Gruppo Renault, comunicato del CdA sulla vicenda Ghosn

Gruppo Renault, comunicato del CdA sulla vicenda Ghosn

Confermata la governance deliberata il 20 novembre

Il Consiglio di Amministrazione del Gruppo Renault sta seguendo il lavoro di verifica da parte dei suoi avvocati degli elementi di retribuzione di Carlos Ghosn nel periodo 2015-2018 e per il momento conferma la governance definita lo scorso 20 novembre.
Gruppo Renault, comunicato del CdA sulla vicenda Ghosn

Il Consiglio di Amministrazione si è riunito sotto la Presidenza di Philippe Lagayette, Amministratore referente, e ha discusso in seduta ordinaria l’ordine del giorno.

In questa occasione, Claude Baland, Senior Advisor Etica e Compliance, ed Eric Le Grand, Direttore Etica e Compliance, hanno presentato al Consiglio di Amministrazione del Gruppo Renault lo stato di avanzamento dei lavori di verifica degli elementi di retribuzione del CEO di Renault con riferimento al periodo 2015-2018 di cui erano stati incaricati in data 23 novembre 2018. Sono giunti in via preliminare alla conclusione che gli elementi di retribuzione del CEO di Renault e le condizioni in cui sono stati approvati sono conformi alle disposizioni di legge e alle raccomandazioni dell’AFEP-MEDEF.

Il Consiglio di Amministrazione di Renault è stato altresì messo al corrente dagli avvocati di Renault della presentazione che è stata loro fatta dagli avvocati di Nissan sull’inchiesta che hanno portato avanti in Nissan.

Il Consiglio di Amministrazione ha chiesto agli avvocati di Renault di proseguire l’opera di revisione e di analizzare le informazioni fornite, in collaborazione con gli avvocati di Nissan, per poter rifare a breve il punto della situazione.

Il Consiglio di Amministrazione ha peraltro notato che, al momento, non dispone di informazioni basate sugli elementi di difesa di Carlos Ghosn.

Considerati questi elementi, il Consiglio di Amministrazione ha deciso di mantenere invariato l’attuale dispositivo di governance deliberato dal Consiglio del 20 novembre 2018.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati