Dacia Dokker WOW: tanto spazio a buon mercato [PROVA SU STRADA]

La Dacia Dokker è il veicolo commerciale per eccellenza della casa rumena, che si arricchisce con la sua configurazione top di gamma raggiunta grazie all’edizione speciale WOW, una tipologia di allestimento trasversale che interessa tutta la famiglia di veicoli di Dacia, esaltandone il senso estetico, con dettagli mirati che impreziosiscono i modelli e li rendono meglio rifiniti. Con Dacia Dokker WOW si ottiene così un veicolo spazioso e confortevole, ideale per una famiglia numerosa o per chi necessita di molto spazio anche per lavoro, senza dover per forza rinunciare ad un veicolo dal design ricercato e dalla dotazione più che ricca.

Design e interni


Una forma esterna si da veicolo commerciale, ma allo stesso tempo resa più particolare grazie all’immancabile Serie Speciale WOW. La nuova Dacia Dokker WOW infatti si presenta con un design più avventuriero e rialzato tipico della versione Stepway, differenziandosi però grazie a degli elementi di design dedicati a questa serie. Troviamo infatti una tinta della carrozzeria unica, il metallizzato Beige Dune, che ne esalta le forme e restituisce ottimi riflessi di luce sia sotto la luce del sole ma anche con l’illuminazione serale. Oltre alle modanatura in plastica sui passaruota e nella parte inferiore, tipiche dell’allestimento Stepway, troviamo i nuovi ed esclusivi cerchi Flexwheel da 16″, dalla colorazione nera lucida e argento, che risaltano perfettamente con la tonalità della carrozzeria. Nel frontale spicca inoltre il fascione cromato che dona un’anima da fuoristradista alla Dokker, in abbinato alle finiture anch’esse cromate della griglia centrale e dei fari fendinebbia. Completano l’opera i retrovisori esterni rifiniti nella tonalità Shiny Black. Le doppie porte scorrevoli poi conferiscono quell’indole da veicolo commericale che potrebbe forse scoraggiare i più, ma vi possiamo assicurare che nella vita di tutti i giorni e magari quando si ha a che fare con i bambini sono una manna dal cielo.

Grande praticità e versatilità nell’accedere all’abitacolo, non serve nemmeno chinare la testa per sedersi nella fila posteriore, che ci accoglie con un piano leggermente rialzato da terra e un comodo divano molto soffice e dalla buona postura. Non ci si fa mancare niente grazie ai tavolini pieghevoli disposti sul retro dei sedili frontali, per la gioia dei vostri figli. Non è purtroppo possibile aprire i vetri posteriori se non con la mobilità “a balestra” che però ci restituisce un ambiente leggermente claustrofobico che, soprattutto in estate, rischia di far patire il caldo ai passeggeri posteriori. Spostando lo sguardo alla parte anteriore però, si ritrova subito l’indispensabile climatizzatore manuale di serie, che riesce a lavorare molto bene e con una certa velocità, inglobato nella plancia centrale rifinita con una piacevole plastica nera lucida contornata da una finitura silver. Troneggia al suo centro anche il sistema di infotainment Media NAV Evolution  da 8″ sviluppato da LG, molto intuitivo, veloce e che ci fa sentire al passo coi tempi nell’abitacolo della Dokker. Dotato anche di presa USB e AUX e connettività bluetooth ci permette di collegare il nostro smartphone per ascoltare la nostra musica preferita. Monitor che però appare forse posizionato un po’ troppo in basso.

Nel resto dell’abitacolo fanno la loro comparsa anche alcuni elementi di design dedicati all’allestimento WOW come l’ergonomico volante in pelle, dall’ottima consistenza e che restituisce un buon feeling al tatto, oltre che alle finiture in pelle e tessuto dei sedili, con impresso il logo Stepway. Le cornici silver della plancia centrale, la plastica nera lucida e le decorazioni dedicate alle bocchette dell’aerazione fanno la differenza con i tipici interni della Dokker e poco conta se il resto del cruscotto è rifinito con materiali simili a quelli presenti sulle utilitarie di fine anni 90′, perchè lo spazio e la concretezza generale dell’abitacolo rimangono comunque estremamente competitivi considerando soprattutto il prezzo finale della vettura.

Comportamento su strada


Le dimensioni della Dacia Dokker WOW non sono certo proibitive, ma con i suoi 4 metri e 36 e la forma squadrata della carrozzeria potrebbe crearci qualche impiccio sopratutto nella vita metropolitana di Milano. Per fortuna su questo allestimento WOW appaiono di serie i sensori di parcheggio posteriori e l’indispensabile retrocamera dalla discreta qualità, che ci aiutano nei parcheggi a S e in tutte le manovre, altrimenti la poca visibilità posteriore avrebbe complicato la vita. Nel complesso poi la Dacia Dokker si lascia guidare con molta scioltezza e appare fluida in tutte le circostanze. Le sospensioni assorbono bene le asperità, apparendo forse leggermente troppo rigide nel posteriore e in presenza di voragini secche sul manto stradale, ma per il resto ci regalano un discreto comfort. Migliorabile sicuramente l’insonorizzazione che, unita a qualche scricchiolio di troppo delle plastiche interne, restituisce qualche rumore sgradevole sulle strade più sconnesse. Anche nel misto si comporta più che bene per essere un veicolo cabinato, grazie ad uno sterzo abbastanza diretto, forse un po’ troppo consistente anche da fermi, ma che indirizza bene l’anteriore e regala una guida piacevole. Il rollio è abbastanza pronunciato, ma mai eccessivo per la tipologia di auto, considerando anche la sua generosa altezza e la distribuzione non ottimale dei pesi, tipica di queste vetture. Il mix cambio manuale a 5 marce e frizione molto modulabile si sposa bene con il mitico 1.5 dCi di Renault da 90CV, per una guida mai goffa ma anzi agile e fluida.

Motore e prestazioni


Non sarà di certo un fulmine questo propulsore nelle accelerazioni, come testimoniano il suoi 13 secondi per raggiungere i 100 km/h da fermo, ma risulta un validissimo alleato nella vita di tutti i giorni grazie ai suoi 200 Nm di coppia, essenziali per gli scatti o le riprese anche a pieno carico. Da un peso a secco di circa 1350 kg riesce ad arrivare fino a quasi 2 tonnellate, potendo trainare fino a 1200 kg. Le prime due marce molto corte infatti ci aiutano nello scatto da fermi, infatti il picco di coppia massimo si raggiunge praticamente subito, a 1750 giri, così da avere sempre un buono spunto in qualsiasi marcia. L’importante è però tenerlo sempre vivo di giri, altrimenti sotto ai 1500 potrebbe avere qualche problema anche nel risalire la rampa di un ponte, specialmente se abbinato al climatizzatore e ad un carico importante. Abbiamo tuttavia notato una rumorosità dello stesso propulsore non indifferente, percepibile più dall’esterno che non da dentro l’abitacolo, che conferisce quel rumorino tipico da “trattore” del diesel, ormai superato da altri costruttori grazie ad alcune tecnologie davvero interessanti. Detto ciò, rimane comunque un’unità validissima e molto utilizzata dalle vetture del gruppo Renault grazie alla sua grande vivacità e alla sua impagabile efficienza in termini di consumi.

Consumi e costi

Si arriva quindi al paragrafo più importante per questo modello, l’arena di battaglia in cui sicuramente la nostra Dacia Dokker WOW guadagnerà il numero maggiore di punti. Partendo dai consumi, anche impegnandoci, non siamo riusciti a far comparire dei valori sulla strumentazione di bordo superiori ai 14 km al litro. Stando invece un po’ attenti con il pedale, facendo come si suol dire “gli svizzeri”, il valore medio dei consumi che ci si para davanti segna addirittura 18/19 km al litro,  superando anche i 20 km/l a velocità di crociera e nei tratti extraurbani. Spostando quindi lo sguardo ai listini, ci accorgiamo di quanto sia davvero accattivante l’offerta di Dacia che fa del suo “value for money” il punto focale del suo brand. Basti pensare che il listino della dacia Dokker parte da ben 9.900 euro nella versione prettamente da lavoro, con l’1.2 Tce a benzina da 115 CV e con una sola porta scorrevole. Si sale a 12.500 euro selezionando l’unità diesel da 90 CV. Per l’allestimento WOW come il nostro basta aggiungere soli 150 euro al già selezionatissimo allestimento Stepway, per un totale di 15.550 euro, un prezzo davvero accattivante considerando il grande spazio disponibile e le dotazioni della vettura.

Leggi altri articoli in Veicoli commerciali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati