WP_Post Object ( [ID] => 574590 [post_author] => 70 [post_date] => 2018-11-12 16:58:51 [post_date_gmt] => 2018-11-12 15:58:51 [post_content] => Slitta di un mese l’entrata in vigore di Area B Milano, la nuova zona a traffico limitato del capoluogo lombardo dove sarà vietata la circolazione alle auto benzina Euro 0 e diesel fino ad Euro 3. La partenza ufficiale è fissata per lunedì 25 febbraio, giorno da cui le categorie citate di veicoli non potranno muoversi in tutta la città dalle 7.30 alle 19.30 dal lunedì al venerdì.

Area B Milano, la zona del divieto

Area B copre praticamente tutta la città (il 72% del territorio), essendo estesa quasi quanto i confini comunali, comprendendo quasi 1.400.000 di abitanti, cioè il 97,6% della popolazione residente. "Area B è la Ztl più grande d’Italia e consentirà di migliorare la qualità dell’aria e della vita a Milano - dichiara Marco Granelli, assessore alla Mobilità e Ambiente - L'aria che respiriamo è fondamentale. Le polveri sottili nocive alla salute sono già in calo da alcuni anni ma vogliamo abbatterle drasticamente. È inderogabile un cambiamento di abitudini".

Cinquanta giorni di ingresso gratis

Nei primi dodici mesi di Area B Milano, chi entrerà nella città con veicoli sottoposti al divieto avrà cinquanta giorni di libera circolazione. Al primo accesso l'automobilista riceverà via posta un alert che spiega il funzionamento del provvedimento invitandolo a mettersi in regola ma anche ad iscriversi al portale per controllare e gestire gli accessi disponibili. Dal secondo anno di entrata in vigore di Area B i residenti a Milano e le imprese della città avranno 25 giorni all'anno di libera circolazione, tutti gli altri cinque giorni. Solo all'esaurimento dei giorni di libera circolazione scatterà la sanzione.

Saranno attivati 15 varchi

A partire dal 25 febbraio, saranno attivati quindici varchi: in via Anassagora, Pirelli, Sarca, Giuditta Pasta, Gallarate, Tofano, Basilea, Zurigo, Gonin, Baroni, Cassinis, Rogoredo, Carlo Feltrinelli, Mecenate, Fantoli. Da marzo progressivamente saranno collocate altre 78 telecamere per arrivare a 98 telecamere entro la fine del 2019. Tutti i 188 varchi saranno completati entro il 1° ottobre 2020. [post_title] => Area B Milano: ritardata di un mese, via il 25 febbraio 2019 [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => area-b-milano-ritardata-di-un-mese-via-il-25-febbraio-2019 [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2018-11-12 16:58:51 [post_modified_gmt] => 2018-11-12 15:58:51 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=574590 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Area B Milano: ritardata di un mese, via il 25 febbraio 2019

Stop ai benzina Euro 0 e diesel fino ad Euro 3

L'Area B entrerà in vigore a Milano ufficialmente da lunedì 25 febbraio 2018: stop ai benzina Euro 0 e diesel fino ad Euro 3, dal lunedì al venerdì dalle 7.30 alle 19.30. E, da ottobre 2019, toccherà anche agli Euro 4 diesel.
Area B Milano: ritardata di un mese, via il 25 febbraio 2019

Slitta di un mese l’entrata in vigore di Area B Milano, la nuova zona a traffico limitato del capoluogo lombardo dove sarà vietata la circolazione alle auto benzina Euro 0 e diesel fino ad Euro 3. La partenza ufficiale è fissata per lunedì 25 febbraio, giorno da cui le categorie citate di veicoli non potranno muoversi in tutta la città dalle 7.30 alle 19.30 dal lunedì al venerdì.

Area B Milano, la zona del divieto

Area B copre praticamente tutta la città (il 72% del territorio), essendo estesa quasi quanto i confini comunali, comprendendo quasi 1.400.000 di abitanti, cioè il 97,6% della popolazione residente.

Area B è la Ztl più grande d’Italia e consentirà di migliorare la qualità dell’aria e della vita a Milano – dichiara Marco Granelli, assessore alla Mobilità e Ambiente – L’aria che respiriamo è fondamentale. Le polveri sottili nocive alla salute sono già in calo da alcuni anni ma vogliamo abbatterle drasticamente. È inderogabile un cambiamento di abitudini“.

Cinquanta giorni di ingresso gratis

Nei primi dodici mesi di Area B Milano, chi entrerà nella città con veicoli sottoposti al divieto avrà cinquanta giorni di libera circolazione. Al primo accesso l’automobilista riceverà via posta un alert che spiega il funzionamento del provvedimento invitandolo a mettersi in regola ma anche ad iscriversi al portale per controllare e gestire gli accessi disponibili.

Dal secondo anno di entrata in vigore di Area B i residenti a Milano e le imprese della città avranno 25 giorni all’anno di libera circolazione, tutti gli altri cinque giorni. Solo all’esaurimento dei giorni di libera circolazione scatterà la sanzione.

Saranno attivati 15 varchi

A partire dal 25 febbraio, saranno attivati quindici varchi: in via Anassagora, Pirelli, Sarca, Giuditta Pasta, Gallarate, Tofano, Basilea, Zurigo, Gonin, Baroni, Cassinis, Rogoredo, Carlo Feltrinelli, Mecenate, Fantoli.

Da marzo progressivamente saranno collocate altre 78 telecamere per arrivare a 98 telecamere entro la fine del 2019. Tutti i 188 varchi saranno completati entro il 1° ottobre 2020.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Auto

FORUMAutoMotive: a Milano il diesel viene assolto

Un gasolio Euro 6 emette fino al 95% di NOx in meno rispetto ad un Euro 0
È andato in scena a Milano questa mattina il #FORUMAutoMotive, tradizionale appuntamento che ormai diversi anni caratterizza la filiera delle