Jeep Gladiator: il pick-up di medie dimensioni a Los Angeles [FOTO]

La Gladiator arriverà negli USA nel 2019 e poi anche in Europa

La Jeep Gladiator è il nuovo pick-up di medie dimensioni del marchio del gruppo FCA ed è stato presentato al Salone di Los Angeles 2018. Al lancio disponibile solo con il V6 benzina, dal 2020 sarà anche diesel.

Il Salone di Los Angeles 2018 ha aperto i battenti alla stampa e vengono così presentate le novità delle case automobilistiche: tra questa c’è la Jeep Gladiator. E’ il nuovo pick-up a medie dimensioni del marchio del gruppo FCA che verrà commercializzato negli Stati Uniti nel secondo trimestre del 2019, ma è atteso anche allo sbarco in Europa nel corso dell’anno successivo.

“La nuova Jeep Gladiator 2020 è un pick-up immediatamente riconoscibile come una vera Jeep. Si tratta del compagno ideale per qualsiasi avventura – ha dichiarato Tim Kuniskis, Head of Jeep Brand – North America – I clienti Jeep e gli acquirenti di pick-up di tutto il mondo ci chiedevano da tempo un veicolo con queste caratteristiche. La Gladiator, nasce dalla ricca e fiera tradizione di robusti e affidabili pick-up Jeep, e combina funzionalità, robustezza e versatilità”.

Il design di Jeep Gladiator

Il pick-up presenta un design moderno, ma con i classici stilemi Jeep, come l’iconica griglia anteriore, i fari anteriori arrotondati e quelli posteriori quadrati. Il parabrezza è abbattibile per quando si vuole andare off-road, mentre il soft-top premium Sunrider permette di viaggiare all’aria aperta, contribuendo a ridurre la rumorosità del vento.

Per chi vuole dare alla Gladiator un aspetto più premium è disponibile a richiesta sugli allestimenti Overland e Rubicon l’hard-top a tre pannelli in tinta carrozzeria. L’hard-top a tre pannelli di colore nero è invece disponibile su tutti i modelli della gamma.

Porte, cofano, cardini, paraurti, struttura del parabrezza e portellone posteriore sono stati realizzati in alluminio leggero ad alta resistenza, per contribuire a ridurre il peso del veicolo e a migliorarne i consumi.

Jeep Gladiator e gli interni

Entrando nell’abitacolo, spiccano cura artigianale e utilizzo di materiali di alta qualità. In dettaglio, la plancia, fedele alla tradizione del marchio, presenta forme pulite e linee scolpite che si abbinano al design orizzontale del cruscotto con finiture che variano in base all’allestimento. Il quadro strumenti rifinito a mano propone una superficie morbida al tatto, con cuciture a vista, è di serie sull’allestimento Overland.

I sedili in tessuto (o in pelle) presentano cuciture a vista, braccioli e supporto lombare regolabili. I sedili posteriori sono realizzati con materiali di alta qualità per conferire un look sportivo in grado di garantire allo stesso tempo comfort e tutto il supporto necessario agli occupanti.

Non manca, ovviamente, la parte tecnologica, con il display touchscreen da 7” (o 8,4” a richiesta) per gestire il sistema di infotainment Uconnect di quarta generazione, con compatibilità con Android Auto ed Apple CarPlay.

I motori della Jeep Gladiator

La Jeep Gladiator sarà disponibile al lancio americano con il benzina Pentastar V6 3,6 litri da 285 CV di potenza e 352 Nm di coppia massima, abbinato al cambio manuale a sei rapporti o, in opzione, con l’automatico ad otto marce.

A partire dal 2020, sarà disponibile anche la motorizzazione EcoDiesel V6 da 3,0 litri, in grado di erogare 260 CV di potenza e 600 Nm di coppia. Sarà offerto di serie in abbinamento a un cambio automatico a 8 marce, progettato specificamente per la gestione della maggiore coppia erogata.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati