Gruppo Volkswagen: l’Open Source Lab dà una rotta alla mobilità del futuro

Piattaforma di discussione sulla mobilità sostenibile

Il Gruppo Volkswagen lancia Open Source Lab per la Mobilità Sostenibile, una piattaforma di dialogo aperta e interdisciplinare per discutere sui temi della mobilità del futuro.
Gruppo Volkswagen: l’Open Source Lab dà una rotta alla mobilità del futuro

Nella giornata di ieri a Berlino sono stati avviati i primi dialoghi nell’Open Source Lab per la Mobilità Sostenibile. L’organismo, finanziato dal Consiglio di Sostenibilità del Gruppo Volkswagen, ha un programma di ricerca indipendente ed è obbligato a pubblicare i risultati delle proprie indagini e altri risultati.

Open Source Lab: dialogo aperto

Come spiega Gesche Joost, professoressa all’Università di Arte e membro del Consiglio di Sostenibilità di Volkswagen, “l’idea è stata quella di creare una piattaforma aperta di dialogo sul futuro della mobilità”. All’evento di lancio la discussione sulla mobilità sostenibile ha visto partecipare diversi esperti internazionali proveniente da vari ambiti: ricerca, organizzazioni no-profit, startup e aziende.

Open Source Lab: approccio interdisciplinare

L’Open Source Lab per la Mobilità Sostenibile, realizzato dal Centro tedesco di Ricerca per l’Intelligenza Artificiale ed ubicato nel campus dell’EUREF, nel centro di Berlino, fonda il suo approccio cooperativo sul concetto di rete. Come sottolinea il Gruppo Volkswagen, l’obiettivo del Lab è di facilitare la ricerca interdisciplinare e un ampio dialogo sulla mobilità sostenibile, includendo temi come governance, pianificazione urbana e giustizia sociale, che coinvolga i cittadini e vari stakeholder.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati