Ford Mustang del 1967 trasformata in elettrica moderna: l’idea di una startup russa [FOTO]

Spinta da 840 CV e con 500 km d'autonomia

Lo spirito della Ford Mustang del 1967 rivive nella Aviar R67, vettura elettrica dallo stile vintage progettata dalla startup russa Aviar Motors. Sotto il cofano ci sono due motori elettrici che erogano una potenza di 840 CV e una batteria da 100 kWh che garantisce oltre 500 chilometri d'autonomia.

Non è la prima volta che ci imbattiamo in una Ford Mustang classica convertita in moderna auto elettrica, ma questo è probabilmente il primo progetto di questo tipo che viene dalla Russia. A proporre l’idea è la startup Aviar Motors che dichiara di aver l’intenzione di costruire la vettura di cui ha diffuso le prime immagini.

Aviar R67: Mustang con elementi moderni

L’auto di Aviar Motors prende forma attraverso il telaio in alluminio e la carrozzeria in fibra di carbonio che modellano il corpo della vettura seguendo le linee della Ford Mustang di prima generazione del 1967. Anche se il complesso stilistico della vettura, chiamata Aviar R67, rimanda al classicismo più puro della Mustang, non mancano alcuni dettagli moderni come i fari anteriori e posteriori a LED, le maniglie delle porte “a scomparsa” e i cerchi in lega forgiati da 20 pollici.

Sulla vettura si nota la presenza di alcuni componenti aerodinamici, tra cui lo splitter anteriore, lo spoiler posteriore che si apre automaticamente quando si superano i 120 km/h o quando si attivano le modalità di guida Sport o Race, e il diffusore posteriore che intensifica il flusso dell’aria riducendo la pressione sotto la macchina. Inoltre la R67 dispone anche di sottoscocca piatto e sospensioni pneumatiche che regolano automaticamente l’assetto della vettura a seconda della velocità.

Aviar R67: interni in stile Tesla

Guardando gli interni della Aviar R67 questi appaiono molto più simili a quelli di una Tesla che non di una Ford. Nell’abitacolo c’è infatti una grande display touch da 17 pollici, orientato verticalmente, posto al centro della plancia e dal quale vengono gestite buona parte delle funzionalità della vettura. C’è anche il quadro strumenti digitale, oltre a due bocchette d’areazione “a turbina” che sembrano essere state prese direttamente dalla Mercedes Classe E. La R67 offre tutta una serie di comfort tipici da vettura moderna: climatizzatore bi-zona, sedili riscaldabili e regolabili a 12 vie, retrocamera, tetto panoramico apribile, illuminazione a LED dell’abitacolo e sistema d’accesso senza chiave.

Aviar R67: potenza elettrica da 840 CV

Per quanto riguarda il comparto meccanico la startup russa ha equipaggiato la R67 con due motori elettrici, uno per asse, che producono complessivamente 840 CV di potenza e 966 Nm di coppia massima, ai quali si associa la trazione integrale. Aviar Motors afferma che la R67 è in grado di accelerare da 0 a 100 km/h in 2,2 secondi, mentre la velocità di punta raggiungibile è limitata elettronicamente a 250 km/h.

Grazie al pacco batterie da 100 kWh, la vettura promette un’autonomia di oltre 500 chilometri. In più la startup russa ha pensato anche alle emozioni acustiche: la silenziosa propulsione elettrica può essere sovrastata dall’impianto audio esterno che simula i suoni di un potente motore termico riproducendo il rombo della leggendaria Shelby GT500.

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy

    Foto: Aviar R67

    Leggi altri articoli in Auto

    Lascia un commento

    1 commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    • Alex ha detto:

      Non ho dubbi che abbiano fatto un buon lavoro, purtroppo però una Ford Mustang del 1967 con motore elettrico perde tutta la sua forma “selvaggia”, rinunciando all’ottimo V8 con cui dominava la strada

    Articoli correlati