visualizzato il nome dell’azienda della gestisce. Tuttavia mancano ancora una serie di informazioni utili per gli automobilisti, come ad esempio se il punto di ricarica al momento è occupato o libero, se prenotato o in manutenzione, come ad esempio accade su molte app dei singoli operatori che gestiscono stazioni di rifornimento elettrico. Una pecca sulla quale Google Maps dovrà lavorare e che potrebbe essere risolta nei futuri aggiornamenti.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati