Suzuki AllGrip Auto, il 4×4 per tutti [#5COSEDASAPERE -EPISODIO 1]

Decenni di esperienza su Jimny, Ignis, Swift e non solo

Benvenuti ad un nuovo appuntamento con il nostro #5CosedaSapere, questa volta più accurato che mai. Questo perché la protagonista assoluta, per una volta, non sarà una sola auto, ma l'intera gamma a trazione integrale della Suzuki. Benvenuti nell'avventuroso mondo della Suzuki AllGrip

Suzuki e la trazione integrale sono da sempre un binomio vincente. Sin dal lontano 1970, quando il marchio giapponese ha sviluppato il primo modello con questa tecnologia, il Jimny LJ10. Da allora sono passati quasi 50 anni e la casa di Hamamatsu ha proseguito nel miglioramento del 4X4 non solo per i fuoristrada, ma anche per migliorare piacere di guida e sicurezza su ogni vettura e su tutte le superfici. Fino ad arrivare all’attuale AllGrip, disponibile sull’intera gamma e con tre versioni differenti (Auto, Select e Pro), disponibili in base ai vari modelli.

Suzuki AllGrip: la modalità Auto

La prima modalità è disponibile su Ignis e Swift, grazie al giunto viscoso, la trazione 4X4 distribuisce automaticamente maggiore coppia alle ruote posteriori, quando rileva condizioni di scarsa aderenza. In questo modo, il conducente può mantenere il miglior controllo in tutte le situazioni, soprattutto a breve, quando il sole ed il caldo, lasceranno spazio a pioggia, neve e temperature rigide. Grazie al sistema Suzuki AllGrip Auto, infatti, l’automobilista può preoccuparsi solamente del piacere di guida, anche su fondi non perfetti o piuttosto complicati.
L’elemento chiave di questa tecnologia, come detto, è il giunto viscoso, posizionato tra l’asse posteriore ed anteriore. Questo dispositivo è incaricato di trasferire la coppia motrice alle ruote posteriori. Quando si verifica uno slittamento delle ruote anteriori, causando così una differenza di velocità fra l’asse anteriore e posteriore, il giunto viscoso permette al sistema di intervenire, trasferendo la coppia motrice, garantendo così all’auto il massimo controllo.

Suzuki AllGrip Auto: il Grip Control

Quando si percorre una strada scivolosa, soprattutto con neve e fango, anche la partenza può diventare un problema, per via dello slittamento delle ruote. Con Suzuki AllGrip Auto viene risolto questo inconveniente, grazie al sistema Grip Control. Questa funzione applica rapidamente il freno alla ruota che slitta, trasferendo la trazione sulla ruota opposta, consentendo così una partenza senza affanni per la vettura. Il sistema AllGrip Auto è disponibile sulla Suzuki Ignis, il crossover compatto giapponese presentato al Salone di Parigi 2016 ed arrivato sul mercato all’inizio dell’anno successivo. Un modello sviluppato su un pianale completamente nuovo, con ampio utilizzo dell’acciaio ad alta resistenza, con uno stile distintivo e tanta tecnologia a bordo. La vettura è disponibile sia con il 2WD che, appunto, con il sistema AllGrip, sia sulla motorizzazione benzina che su quella ibrida. Il listino prezzi della versione con trazione integrale parte da 15.700 euro per il motore 1.2 Dualjet ed allestimento iCool, per arrivare al top di gamma sulla versione ibrida iAdventure, con il prezzo di 19.350 euro. La Suzuki Ignis è l’unico modello del Segmento A a fornire la trazione integrale 4X4 su una vettura ibrida. Swift, ormai diventata un’icona del marchio giapponese, è una compatta che unisce ad una carrozzeria di soli 3,84 metri un incredibile spazio interno e una leggerezza che le dona un carattere particolarmente dinamico e sportivo. Anche in questo caso la vettura è disponibile sia con il 2WD che con AllGrip Auto. Il listino è di 19.290 con il 1.2 DualJet abbinato all’alimentazione ibrida.


Non abbiamo però ancora finito di parlare del Suzuki AllGrip. Per scoprirne altri segreti, non perdetevi la prossima puntata del nostro #5CosedaSapere!

Leggi altri articoli in #5cosedasapere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati