U-Go by Leasys: la nuova piattaforma di mobilità integrata

Soluzioni di car sharing da utente ad utente

Una nuova piattaforma U-Go by Leasys dedicata alla mobilità integrata, con soluzioni di car sharing peer to peer (da utente ad utente) ed alcune formule di autonoleggio anche a breve termine.
U-Go by Leasys: la nuova piattaforma di mobilità integrata

Il noleggio a lungo termine è una delle formule in maggiore crescita per l’acquisto delle auto ed il Gruppo FCA ha realizzato la piattaforma U-Go by Leasys, dedicata ai clienti privati italiani. Tramite questo servizio sarà possibile attuare delle soluzioni di car sharing peer to peer, cioè da utente ad utente, e vantaggiose ed esclusive formule di autonoleggio Winrent.

Come funziona la piattaforma U-Go by Leasys

Tramite questa piattaforma, vengono incrociate ricerche e disponibilità delle vetture, con due profili, entrambi con registrazione gratuita: lo U Go Player, cioè colui che vorrebbe condividere la propria auto, e lo U Go User, colui che vuole noleggiare la vettura.

Lo U Go Player indica le caratteristiche della propria auto e il periodo di disponibilità (da un minimo di un’ora a qualche giorno), così lo U Go User potrà individuare il veicolo più adatto alle proprie necessità effettuando la ricerca per città e periodo d’interesse, concordando con il Player le modalità per il ritiro e per il pagamento delle spese.

Al termine del periodo di condivisione, entrambi si dovranno recensire vicendevolmente, formando così una vera e propria community, tramite sistemi di feedback diretto e recenziosi che attivano meccanismi virtuosi di ricompensa e online reputation.

U-Go by Leasys ed il noleggio a breve termine

Quella appena descritta è la funzionalità principale della piattaforma U-Go by Leasys, però sono disponibili anche alcune formule di autonoleggio a breve termine firmate Winrent, l’operatore di questo servizio recentemente acquisito da Leasys.

Le auto disponibili di WinRent sono inserite con vantaggiose tariffe dedicate e permettono a U-Go di rispondere in maniera capillare, e con veicoli diversi, alla domanda di mobilità sul territorio.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati