Ford Mustang Bullitt sulle suggestive strade dell’Isola di Man [FOTO e VIDEO]

Si scatena così tra mare e montagna

La Ford Mustang Bullitt sprigiona i suoi 460 CV di potenza, erogati dal motore V8 5.0 litri, sulle affascinanti strade che si sviluppano sull'Isola di Man.

L’Isola di Man, situata nel Mar d’Irlanda tra l’Inghilterra e il territorio irlandese, è famosa per le sue strade senza limiti di velocità, capaci di combinare percorsi tortuosi fatti di numerose curve ed uno spettacolare scenario paesaggistico.

La muscle car sull’isola britannica

Un mix che rende le strade di quest’isola britanniche tra le più affascinanti del mondo da percorrere in auto. Dello stesso avviso è anche Ford che ha scelto l’Isola di Man per esaltare l’appeal e le performance della Mustang Bullit. La speciale versione della muscle car dell’Ovale segue la scia di altri modelli sportivi di Ford che ci hanno condotto in alcuni dei posti più suggestivi del mondo, come nel caso della GT in Norvegia o della Fiesta ST che ha percorso la via Campocatino, strada di montagna che si trova a 80 chilometri a est di Roma.

Le impressioni di chi l’ha guidata

A guidare la Mustang Bullit nell’Isola di Man è il giornalista Steve Sutcliffe che ha commentato: “Immagina le autostrade tedesche, poi aggiungi colline e curve, riducile a una singola carreggiata, mettici anche una vista incredibile e quello che hai sono queste strade assolutamente fantastiche e coinvolgente. Questo è un posto epico dove guidare, diverso da qualsiasi altra strada al mondo“.

Omaggio alla vettura del film con Steve McQueen

Svelata a inizio anno a Detroit, la Ford Mustang Bullitt è un’edizione speciale che rende omaggio alla leggendaria sportiva del costruttore nordamericano guidata da Steve McQueen nel film Bullit di 50 anni fa. Oltre alla caratterizzazione estetica, che comprende anche la speciale tinta verde della carrozzeria, la Mustang Bullitt è spinta dal motore V8 aspirato da 5.0 litri che sviluppa 460 CV e 530 Nm di coppia massima, abbinato al cambio manuale a 6 marce.

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati