Apple: allo studio un parabrezza antiriflesso

Evita il rischio di restare abbagliati dal sole o dalle luci artificiali

Apple prosegue ad interessarsi del settore automotive e, dopo la realtà aumentata, ora ha registrato il brevetto dell'Active Glare Suppression System: un parabrezza antiriflesso per le auto.
Apple: allo studio un parabrezza antiriflesso

Il sole e le luci abbaglianti sono spesso un fastidio e soprattutto un pericolo per gli automobilisti, perché possono complicare la vista della strada, rischiando così di causare incidenti. Apple, dopo aver lavorato sul parabrezza con realtà aumentata, ora ha effettuato una nuova registrazione per un brevetto su un vetro antiriflesso, denominato ‘Active Glare Suppression System’.

Come funziona il vetro antiriflesso

Questo particolare parabrezza sarà in grado di eliminare i riflessi, senza però ridurre la capacità visiva del guidatore. Il sistema è composto da una fotocamera, da alcuni sensori e da un particolare pannello con cristalli liquidi fotocromatici, posizionato sul vetro. Non ci saranno aree più scure del vetro, per evitare di alterare la percezione dei colori.

La fotocamera traccia il movimento degli occhi del conducente, i sensori raccolgono i dati sull’intensità della luce, mentre il pannello è in grado di filtrare i raggi solari (o le luci artificiali), con i cristalli che modificano la loro posizione, in base allo sguardo del guidatore. In questa maniera, chi è al volante non verrà mai abbagliato e potrà vedere sempre perfettamente la strada.

Il parabrezza antiriflesso: studio o realtà?

Resta da capire se questo brevetto resterà tale oppure diventerà un prodotto reale. Al momento, infatti, non sono state fatte comunicazioni a riguardo da parte della società di Cupertino, ma non è da escludere questo progetto possa essere legato a quello sulla guida autonoma ed alla famosa e misteriosa Apple Car, della quale si è tornati a parlare nell’ultimo periodo.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati