Mazda: la prima auto elettrica sarà lanciata nel 2020

Il primo modello Mazda a zero emissioni sarà una vettura a se stante dal resto della gamma

La progettazione del primo modello a zero emissioni firmato Mazda rientra nel programma Sustainable Zoom-Zoom legato ad una mobilità più sostenibile
Mazda: la prima auto elettrica sarà lanciata nel 2020

Nella sempre più veloce rincorsa all’elettrico tutti i costruttori hanno varato le proprie strategie: Mazda, ad esempio, ha dato vita al programma Mazda Sustainable Zoom-Zoom con cui si è posta l’obiettivo di arrivare al 2030 con una gamma di vetture di serie composta per il 95% da motorizzazioni ibride o elettrificate e per il restante 5% di veicoli elettrici a batteria. In tal contesto il programma messo a punto da Mazda si prefigge anche di ridurre, rispetto ai valori registrati nel 2010, la media delle emissioni di CO2 del 50% entro il 2030 e di ben il 90% entro il 2050. Il futuro elettrico firmato Mazda passerà anche attraverso la riscoperta del motore rotativo in qualità di range extender: il compatto propulsore rotativo sarà chiamato a produrre energia elettrica quando le batterie saranno sul punto di esaurire la loro carica in maniera tale da aumentare l’autonomia della vettura eliminando la cosiddetta “ansia da ricarica”. In questo quadro di azione il costruttore di Hiroshima ha lasciato intendere che il lancio della prima vettura totalmente elettrica del brand dovrebbe avvenire nel corso del 2020.

Il primo modello elettrico di Mazda sarà un modello a se stante

La conferma dell’arrivo sul mercato di una Mazda totalmente elettrica sarebbe arrivata ad Autocar attraverso le parole di alcuni esponenti del management del brand di Hiroshima. Allo stesso Autocar, infatti, Mazda avrebbe confermato che il suo primo veicolo elettrico sarebbe stato un modello a se stante nell’intera gamma e che non si sarebbe basato su alcun modello già esistente. Pur trattandosi, dunque, di un modello completamente a sè, il costruttore giapponese ha le idee abbastanza chiare su come sarà la sua prima vettura a zero emissioni. Ad esempio, Ikuo Maeda, General Manager della Divisione Mazda Design, secondo Autocar avrebbe fatto intendere che il primo EV firmato Mazda non avrebbe avuto un design futuristico, bensì molto vicino allo stile di tutti gli altri modelli di casa Mazda. Dal canto suo Jo Stenuit, direttore del design di Mazda Europa, ha affermato al riguardo: “Non vogliamo che il nostro primo veicolo elettrico prenda le distanze dal nostro design e che rappresenti un mondo a sè come fatto ad esempio da altri costruttori.”

Mazda, Denso e Toyota svilupperanno assieme la tecnologia dei veicoli elettrici

Al di là delle su citate considerazioni sul design, Mazda non ha proferito parola sulla sua prima vettura a zero emissioni. A tal riguardo possiamo affermare che il primo veicolo 100% elettrico messo a punto dal costruttore di Hiroshima sarà figlio dell’accordo sottoscritto nel settembre del 2017 tra Mazda, Denso e Toyota al fine di “sviluppare insieme le tecnologie strutturali di base per i veicoli elettrici” del futuro. Tuttavia, Jeff Guyton, CEO di Mazda Europa, ha tenuto a sottolineare al riguardo che la prima vettura totalmente elettrica di Mazda, sebbene figlia dello sviluppo di tecnologie comuni, non sarà un veicolo vincolato da progetti comuni all’alleanza in quanto la stessa Mazda avrebbe iniziato a lavorare alla sua prima vettura a zero emissioni ancor prima della sottoscrizione dell’accordo in essere. Non resta che aspettare ulteriori evoluzioni del progetto EV di Mazda dalla stessa casa costruttrice per scoprirne ulteriori peculiarità.

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati