Codice della Strada: le novità proposte dal Governo

Codice della Strada: le novità proposte dal Governo

Dall'utilizzo al cellulare alla guida al divieto di fumo

Il Codice della Strada potrebbe presto subire delle importanti modifiche: Movimento 5 Stelle e Lega hanno presentato due disegni di legge per introdurre numerose novità. Vediamo nel dettaglio quali sono.
Codice della Strada: le novità proposte dal Governo

Il Codice della Strada potrebbe subire presto delle importanti modifiche, con i due disegni di legge proposti da Movimento 5 Stelle e Lega, all’esame della commissione trasporti della Camera. Se avevamo già parlato della proposta di aumentare a 150 km/h la velocità nelle autostrade a tre corsie, sono molte altre le novità in arrivo, se queste proposte saranno approvate ed entreranno in vigore.

Pene più severe per l’uso del cellulare alla guida

I disegni di legge hanno alcuni punti in comune, come l’inasprimento delle sanzioni per chi usa il cellulare alla guida. Per entrambi i partiti al Governo, infatti, questa è una delle cause principali di distrazioni e incidenti (confortati anche da più di una ricerca in merito).

La Lega chiede un aumento della multa, passando da un minimo di 422 euro ad un massimo di 1.697 euro (ora è tra 161 e 674 euro). Più o meno lo stesso concetto è espresso anche nella proposta dei pentastellati.

Le proposte del M5S per il Codice della Strada

Tra le altre proposte del Movimento 5 Stelle troviamo la realizzazione di parcheggi “rosa” per le donne in gravidanza o con figli non superiori ad un anno di età, così come la possibilità di parcheggiare gratis sulle strisce blu per i veicoli di persone invalide. C’è il divieto di utilizzare le carrozze trainate da cavalli in città, anche se saranno i comuni a “regolamentare il servizio di piazza su slitte”.

In primo piano, c’è la lotta alla guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti, ma anche il divieto di fumo alla guida per evitare le distrazioni. Nuove norme anche per i rendiconti dei comuni, mentre nelle zone a traffico limitato con limite massimo di 30 km/h le biciclette potranno circolare anche contromano.

Codice della Strada: le proposte della Lega

Passando al piano della Lega, abbiamo già parlato dell’aumento delle sanzioni per chi utilizza il cellulare alla guida e dell’aumento della velocità in autostrada, ma c’è anche la volontà di aumentare la multa anche per chi sosta con l’auto negli spazi riservati alle persone invalide (da 161 a 647 e non più da 85 a 338 euro).

L’abolizione delle tasse per le auto e le moto storiche è un altro punto del disegno di legge, così come l’ingresso tra i veicoli storici anche delle macchine agricole e la revisione dei veicoli con più di 20 anni ogni due anni e non ogni quattro come avviene attualmente.

La proposta prevede anche lo stop della possibilità di fare multe per gli ausiliari del traffico, così come un cambio nell’obbligo di usare le luci di posizione durante il giorno: varrà solamente per moto e scooter, perché l’accensione degli anabbaglianti “determina un maggiore consumo di carburante, nonché un incremento del livello di emissioni inquinanti”.

La serie di proposte si conclude con la possibilità di guidare veicoli nell’ambito della nettezza urbana per chi è in possesso di patente B (ora serve la C), il raddoppio della sanzione economica per chi è al volante di un’auto non coperta da assicurazione e la proroga della durata del foglio rosa “di ulteriori tre mesi nel caso in cui le prove orali o pratiche non si sono potute svolgere per cause non ascrivibili all’aspirante”.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati