WP_Post Object ( [ID] => 575666 [post_author] => 70 [post_date] => 2018-11-15 16:42:20 [post_date_gmt] => 2018-11-15 15:42:20 [post_content] => Hyundai Italia ha scelto Gabriele Tarquini come Brand Ambassador del marchio. L’avvio di questa collaborazione, che durerà per tutto il 2019, è stato dato dalla consegna delle chiavi di una Santa Fe al pilota italiano. Questo evento simbolico è avvenuto alla presenza di Joon Seo Lee, presidente ed amministratore delegato di Hyundai Italia, e del direttore generale Andrea Crespi.

Hyundai-Tarquini, un binomio che continua

La collaborazione tra il marchio coreano ed il pilota italiano non è una novità, visto che Tarquini ha già avuto un ruolo importante nella nascita della Hyundai i30 N TCR, la vettura ad alte prestazioni sviluppata appositamente per le competizioni. Proprio al volante di quella vettura, il pilota ha conquistato il primo successo all’esordio nel TCR International Series per poi continuare una serie di vittorie che lo hanno proiettato al comando del Mondiale WTCR attualmente in corso, che si chiuderà il prossimo weekend sul circuito di Macao. Recentemente Tarquini è stato anche protagonista del lancio della nuova i30 Fastback N, la prima coupè a 5 porte ad alte prestazioni, nell’inedita sfida “from Rome to Paris” insieme al pilota di rally Thierry Neuville.

Le caratteristiche della Hyundai Santa Fe

Tornando sul modello appena consegnato al pilota italiano, la nuova Hyundai Santa Fe è stata presentata ad inizio anno, con il debutto pubblico al Salone di Ginevra 2018. Rispetto alla generazione precedente, è più grande e presenta numerosi elementi tecnologici, in particolare per quanto riguarda i sistemi di assistenza alla guida. A questo proposito, tra le tecnologie presenti sul SUV coreano troviamo frenata automatica con riconoscimento dei pedoni, lettore dei limiti di velocità, mantenimento della corsia di marcia, Safety Exit Assist ed il Rear Occupant Alert, un avviso per evitare che il genitore alla guida si dimentichi il bambino sul seggiolino posteriore. Passando al lato estetico, la Santa Fe presenta in primo piano la Cascade Grille, il classico stilema della casa coreana, ed i gruppi ottici su due livelli. Tra le altre novità di questo modello, troviamo il doppio terminale di scarico ed un design dedicato delle luci posteriori. A livello di numeri, la nuova generazione è più lunga di 7 centimetri e presenta un volume di carico ora di 625 litri. L’unica motorizzazione disponibile sul mercato italiano è il motore diesel 2.2 da 200 cavalli, già omologato con normativa Euro 6d-Temp, abbinato al cambio manuale ad otto rapporti ed alle quattro ruote motrici HTRAC. Su altri mercati, sono disponibili anche il diesel 2.0 da 150 o 182 CV ed il benzina 2.4 litri da 185 CV. Successivamente, arriveranno le versioni ibride ed ibrida plug-in. [post_title] => Hyundai: il nuovo brand ambassador è Gabriele Tarquini [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => hyundai-il-nuovo-brand-ambassador-e-gabriele-tarquini [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2018-11-15 16:42:20 [post_modified_gmt] => 2018-11-15 15:42:20 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=575666 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Hyundai: il nuovo brand ambassador è Gabriele Tarquini

Il pilota ha ricevuto le chiavi di una Hyundai Santa Fe

Hyundai ha nominato Gabriele Tarquini come nuovo brand ambassador della sezione italiana: il pilota, in testa al campionato WTCR con la i30 N TCR, ha ricevuto le chiavi di una Santa Fe.
Hyundai: il nuovo brand ambassador è Gabriele Tarquini

Hyundai Italia ha scelto Gabriele Tarquini come Brand Ambassador del marchio. L’avvio di questa collaborazione, che durerà per tutto il 2019, è stato dato dalla consegna delle chiavi di una Santa Fe al pilota italiano. Questo evento simbolico è avvenuto alla presenza di Joon Seo Lee, presidente ed amministratore delegato di Hyundai Italia, e del direttore generale Andrea Crespi.

Hyundai-Tarquini, un binomio che continua

La collaborazione tra il marchio coreano ed il pilota italiano non è una novità, visto che Tarquini ha già avuto un ruolo importante nella nascita della Hyundai i30 N TCR, la vettura ad alte prestazioni sviluppata appositamente per le competizioni.

Proprio al volante di quella vettura, il pilota ha conquistato il primo successo all’esordio nel TCR International Series per poi continuare una serie di vittorie che lo hanno proiettato al comando del Mondiale WTCR attualmente in corso, che si chiuderà il prossimo weekend sul circuito di Macao.

Recentemente Tarquini è stato anche protagonista del lancio della nuova i30 Fastback N, la prima coupè a 5 porte ad alte prestazioni, nell’inedita sfida “from Rome to Paris” insieme al pilota di rally Thierry Neuville.

Le caratteristiche della Hyundai Santa Fe

Tornando sul modello appena consegnato al pilota italiano, la nuova Hyundai Santa Fe è stata presentata ad inizio anno, con il debutto pubblico al Salone di Ginevra 2018. Rispetto alla generazione precedente, è più grande e presenta numerosi elementi tecnologici, in particolare per quanto riguarda i sistemi di assistenza alla guida.

A questo proposito, tra le tecnologie presenti sul SUV coreano troviamo frenata automatica con riconoscimento dei pedoni, lettore dei limiti di velocità, mantenimento della corsia di marcia, Safety Exit Assist ed il Rear Occupant Alert, un avviso per evitare che il genitore alla guida si dimentichi il bambino sul seggiolino posteriore.

Passando al lato estetico, la Santa Fe presenta in primo piano la Cascade Grille, il classico stilema della casa coreana, ed i gruppi ottici su due livelli. Tra le altre novità di questo modello, troviamo il doppio terminale di scarico ed un design dedicato delle luci posteriori. A livello di numeri, la nuova generazione è più lunga di 7 centimetri e presenta un volume di carico ora di 625 litri.

L’unica motorizzazione disponibile sul mercato italiano è il motore diesel 2.2 da 200 cavalli, già omologato con normativa Euro 6d-Temp, abbinato al cambio manuale ad otto rapporti ed alle quattro ruote motrici HTRAC. Su altri mercati, sono disponibili anche il diesel 2.0 da 150 o 182 CV ed il benzina 2.4 litri da 185 CV. Successivamente, arriveranno le versioni ibride ed ibrida plug-in.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati