SafeDrivePod, il dispositivo che vieta di chattare con lo smartphone mentre si guida

Strumento utile per evitare distrazioni al volante

L'azienda tecnologica Evolvea presenta SafeDrivePod, un dispositivo grande come una moneta da 5 centesimi che disattiva il display dello smartphone mentre si guida, consentendo soltanto le chiamate in viva-voce e l'uso delle app di navigazione.
SafeDrivePod, il dispositivo che vieta di chattare con lo smartphone mentre si guida

Come confermano le statistiche, la distrazione è una delle principali cause degli incidenti automobilisti. Distrazione al volante che negli ultimi anni è sempre più provocato dall’utilizzo del cellulare mentre si è al volante. A tal proposito i dati dell’Aci raccontano che in tre casi su quattro la distrazione alla guida che causa un incidente è provocata dall’uso improprio dello smartphone.

Il dispositivo che vieta la chat

Per cercare di porre un freno a questa pericolosa abitudine tra gli automobilisti sappiamo che le campagne di sensibilizzazione possono servire fino a un certo punto. Così a provare a proporre una soluzione pratica è l’utilizzo mirato della tecnologia, come quello che fa Evolvea, azienda del Gruppo Filippetti specializzata in soluzioni tecnologiche 4.0, che ha sviluppato SafeDrivePod. Si tratta di un piccolo sensore, grande quanto una moneta da 5 centesimi, che disattiva il display dello smartphone mentre si guida rendendo così impossibile chattare.

Si può chiamare in viva-voce

Il dispositivo, secondo quanto affermato dai suoi creatori, salverebbe la vita a oltre 1.000 persone da qui al 2020. A spiegare come funziona SafeDrivePod è Marco Mauri, manager di Evolvea: “Stiamo realizzando SafeDrivePod in collaborazione con un’azienda olandese. A differenza di altri dispositivi, il nostro non spegne il cellulare quando l’auto si mette in moto, ma inibisce soltanto lo schermo e quindi la possibilità di chattare“. Tra le funzioni permesse ci sono le chiamate in viva-voce e l’utilizzo delle applicazioni di navigazione. Il sistema si disattiva in automatico dopo 20 secondi di sosta, facendo così tornare funzionante lo schermo del cellulare.

Controllabile da remoto

SafeDrivePod, che ha un costo di 120 euro per quattro anni (2,5 euro al mese), periodo dopo il quale il sensore deve essere sostituito, funziona via Bluetooth e tramite app. Quando qualcuno prova a disattivarlo il sistema manda in automatico una notifica via mail o SMS. In questo modo SafeDrivePod si propone anche come “strumento utile per i genitori che vogliono assicurarsi che i loro figli viaggino in sicurezza, o per le aziende di trasporto, ma anche per le compagnie di noleggio auto e di assicurazioni, che così possono valutare il comportamento dei conducenti”.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati