WP_Post Object ( [ID] => 583279 [post_author] => 37 [post_date] => 2018-12-09 18:39:27 [post_date_gmt] => 2018-12-09 17:39:27 [post_content] => Il Masters’ Show, evento conclusivo del Monza Rally Show 2018, ha regalato un’inaspettata sorpresa: Tony Cairoli con la sua Hyundai i20 WRC ha battuto la ben più quotata Ford Fiesta WRC+ di Valentino Rossi. Una bella rivincita per il Campione di Patti, che ha raccolto gli applausi di un folto pubblico presente sulle tribune.

Storia di una rimonta

La “finalissima” si è disputata tra la Hyundai i20 WRC16 dell'HMI - Italian Rally Team, modello presente nel Campionato Mondiale Rally sino al 2016, e la Ford Fiesta WRC+ by M-Sport, il nuovo modello con un’aerodinamica sopraffina. Inoltre la differenza di potenza era notevole, si parla di un range tra i 60 e gli 80 cavalli. Ma a quanto pare Cairoli non ha reputato la matematica un’opinione e quando il cronometro è partito ha solo pensato a dare il meglio e tirare fuori il massimo dalla vettura del brand Sud Coreano. Erano ben quattro i passaggi da eseguire nel percorso molto tecnico organizzato sul rettifilo del Monza Eni Circuit. L’avvio ha favorito Rossi, ma non di molto: dopo il primo giro il suo vantaggio era vicino al secondo. Tutti a questo punto si sarebbero aspettati un allungo del #46 di Tavullia, ma così non è stato. La guida più stretta e pulita, nonché una carreggiata leggermente più stretta, ha permesso a Cairoli di recuperare nei tornanti e chiudere il giro successivo a meno di mezzo secondo. La sorpresa è giunta alla terza tornata: il cronometro ha segnato +0,35 secondi per Rossi-Cassina e da qui in poi il trend positivo del 222. Tanto che, al giungere della bandiera a scacchi, Tony Cairoli ha vinto con 59 centesimi di secondo. Una vittoria inaspettata e molto bella.

Una rivincita per le WRC16

Cairoli nel corso del weekend aveva lamentato la differenza con le WRC+, dicendosi dispiaciuto di non poter battagliare ad armi pari con Rossi e Suninen. Nel corso delle Prove Speciali di fatti non c’era stata storia e Valentino aveva vinto con ampio margine. Il Masters’ Show ha però rimescolato le carte in tavola e, complice il talento del siciliano, è giunto un sostanziale pareggio tra le “vecchie” WRC e quelle nuove. Probabilmente il migliore dei modi per chiudere questo weekend di spettacolo, che il pubblico accorso ha ben gradito. [post_title] => Incredibile Cairoli, al Monza Rally Show vince il Masters’ Show battendo Valentino! [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => incredibile-cairoli-al-monza-rally-show-vince-il-masters-show-battendo-valentino [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2018-12-09 19:49:54 [post_modified_gmt] => 2018-12-09 18:49:54 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=583279 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 2 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Incredibile Cairoli, al Monza Rally Show vince il Masters’ Show battendo Valentino!

Cairoli ha vinto con la Hyundai WRC16

Al Monza Rally Show 2018 Tony Cairoli vince in rimonta sulla WRC+ di Valentino Rossi.
Incredibile Cairoli, al Monza Rally Show vince il Masters’ Show battendo Valentino!

Il Masters’ Show, evento conclusivo del Monza Rally Show 2018, ha regalato un’inaspettata sorpresa: Tony Cairoli con la sua Hyundai i20 WRC ha battuto la ben più quotata Ford Fiesta WRC+ di Valentino Rossi. Una bella rivincita per il Campione di Patti, che ha raccolto gli applausi di un folto pubblico presente sulle tribune.

Storia di una rimonta

La “finalissima” si è disputata tra la Hyundai i20 WRC16 dell’HMI – Italian Rally Team, modello presente nel Campionato Mondiale Rally sino al 2016, e la Ford Fiesta WRC+ by M-Sport, il nuovo modello con un’aerodinamica sopraffina. Inoltre la differenza di potenza era notevole, si parla di un range tra i 60 e gli 80 cavalli. Ma a quanto pare Cairoli non ha reputato la matematica un’opinione e quando il cronometro è partito ha solo pensato a dare il meglio e tirare fuori il massimo dalla vettura del brand Sud Coreano.

Erano ben quattro i passaggi da eseguire nel percorso molto tecnico organizzato sul rettifilo del Monza Eni Circuit. L’avvio ha favorito Rossi, ma non di molto: dopo il primo giro il suo vantaggio era vicino al secondo. Tutti a questo punto si sarebbero aspettati un allungo del #46 di Tavullia, ma così non è stato. La guida più stretta e pulita, nonché una carreggiata leggermente più stretta, ha permesso a Cairoli di recuperare nei tornanti e chiudere il giro successivo a meno di mezzo secondo. La sorpresa è giunta alla terza tornata: il cronometro ha segnato +0,35 secondi per Rossi-Cassina e da qui in poi il trend positivo del 222. Tanto che, al giungere della bandiera a scacchi, Tony Cairoli ha vinto con 59 centesimi di secondo. Una vittoria inaspettata e molto bella.

Una rivincita per le WRC16

Cairoli nel corso del weekend aveva lamentato la differenza con le WRC+, dicendosi dispiaciuto di non poter battagliare ad armi pari con Rossi e Suninen. Nel corso delle Prove Speciali di fatti non c’era stata storia e Valentino aveva vinto con ampio margine. Il Masters’ Show ha però rimescolato le carte in tavola e, complice il talento del siciliano, è giunto un sostanziale pareggio tra le “vecchie” WRC e quelle nuove. Probabilmente il migliore dei modi per chiudere questo weekend di spettacolo, che il pubblico accorso ha ben gradito.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

2 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  1. Marco

    9 Dicembre 2018 at 18:59

    Una precisazione, HMI non è “Hyundai Motorsport Italia”.

    HMI Italian Rally Team è il nome esatto.

  2. Andrea Villa

    10 Dicembre 2018 at 16:03

    Grazie per la segnalazione Marco,

    il refuso è stato corretto.

    Cordialmente,
    Andrea Villa

Articoli correlati