Guida autonoma: test a Torino con il sindaco Appendino [VIDEO]

Sui social è polemica per un passaggio con il rosso

La guida autonoma è stata testata a Torino con il sindaco Chiara Appendino a bordo della vettura senza conducente. Ma sui social è polemica, perché l'auto è passata ad un incrocio con il semaforo rosso.
Guida autonoma: test a Torino con il sindaco Appendino [VIDEO]

La guida autonoma è un tema sempre più rilevante nel mondo dell’automotive e sono numerosi i test in giro per il mondo, principalmente negli Stati Uniti su queste tecnologie, destinate in un futuro a rivoluzionare i trasporti. Anche in Italia è arrivato un primo test, svolto sulle strade di Torino, in occasione del Vehicle and Transportation Technology Innovation Meeting (Vtm).

La guida autonoma ed il sindaco Appendino

Per l’occasione, all’interno della vettura senza conducente (di livello 3) era presente Chiara Appendino, il sindaco del capoluogo piemontese. I due mezzi a guida autonoma L3 sono partiti dalle Ogr e si sono diretti lungo corso Castelfidardo, fino a corso Mediterraneo.

“Una bellissima esperienza – le parole del primo cittadino, al termine del test – Fino ad ora non c’era mai stata la possibilità di farlo in un ambiente urbano e questo testimonia come Torino e Piemonte siano pronti a sperimentare la guida autonoma. Siamo molto orgogliosi che, per la prima volta, un’auto a guida autonoma abbia viaggiato su strada”.

Il sindaco Appendino ed il futuro

La Appendino, sul suo sito personale, ha parlato del rapporto con l’auto del futuro, nel corso del suo discorso al VTM. “Non è più possibile pensare a un mezzo prescindendo dall’uso che se ne fa, dalla sua durata, dalla sua interconnessione con altri sistemi di spostamento e dal contesto urbano, sociale, ambientale ed economico in cui è collocato”.

Si parla anche delle vetture elettriche: “Un motore elettrico può essere un’invenzione straordinaria in grado di aumentare l’efficienza di un veicolo e di ridurre drasticamente l’inquinamento. Ma da un punto di vista della mobilità in generale, un ingorgo di auto elettriche ha ben poco di diverso rispetto a un ingorgo di auto con motore a scoppio. Quello che deve evolvere, appunto, è proprio l’idea stessa di mobilità, che dovrà essere vista sempre più come servizio di ampio respiro”.

L’auto a guida autonoma passa con il rosso

Il test a guida autonoma è stato mostrato in diretta Facebook sulla pagina ufficiale del primo cittadino e non è mancato un intoppo: la macchina è passata con il rosso ad un incrocio. Mentre il primo cittadino era intenta a spiegare il test, senza toccare volante e pedali, l’auto avvicina a un attraversamento pedonale di corso Castelfidardo. Il semaforo diventa giallo poi, mentre la vettura avanza, scatta il rosso.

Immediatamente, sui social la cosa non è passata inosservata e non sono mancati immediatamente i commenti, principalmente ironici. Il managing director di Fev, l’azienda che ha implementato il sistema di guida autonoma ha spiegato: “Nel tratto stradale selezionato avevamo deciso di disattivare il riconoscimento semaforico – le parole riportate dal Corriere della Sera – e lasciare quella parte di guida all’attenzione dell’autista”.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati