WP_Post Object ( [ID] => 570774 [post_author] => 40 [post_date] => 2018-10-29 17:59:11 [post_date_gmt] => 2018-10-29 16:59:11 [post_content] => Due morti in provincia di Frosinone, colpiti da un albero piombato sulla loro vettura. È uno dei fatti di cronaca segnalati nelle ultime ore, legati purtroppo alla forte instabilità che sta interessando il Paese.

Quattro vittime colpite da alberi

L'agenzia ANSA ha segnalato la morte di due persone in località Castrocielo, nel frusinate, colpite da albero che ha centrato l'auto su cui viaggiavano, da quanto segnalato. E purtroppo un altro decesso e un ferito grave sempre per una dinamica similare a Terracina. Ma sono diversi i disagi causati dal maltempo in più zone d'Italia, da Nord a Sud. Restando nel Lazio, il forte vento e le precipitazioni stanno arrecando problemi nella Capitale, interessando anche la circolazione sulla linea A della metropolitana capitolina. Risultano bloccati gli accessi al Colosseo, al Palatino e al Foro Romano, così come l'acqua alta starebbe condizionando l'Idroscalo di Ostia, in base a quanto indicato. Forte vento anche in Campania. Fattore che non solo ha interrotto i collegamenti verso le isole del Tirreno, ma ha costretto la direzione del Parco archeologico di Pompei a chiudere l'area degli scavi. Purtroppo è deceduto anche un giovane di 21 anni, colpito da un albero caduto in via Claudio, a Fuorigrotta. Disagi anche in Abruzzo. A Pescara una donna è rimasta ferita per la caduta di un altro albero sulla propria auto. In Puglia, poi, si segnala l'esondazione del canale Reale nel brindisino.

Monitorati i flussi d'acqua

In Lombardia, soprattutto a Milano, si osserva in particolare il livello dei fiumi Lambro e Seveso, cresciuto sensibilmente. Si parla di un'allerta da codice rosso, in base a quanto appurato nelle ultime ore. Situazione critica anche al passo dello Stelvio, dove le strade risulterebbero bloccate da un'ingente quantità di neve, bloccando anche diversi turisti in zona. In Friuli Venezia Giulia una frana, causata probabilmente da uno smottamento, ha interrotto l'accesso al ponte di Luincis, verso Udine. Spostandosi in Veneto, si registra il livello massimo d'acqua alta, che ha toccato quota 156 centimetri prima di scendere nuovamente. Venti di forte intensità e mareggiate, invece, condizionano il versante ligure. In Toscana, poi, la Protezione civile regionale ha protratto il codice arancione, in particolare nelle zone di Nord-Ovest. Foto: Vigili del Fuoco [post_title] => Maltempo: due vittime nel frusinate, disagi da Nord a Sud [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => maltempo-due-vittime-nel-frusinate-disagi-da-nord-a-sud [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2018-10-29 18:17:26 [post_modified_gmt] => 2018-10-29 17:17:26 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=570774 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Maltempo: due vittime nel frusinate, disagi da Nord a Sud

Segnalato un altro morto in Campania

Accertate due vittime in seguito alla caduta di un albero che ha colpito un'auto, in località Castrocielo. Altri due casi anche a Terracina e nel napoletano. Forte vento e possibili esondazioni in diverse zone d'Italia
Maltempo: due vittime nel frusinate, disagi da Nord a Sud

Due morti in provincia di Frosinone, colpiti da un albero piombato sulla loro vettura. È uno dei fatti di cronaca segnalati nelle ultime ore, legati purtroppo alla forte instabilità che sta interessando il Paese.

Quattro vittime colpite da alberi

L’agenzia ANSA ha segnalato la morte di due persone in località Castrocielo, nel frusinate, colpite da albero che ha centrato l’auto su cui viaggiavano, da quanto segnalato. E purtroppo un altro decesso e un ferito grave sempre per una dinamica similare a Terracina. Ma sono diversi i disagi causati dal maltempo in più zone d’Italia, da Nord a Sud. Restando nel Lazio, il forte vento e le precipitazioni stanno arrecando problemi nella Capitale, interessando anche la circolazione sulla linea A della metropolitana capitolina. Risultano bloccati gli accessi al Colosseo, al Palatino e al Foro Romano, così come l’acqua alta starebbe condizionando l’Idroscalo di Ostia, in base a quanto indicato.
Forte vento anche in Campania. Fattore che non solo ha interrotto i collegamenti verso le isole del Tirreno, ma ha costretto la direzione del Parco archeologico di Pompei a chiudere l’area degli scavi. Purtroppo è deceduto anche un giovane di 21 anni, colpito da un albero caduto in via Claudio, a Fuorigrotta. Disagi anche in Abruzzo. A Pescara una donna è rimasta ferita per la caduta di un altro albero sulla propria auto. In Puglia, poi, si segnala l’esondazione del canale Reale nel brindisino.

Monitorati i flussi d’acqua

In Lombardia, soprattutto a Milano, si osserva in particolare il livello dei fiumi Lambro e Seveso, cresciuto sensibilmente. Si parla di un’allerta da codice rosso, in base a quanto appurato nelle ultime ore. Situazione critica anche al passo dello Stelvio, dove le strade risulterebbero bloccate da un’ingente quantità di neve, bloccando anche diversi turisti in zona. In Friuli Venezia Giulia una frana, causata probabilmente da uno smottamento, ha interrotto l’accesso al ponte di Luincis, verso Udine. Spostandosi in Veneto, si registra il livello massimo d’acqua alta, che ha toccato quota 156 centimetri prima di scendere nuovamente. Venti di forte intensità e mareggiate, invece, condizionano il versante ligure. In Toscana, poi, la Protezione civile regionale ha protratto il codice arancione, in particolare nelle zone di Nord-Ovest.

Foto: Vigili del Fuoco

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati