Toyota Safety Sense: 10 milioni le vetture vendute con il pacchetto sicurezza

Il Toyota Safety Sense è disponibile oggi in 68 Paesi nel mondo

Il pacchetto di sicurezza Toyota Safety Sense è installato sul 90% dei nuovi modelli venduti in Giappone, America Settentrionale ed Europa, mentre in Italia è di serie su tutta la gamma
Toyota Safety Sense: 10 milioni le vetture vendute con il pacchetto sicurezza

Toyota ha fatto sapere che, a soli tre anni e mezzo dal lancio, saranno ben 10 milioni le vetture vendute con il Toyota Safety Sense, un pacchetto completo di tecnologie studiate ad hoc per migliorare la sicurezza aiutando a prevenire e a ridurre le probabilità di collisione a qualsiasi velocità di marcia. Secondo le previsioni, infatti, entro la fine del 2018 il totale di vetture equipaggiate col Toyota Safety Sense dovrebbe raggiungere i 3 milioni di unità in Giappone, i 5 milioni nel Nord America e i 2 milioni in Europa. Ad oggi il sistema Toyota Safety Sense è disponibile in ben 68 Paesi di tutto il mondo, tra cui la Cina, l’Australia, il Medio Oriente e altre regioni asiatiche, che diventeranno 100 entro il 2020. Installato sul 90% dei nuovi modelli Toyota venduti in Giappone, America Settentrionale ed Europa, in Italia il Toyota Safety Sense è invece di serie su tutta la gamma. Grazie alla maggiore diffusione del Toyota Safety Sense, il brand giapponese ha fatto sapere anche che verosimilmente nel futuro si potrà assistere ad una drastica riduzione degli incidenti nella percentuale del 70%.

L’obiettivo ultimo di Toyota è azzerare del tutto gli incidenti stradali

Proprio per l’importante contributo dato alla sicurezza di marcia, Toyota è stata premiata lo scorso anno con il premio SafetyBest 2017 dalla giuria di AutoBest, composta da 31 membri provenienti dalle più importanti testate europee, per aver equipaggiato la quasi totalità dei suoi modelli con il pacchetto sicurezza Toyota Safety Sense. Questa la motivazione da parte della giuria: “Ciò che ha particolarmente impressionato i giudici è il ritmo con cui Toyota è riuscita ad implementare il pacchetto sull’intera gamma. Ad oggi il 92% dei modelli Toyota venduti in Europa monta il Toyota Safety Sense. Questa percentuale include il 100% delle Yaris, uno dei modelli più accessibili a livello economico.” Dal canto suo il marchio giapponese ha ribadito il suo obiettivo: “Toyota crede fermamente nella necessità di democratizzazione di sistemi di sicurezza come il Toyota Safety Sense. Una scelta che rientra nella volontà del brand di assicurare un sistema di mobilità il più sicuro possibile, con l’obiettivo ultimo di azzerare del tutto gli incidenti stradali.”

Col Toyota Safety Sense la possibilità di incorrere in incidenti può essere ridotta di ben il 70%

Per completezza di informazioni, ricordiamo che il Toyota Safety Sense è caratterizzato dalla presenza di ben sei sistemi di aiuto alla guida: il Sistema Pre-Collisione (PCS) che utilizza una telecamera e sensori laser per rilevare la presenza di veicoli che precedono la vettura ed evitare o ridurre l’entità delle collisioni, il Sistema Pre-Collisione con rilevamento pedoni (PCSPD) che utilizza una fotocamera e un radar per rilevare possibili collisioni con i pedoni, l’Avviso Superamento Corsia (LDA) che avverte il conducente se l’auto si scosta inavvertitamente dalla corsia di marcia, il sistema di Abbaglianti Automatici (AHB) che seleziona i fari più adatti alla guida notturna, il Cruise Control Adattivo (ACC) che consente di mantenere la tua auto ad una distanza minima prestabilita dal veicolo che precede, il Riconoscimento Segnaletica Stradale (RSA) che visualizza determinati segnali stradali sul nuovo display TFT.

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati