WP_Post Object ( [ID] => 586078 [post_author] => 40 [post_date] => 2018-12-20 20:19:17 [post_date_gmt] => 2018-12-20 19:19:17 [post_content] => Da venerdì 21 dicembre è previsto un nuovo blocco alla circolazione dei veicoli diesel Euro 4. Lo segnala il Comune di Milano, sottolineando nella comunicazione riportata sul proprio portale che: "Le centraline di ARPA hanno registrato il superamento dei livelli consentiti di polveri sottili (PM10) nell'aria per oltre quattro giorni consecutivi."

Livelli di PM10 oltre il limite permesso

Le limitazioni temporanee stabilite da Regione Lombardia, Veneto, Piemonte ed Emilia Romagna sono scattate proprio alla luce dei dati captati dalle centraline. I valori di PM10, le polveri sottili emesse nell'aria, a Milano hanno valicato i limiti permessi per ben quattro giorni di fila, richiamando l'attenzione delle autorità competenti. Il limite consentito di PM10 ammonta a 50 microgrammi per metro cubo. Nella metropoli lombarda tale soglia è stata superata tra i giorni 15 e 19 dicembre, in base a quanto segnalato.

I divieti

Il Comune dunque ha fatto presente l'attivazione delle misure temporanee di primo livello comprese nel Protocollo Aria, stilato in base a un accordo fra le regioni del bacino padano, le già citate Lombardia, Piemonte, Veneto ed Emilia Romagna. Nello specifico, da venerdì è impedita la circolazione ai veicoli privati diesel Euro 4 in tutti i giorni in cui sarà attiva la misura dalle ore 8:30 alle ore 18:30. Altri provvedimenti riguardano gli impianti di riscaldamento delle abitazioni, negli edifici o nei negozi. In questi casi si vieta di oltrepassare i 19° C di temperatura, sia negli appartamenti che negli esercizi commerciali, così come è vietato l'utilizzo di sistemi a legna non efficienti, di vecchia generazione e quelli a due stelle compresi, impiegati in alcune abitazioni. Provvedimenti simili riguardano anche le zone di Bergamo, Brescia, Como, Cremona e Lecco, secondo le notizie affiorate. L'uso del termine temporaneo indica la natura stessa di queste limitazioni, dato che la loro "disattivazione" può avvenire dopo due giorni dall'accertato rientro nei valori stabiliti, salvo certificazione della Regione Lombardia, si sottolinea. [post_title] => Milano: nuovo blocco dei veicoli diesel Euro 4 da venerdì [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => milano-nuovo-blocco-dei-veicoli-diesel-euro-4-da-venerdi [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2018-12-20 20:19:17 [post_modified_gmt] => 2018-12-20 19:19:17 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=586078 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Milano: nuovo blocco dei veicoli diesel Euro 4 da venerdì

PM10 oltre misura

Sforati i limiti di polveri sottili per quattro giorni di fila. Misure similari in altre località lombarde
Milano: nuovo blocco dei veicoli diesel Euro 4 da venerdì

Da venerdì 21 dicembre è previsto un nuovo blocco alla circolazione dei veicoli diesel Euro 4. Lo segnala il Comune di Milano, sottolineando nella comunicazione riportata sul proprio portale che: “Le centraline di ARPA hanno registrato il superamento dei livelli consentiti di polveri sottili (PM10) nell’aria per oltre quattro giorni consecutivi.”

Livelli di PM10 oltre il limite permesso

Le limitazioni temporanee stabilite da Regione Lombardia, Veneto, Piemonte ed Emilia Romagna sono scattate proprio alla luce dei dati captati dalle centraline. I valori di PM10, le polveri sottili emesse nell’aria, a Milano hanno valicato i limiti permessi per ben quattro giorni di fila, richiamando l’attenzione delle autorità competenti. Il limite consentito di PM10 ammonta a 50 microgrammi per metro cubo. Nella metropoli lombarda tale soglia è stata superata tra i giorni 15 e 19 dicembre, in base a quanto segnalato.

I divieti

Il Comune dunque ha fatto presente l’attivazione delle misure temporanee di primo livello comprese nel Protocollo Aria, stilato in base a un accordo fra le regioni del bacino padano, le già citate Lombardia, Piemonte, Veneto ed Emilia Romagna. Nello specifico, da venerdì è impedita la circolazione ai veicoli privati diesel Euro 4 in tutti i giorni in cui sarà attiva la misura dalle ore 8:30 alle ore 18:30. Altri provvedimenti riguardano gli impianti di riscaldamento delle abitazioni, negli edifici o nei negozi. In questi casi si vieta di oltrepassare i 19° C di temperatura, sia negli appartamenti che negli esercizi commerciali, così come è vietato l’utilizzo di sistemi a legna non efficienti, di vecchia generazione e quelli a due stelle compresi, impiegati in alcune abitazioni. Provvedimenti simili riguardano anche le zone di Bergamo, Brescia, Como, Cremona e Lecco, secondo le notizie affiorate.
L’uso del termine temporaneo indica la natura stessa di queste limitazioni, dato che la loro “disattivazione” può avvenire dopo due giorni dall’accertato rientro nei valori stabiliti, salvo certificazione della Regione Lombardia, si sottolinea.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati