WP_Post Object ( [ID] => 572114 [post_author] => 40 [post_date] => 2018-11-02 18:31:18 [post_date_gmt] => 2018-11-02 17:31:18 [post_content] => "Sono tre i punti di forza del nuovo Duster" indica subito Francesco Fontana Giusti, Direttore Comunicazione e Immagine di Renault Italia, nel sottolineare le qualità del veicolo firmato da Dacia e proposto, da settembre, anche in versione GPL.

I fattori chiave

L'esterno e l'interno sono elementi decisivi per la scelta. Le novità, introdotte a gennaio, si notano ad una prima occhiata, ricordando il precedente modello. Lo stesso responsabile della Comunicazione di Renault Italia evidenzia come l'aspetto, seppur rinnovato, faccia intuire comunque una certa parentela con il precedente. Poi l'abitacolo, considerando le critiche della clientela, è stato arricchito proponendo una "nuova consolle, nuovi sedili, nuovo volante. Insomma sembra di entrare in una nuova macchina", rimarca ancora Francesco Fontana Giusti. Senza dimenticare i sistemi tecnologici che potenziano le caratteristiche del nuovo Duster. Il GPL, poi, rappresenta un ulteriore punto di forza, dopo l'introduzione avvenuta lo scorso settembre. Costituisce "già il 60% di mix sugli ordini", aggiunge Francesco Fontana Giusti nell'occasione. Una proposta che poggia anche sugli stessi costi, uno degli aspetti nevralgici di ogni proposta targata Dacia. In questo caso, un esemplare di Duster GPL costa 500,00 Euro in più, se confrontato con uno stesso modello a benzina.

Prospettati volumi importanti

Considerando una crescita del 16% senza la presenza della versione GPL, basata sul modello con motore 1.6 SCe S&S da 115 cavalli, si prevede un valore del "40% sul totale annuo", segnala ancora il Direttore Comunicazione e Immagine di Renault Italia, dato che lo stesso Duster GPL costituisce, come detto, "il 60% a livello ordini". "Da una parte è il primo motore Euro 6d-Temp del Gruppo e, dunque, rispetta tutte le regolamentazioni che sono state lanciate a settembre (basse emissioni e basso CO2), l'altra cosa è il costo di gestione del GPL", evidenzia dunque Francesco Fontana Giusti. Infine, spostando l'attenzione sui prezzi, questi partono da 13.350,00 Euro propendendo per una versione Essential, ma quella venduta di più è la Prestige, indica ancora il Responsabile Comunicazione e Immagine di Renault Italia, che è proposta a un prezzo di poco superiore ai 16.000,00 Euro (16.050,00 Euro per la precisione, ndr). La più accessoriata. [post_title] => Nuovo Dacia Duster GPL: un ulteriore aspetto versatile [INTERVISTA] [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => nuovo-dacia-duster-gpl-un-ulteriore-aspetto-versatile-intervista [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2018-11-02 18:34:46 [post_modified_gmt] => 2018-11-02 17:34:46 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=572114 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Nuovo Dacia Duster GPL: un ulteriore aspetto versatile [INTERVISTA]

L'intervento di Francesco Fontana Giusti

Il Direttore Comunicazione e Immagine di Renault Italia sottolinea i fattori rilevanti del nuovo Dacia Duster GPL
Nuovo Dacia Duster GPL: un ulteriore aspetto versatile [INTERVISTA]

“Sono tre i punti di forza del nuovo Duster” indica subito Francesco Fontana Giusti, Direttore Comunicazione e Immagine di Renault Italia, nel sottolineare le qualità del veicolo firmato da Dacia e proposto, da settembre, anche in versione GPL.

I fattori chiave

L’esterno e l’interno sono elementi decisivi per la scelta. Le novità, introdotte a gennaio, si notano ad una prima occhiata, ricordando il precedente modello. Lo stesso responsabile della Comunicazione di Renault Italia evidenzia come l’aspetto, seppur rinnovato, faccia intuire comunque una certa parentela con il precedente. Poi l’abitacolo, considerando le critiche della clientela, è stato arricchito proponendo una “nuova consolle, nuovi sedili, nuovo volante. Insomma sembra di entrare in una nuova macchina”, rimarca ancora Francesco Fontana Giusti. Senza dimenticare i sistemi tecnologici che potenziano le caratteristiche del nuovo Duster. Il GPL, poi, rappresenta un ulteriore punto di forza, dopo l’introduzione avvenuta lo scorso settembre. Costituisce “già il 60% di mix sugli ordini”, aggiunge Francesco Fontana Giusti nell’occasione. Una proposta che poggia anche sugli stessi costi, uno degli aspetti nevralgici di ogni proposta targata Dacia. In questo caso, un esemplare di Duster GPL costa 500,00 Euro in più, se confrontato con uno stesso modello a benzina.

Prospettati volumi importanti

Considerando una crescita del 16% senza la presenza della versione GPL, basata sul modello con motore 1.6 SCe S&S da 115 cavalli, si prevede un valore del “40% sul totale annuo”, segnala ancora il Direttore Comunicazione e Immagine di Renault Italia, dato che lo stesso Duster GPL costituisce, come detto, “il 60% a livello ordini”.
“Da una parte è il primo motore Euro 6d-Temp del Gruppo e, dunque, rispetta tutte le regolamentazioni che sono state lanciate a settembre (basse emissioni e basso CO2), l’altra cosa è il costo di gestione del GPL”, evidenzia dunque Francesco Fontana Giusti.
Infine, spostando l’attenzione sui prezzi, questi partono da 13.350,00 Euro propendendo per una versione Essential, ma quella venduta di più è la Prestige, indica ancora il Responsabile Comunicazione e Immagine di Renault Italia, che è proposta a un prezzo di poco superiore ai 16.000,00 Euro (16.050,00 Euro per la precisione, ndr). La più accessoriata.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati