Autostrade: la proposta per aumentare il limite a 150 km/h

Solamente sui tratti a tre corsie e con la presenza del Tutor

Si potrà andare più veloci in autostrada? Questa è la proposta pronta ad essere presentata dal presidente della commissione trasporti, per innalzare il limite da 130 a 150 km/h. Ma solo in alcuni tratti.
Autostrade: la proposta per aumentare il limite a 150 km/h

Il limite di velocità in autostrada potrebbe venir aumentato a 150 km/h, in alcuni tratti. Questa è la proposta pronta ad essere presentata alla Camera da Alessandro Morelli, presidente della commissione trasporti. “Gli strumenti di sicurezza stradale, attivi e passivi – le parole del leghista al Corriere della Sera – hanno fatto tanti e tali passi avanti, che oggi i rischi sono connessi a comportamenti diversi”.

A 150 km/h solo su tratti a tre corsie

Il limite non verrebbe però esteso sull’intera rete autostradale, ma solamente sui tratti con tre corsie per ciascun senso di marcia, la corsia d’emergenza, asfalto drenante e la copertura dei sistemi di controllo della velocità media, cioè i Tutor.

I vantaggi, secondo il presidente della commissione, includono il “traffico più scorrevole, tempi di percorrenza più rapidi per tutti… e poi, vogliamo dirlo? La libertà di muoversi, fatta salva la sicurezza, in maniera meno legata. Tutti quelli con cui mi sono confrontato nel preparare la proposta si sono detti d’accordo”.

Il Codice della strada già lo permette

A dir la verità, però, non si tratta di una situazione nuova, visto che il Codice della strada attualmente in vigore già permette di elevare il limite a 150 km/h in alcune zone, su decisione delle concessionarie autostradali. Tuttavia, nessuna ha mai utilizzato questa possibilità.

Il pericolo vero sono i cellulari

Tornando alle motivazioni, non ci sono solamente i sistemi di sicurezza molto più evoluti, ma anche il cambio di abitudini di molti automobilisti: “Il punto vero è che oggi il problema è diventato la distrazione alla guida. Che in nove casi su dieci significa l’utilizzo di cellulari“.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati