Porsche 911: oltre quota un milione con la recente 991, prima della nuova generazione [FOTO]

Stile ancora più evoluto e tanta tecnologia

In attesa dell'ottavo capitolo, si parla delle versioni più recenti di Porsche 911. La tappa appena vissuta di questa lunga storia, iniziata nel lontano 1963
Porsche 911: oltre quota un milione con la recente 991, prima della nuova generazione [FOTO]

Avvistamenti e indiscrezioni hanno scandito l’attesa. Solo alcune ore separano dal debutto della prossima generazione di Porsche 911. In precedenza, dopo gli articoli dedicati alla primissima generazione del 1963, dunque alle successive serie sempre più affinate ed evolute, si giunge a quella attuale prima del nuovo capitolo.

991

Il periodo più recente è anche quello più attivo e tecnologico. La vivace storia della gamma 911, dato che non si può parlare di un solo modello ma di più versioni, presenta nuove forme ancora più filanti. I gruppi ottici hanno una firma luminosa distintiva e iconografica al tempo stesso, dunque gli interni risultano rafforzati da sistemi tecnologici che consentono una maggiore interazione. Senza dimenticare la stessa forza sportiva che da sempre contraddistingue la produzione del marchio di Stoccarda.

Tagliato il traguardo del milione di esemplari

La settima generazione è anche quella che ha permesso al costruttore tedesco di siglare un primato storico, ovvero la produzione di oltre un milione di Porsche 911 dal lontano 1963. Ben 1.049.330 esemplari (sino a questo ottobre), da quanto segnalato. Una cifra ragguardevole, tenendo presente l’esclusività del modello. Un risultato raggiunto anche grazie alla variegata gamma appunto, come accennato.
L’ultima 991 appare più accogliente, grazie a un passo maggiore. Beneficia con l’aggiornamento non solo di nuovi gruppi ottici il cui disegno è rafforzato da una firma LED a quattro punti, ma anche di un’aerodinamica attiva mutuata dalla più potente 918 Spyder. Così come sembra più accogliente e tecnologico l’abitacolo, che presentano una strumentazione analogica e soluzioni digitali che consentono maggior connettività a bordo, assieme al supporto di tecnologie di assistenza alla guida.
L’utilizzo di materiali leggeri, comporta benefici in termini di efficienza e dinamismo. La potenza del resto non manca. Inizialmente il sei cilindri boxer aspirato da 3.4 litri sviluppa di base 350 cavalli, mentre, sulle versioni S, il 3.8 propone già 400 cavalli e 430 sulle differenti GTS. Con l’aggiornamento del 2015, poi, un doppio turbo cambia la natura stessa della propulsione e l’introduzione di un 3.0 litri permette adesso alle varie Carrera, Carrera S e GTS di disporre rispettivamente di 370, 420 e 450 cavalli di spinta massima.
Ancora più muscolosi sono i valori delle versioni Turbo e le diverse GT, fino alle ultime 911 GT3 RS da 520 cavalli e 911 GT2 RS da 700 cavalli. Quest’ultima è in grado di raggiungere i 340 km/h. Entrambe con unità aspirate di 4.0 litri. Non mancano anche edizioni speciali come la 911 R, realizzata in soli 991 esemplari, omaggiando una delle varianti più iconiche di un modello di per sé riconoscibile da generazioni.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati