WP_Post Object ( [ID] => 585380 [post_author] => 24 [post_date] => 2018-12-18 17:55:35 [post_date_gmt] => 2018-12-18 16:55:35 [post_content] => La gamma di vetture Suzuki offre di serie diverse dotazioni di assistenza alla guida che spesso vengono resi disponibili su auto di segmenti superiore. Tra questi troviamo i sistemi di guida semi-autonoma che compongono un equipaggiamento di serie che il meglio della tecnologia attuale di Suzuki.  Con il motto "tutto di serie, senza sorprese" la Casa giapponese ha nella nuova Vitara l'emblema di questa strategia. L'aggiornato SUV nipponico adotta tutti i dispositivi elettronici di ultima generazione per la guida semi-autonoma ADAS che sono in grado di offrire sicurezza in ogni situazione di guida.

Suzuki: frenata automatica d'emergenza

La gamma di queste tecnologie di guida semi-autonoma si compone della frenata automatica d'emergenza. Il sistema utilizza in modo combinato una telecamera monoculare e un sistema radar con tecnologia laser per vigilare sullo spazio davanti all'auto. I dati rilevati sono gestiti da una centralina in grado di riconoscere pedoni e ostacoli. Quando questi vengono individuati mentre si viaggia a velocità superiori ai 5 km/h, il sistema contribuisce a evitare possibili collisioni, con un allerta al guidatore e provvedendo a frenate automatiche o amplificando la forza frenante applicata dal conducente stesso.

Suzuki: mantenimento corsia, prevenzione colpi di sonno e riconoscimento della segnaletica

Altri sistemi di serie presenti a bordo delle vetture Suzuki sono il dispositivo di mantenimento della corsia, il sistema di prevenzione dei colpi di sonno del guidatore e il riconoscimento della segnaletica stradale. Il sistema di mantenimento della corsia funziona grazie alla telecamera frontale e si attiva a velocità superiori ai 60 km/h, segnalando l'uscita involontaria di corsia con una spia luminosa e una vibrazione sul volante. Il sistema che invece previene i colpi di sonno attiva un segnale visivo e uno sonoro per riportare l'attenzione del conducente sulla guida, questo quando i sensori rilevino un frequente e casuale avvicinamento alle linee di demarcazione della corsia. La tecnologia di riconoscimento della segnaletica funziona invece attraverso la telecamera monoculare in grado di controllare la segnaletica verticale presente sulla strada e riconoscere i cartelli, riproducendoli sul display che integra la strumentazione e che può riportare fino a tre simboli contemporaneamente.

Suzuki: cruise control adattivo e controllo degli angoli ciechi

La dotazione tecnologia di assistenza alla guida di Suzuki prosegue con il cruise control adattivo, che permette all'auto di mantenere sempre una corretta distanza di sicurezza da chi la precede, offrendo al conducente la possibilità di scegliere velocità massima da raggiungere e distanza da mantenere tra le tre alternative proposte dal sistema. Nelle versioni con cambio automatico il sistema porta l'auto all'arresto completo e la rimette in marcia automaticamente. Altro sistema presente nell'equipaggiamento di serie Suzuki è il dispositivo che monitora l'angolo cieco in retromarcia. Tale tecnologia sfrutta due radar posti nella parte posteriore della vettura e avvisa il conducente dell'eventuale sopraggiungere di altri mezzi mentre sta procedendo in retromarcia. Il sistema entra in funzione automaticamente a velocità inferiori agli 8 km/h. A questo si affianca il sistema di monitoraggio dell'angolo cieco, in grado di rilevare la presenza di un veicolo nell'angolo cieco della visuale posteriore del guidatore o nelle sue immediate vicinanze. [post_title] => Suzuki, le tecnologie di guida semi-autonoma sono di serie [FOTO] [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => suzuki-le-tecnologie-di-guida-semi-autonoma-sono-di-serie-foto [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2018-12-18 17:55:35 [post_modified_gmt] => 2018-12-18 16:55:35 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=585380 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Suzuki, le tecnologie di guida semi-autonoma sono di serie [FOTO]

Avanzate dotazioni presenti su tutta la gamma Suzuki

I modelli Suzuki propongono un avanzato equipaggiamento di serie con numerose tecnologie di guida semi-autonoma che rendono la marcia più sicura, serena ed affidabile.

La gamma di vetture Suzuki offre di serie diverse dotazioni di assistenza alla guida che spesso vengono resi disponibili su auto di segmenti superiore. Tra questi troviamo i sistemi di guida semi-autonoma che compongono un equipaggiamento di serie che il meglio della tecnologia attuale di Suzuki. 

Con il motto “tutto di serie, senza sorprese” la Casa giapponese ha nella nuova Vitara l’emblema di questa strategia. L’aggiornato SUV nipponico adotta tutti i dispositivi elettronici di ultima generazione per la guida semi-autonoma ADAS che sono in grado di offrire sicurezza in ogni situazione di guida.

Suzuki: frenata automatica d’emergenza

La gamma di queste tecnologie di guida semi-autonoma si compone della frenata automatica d’emergenza. Il sistema utilizza in modo combinato una telecamera monoculare e un sistema radar con tecnologia laser per vigilare sullo spazio davanti all’auto. I dati rilevati sono gestiti da una centralina in grado di riconoscere pedoni e ostacoli. Quando questi vengono individuati mentre si viaggia a velocità superiori ai 5 km/h, il sistema contribuisce a evitare possibili collisioni, con un allerta al guidatore e provvedendo a frenate automatiche o amplificando la forza frenante applicata dal conducente stesso.

Suzuki: mantenimento corsia, prevenzione colpi di sonno e riconoscimento della segnaletica

Altri sistemi di serie presenti a bordo delle vetture Suzuki sono il dispositivo di mantenimento della corsia, il sistema di prevenzione dei colpi di sonno del guidatore e il riconoscimento della segnaletica stradale. Il sistema di mantenimento della corsia funziona grazie alla telecamera frontale e si attiva a velocità superiori ai 60 km/h, segnalando l’uscita involontaria di corsia con una spia luminosa e una vibrazione sul volante. Il sistema che invece previene i colpi di sonno attiva un segnale visivo e uno sonoro per riportare l’attenzione del conducente sulla guida, questo quando i sensori rilevino un frequente e casuale avvicinamento alle linee di demarcazione della corsia. La tecnologia di riconoscimento della segnaletica funziona invece attraverso la telecamera monoculare in grado di controllare la segnaletica verticale presente sulla strada e riconoscere i cartelli, riproducendoli sul display che integra la strumentazione e che può riportare fino a tre simboli contemporaneamente.

Suzuki: cruise control adattivo e controllo degli angoli ciechi

La dotazione tecnologia di assistenza alla guida di Suzuki prosegue con il cruise control adattivo, che permette all’auto di mantenere sempre una corretta distanza di sicurezza da chi la precede, offrendo al conducente la possibilità di scegliere velocità massima da raggiungere e distanza da mantenere tra le tre alternative proposte dal sistema. Nelle versioni con cambio automatico il sistema porta l’auto all’arresto completo e la rimette in marcia automaticamente.

Altro sistema presente nell’equipaggiamento di serie Suzuki è il dispositivo che monitora l’angolo cieco in retromarcia. Tale tecnologia sfrutta due radar posti nella parte posteriore della vettura e avvisa il conducente dell’eventuale sopraggiungere di altri mezzi mentre sta procedendo in retromarcia. Il sistema entra in funzione automaticamente a velocità inferiori agli 8 km/h. A questo si affianca il sistema di monitoraggio dell’angolo cieco, in grado di rilevare la presenza di un veicolo nell’angolo cieco della visuale posteriore del guidatore o nelle sue immediate vicinanze.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati