WP_Post Object ( [ID] => 586029 [post_author] => 24 [post_date] => 2018-12-20 18:23:52 [post_date_gmt] => 2018-12-20 17:23:52 [post_content] => Il Gruppo Volkswagen ha acquistato il 75,1% di WirelessCar, l'azienda di Volvo specializzata in piattaforme digitali per la mobilità. Si tratta di un accordo importante in termini di sinergie nell'ambito delle auto connesse, con il costruttore di Wolfsburg e il marchio svedese che collaboreranno sul nuovo fronte della mobilità: ricerca e sviluppo su elettrificazione e guida autonoma. L'intesa, come le tante che stanno nascendo in questo periodo nel settore automotive, punta a contenere i costi delle singole Case.

Operazione da 140 milioni di euro

Per rilevare il 75,1% della WirelessCar, che fornisce i suoi servizi, oltre che a Volvo, anche a Daimler, Nissan e Jaguar Land Rover per una platea complessiva di circa 3 milioni di veicoli, il Gruppo Volkswagen ha investito circa 140 milioni di euro. WirelessCar detiene la tecnologia che è in grado di gestire i servizi dedicati alla connessione di bordo, che vanno dalle chiamate d'emergenza al contatto remoto con la vettura. L'acquisto di queste nuova società consentirà al costruttore tedesco, oltre che implementare nuovi servizi nel sistema Volkswagen Me, anche di accelerare il progetto cloud avviato con Microsoft, che ambisce a sviluppare vetture in grado di scambiarsi informazioni e comunicare tra loro.

Servizi digitali in continua crescita

Del resto Volkswagen ha già chiaro il suo futuro da fornitore di servizi di mobilità e non più da solo produttore di vetture. L'obiettivo di Wolfsburg è quello di generare, a partire dal 2025, un volume d'affari di un miliardo di euro all'anno. Tra i futuri servizi digitali ci saranno anche quelli di terzi che andranno ad arricchire la piattaforma digitale di Volkswagen, aggiungendosi a servizi come i car sharing Moia e We Share, la prenotazione dei parcheggi con We Park e le consegne direttamente nel veicolo con We Deliver. [post_title] => Volkswagen compra da Volvo il 75% di WirelessCar [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => volkswagen-compra-da-volvo-il-75-di-wirelesscar [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2018-12-20 18:23:52 [post_modified_gmt] => 2018-12-20 17:23:52 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=586029 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Volkswagen compra da Volvo il 75% di WirelessCar

Nuova collaborazione per le piattaforme digitali

Con un investimento di circa 140 milioni di euro il Gruppo Volkswagen ha rilevato il 75,1% di WirelessCar, la società di Volvo che si occupa di sviluppare piattaforme digitali per la mobilità.
Volkswagen compra da Volvo il 75% di WirelessCar

Il Gruppo Volkswagen ha acquistato il 75,1% di WirelessCar, l’azienda di Volvo specializzata in piattaforme digitali per la mobilità.

Si tratta di un accordo importante in termini di sinergie nell’ambito delle auto connesse, con il costruttore di Wolfsburg e il marchio svedese che collaboreranno sul nuovo fronte della mobilità: ricerca e sviluppo su elettrificazione e guida autonoma. L’intesa, come le tante che stanno nascendo in questo periodo nel settore automotive, punta a contenere i costi delle singole Case.

Operazione da 140 milioni di euro

Per rilevare il 75,1% della WirelessCar, che fornisce i suoi servizi, oltre che a Volvo, anche a Daimler, Nissan e Jaguar Land Rover per una platea complessiva di circa 3 milioni di veicoli, il Gruppo Volkswagen ha investito circa 140 milioni di euro. WirelessCar detiene la tecnologia che è in grado di gestire i servizi dedicati alla connessione di bordo, che vanno dalle chiamate d’emergenza al contatto remoto con la vettura. L’acquisto di queste nuova società consentirà al costruttore tedesco, oltre che implementare nuovi servizi nel sistema Volkswagen Me, anche di accelerare il progetto cloud avviato con Microsoft, che ambisce a sviluppare vetture in grado di scambiarsi informazioni e comunicare tra loro.

Servizi digitali in continua crescita

Del resto Volkswagen ha già chiaro il suo futuro da fornitore di servizi di mobilità e non più da solo produttore di vetture. L’obiettivo di Wolfsburg è quello di generare, a partire dal 2025, un volume d’affari di un miliardo di euro all’anno. Tra i futuri servizi digitali ci saranno anche quelli di terzi che andranno ad arricchire la piattaforma digitale di Volkswagen, aggiungendosi a servizi come i car sharing Moia e We Share, la prenotazione dei parcheggi con We Park e le consegne direttamente nel veicolo con We Deliver.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati