WP_Post Object ( [ID] => 586148 [post_author] => 40 [post_date] => 2018-12-21 13:35:48 [post_date_gmt] => 2018-12-21 12:35:48 [post_content] => Tra le berline "E premium" debutta la nuova Lexus ES Hybrid. Vettura introdotta per la prima volta nel mercato italiano ma già nota in altre realtà internazionali, dato che si è giunti al settimo capitolo di una storia partita dal lontano 1989.

Solo in versione Hybrid

La casa segnala l'apertura degli ordini e cifre che partono nel caso di propensa per un allestimento Business da 50.800,00 Euro, mentre da 56.000,00 Euro quello Executive. Gli allestimenti sono in totale quattro, iniziando dai già citati Business ed Executive, quindi al vertice una più grintosa caratterizzazione F Sport e una ricercata Luxury. In ogni caso la vettura è esclusivamente ibrida elettrificata, ovvero caratterizzata da un sistema "Self Charging Hybrid". La Lexus ES Hybrid è dotata di serie anche di una soluzione di sicurezza attiva denominata "Lexus Safety System+", ovvero una sinergia di più sistemi che contribuiscono con la loro azione a scongiurare o ridimensionare eventuali impatti, per massimizzare la sicurezza. Assieme a un dispositivo Pre-Collisione (PCS) e al Riconoscimento di Segnaletica Stradale (RSA), nonché un rilevatore di superamento di corsia (LDA) e gli abbaglianti automatici (AHB), al sistema Pre-Collisione si somma anche un rilevatore di ciclisti e anche uno notturno di pedoni, grazie a un radar ancora più sensibile. Dispositivi preziosi che hanno consentito alla nuova ES Hybrid di ottenere le 5 stelle Euro NCAP nei recenti test e figurando anche tra le vetture premiate, insignita del "Best in class award" nei raggruppamenti "Large family car" e "Hybrid & electric car" grazie a un punteggio medio di 86,25, da quanto accertato.

La spinta di un ibrido elettrificato

Il cuore della nuova Lexus ES Hybrid è di tipo ibrido elettrificato "Self Charging Hybrid", composto da un propulsore a quattro cilindri caratterizzato da un ciclo Atkinson e alimentato a benzina di 2,5 litri, unito a un'unità elettrica per complessivi 218 cavalli. In base a quanto segnalato, la vettura sino a 115 km/h può viaggiare anche in modalità esclusivamente elettrica, con ricadute sugli stessi consumi. La casa parla di una media di 4,6 l/km nel ciclo combinato in base allo standard NEDC, con emissioni da 100 g/km di CO2, sempre valutando i citati parametri NEDC da quanto indicato. La vettura è basata su un'innovativa piattaforma GA-K (Global Architecture – K) con un centro gravitazionale più basso e una rigidità torsionale maggiore, funzionale per il dinamismo dell'auto. [post_title] => Lexus ES Hybrid: via libera all'apertura degli ordini [FOTO] [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => lexus-es-hybrid-via-libera-allapertura-degli-ordini-foto [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2018-12-21 13:35:48 [post_modified_gmt] => 2018-12-21 12:35:48 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=586148 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Lexus ES Hybrid: via libera all’apertura degli ordini [FOTO]

Introdotta per la prima volta in Italia

La vettura è proposta esclusivamente in versione ibrida elettrificata “SELF CHARGING HYBRID”. Le cifre partono da 50.800,00 Euro

Tra le berline “E premium” debutta la nuova Lexus ES Hybrid. Vettura introdotta per la prima volta nel mercato italiano ma già nota in altre realtà internazionali, dato che si è giunti al settimo capitolo di una storia partita dal lontano 1989.

Solo in versione Hybrid

La casa segnala l’apertura degli ordini e cifre che partono nel caso di propensa per un allestimento Business da 50.800,00 Euro, mentre da 56.000,00 Euro quello Executive. Gli allestimenti sono in totale quattro, iniziando dai già citati Business ed Executive, quindi al vertice una più grintosa caratterizzazione F Sport e una ricercata Luxury. In ogni caso la vettura è esclusivamente ibrida elettrificata, ovvero caratterizzata da un sistema “Self Charging Hybrid”.
La Lexus ES Hybrid è dotata di serie anche di una soluzione di sicurezza attiva denominata “Lexus Safety System+”, ovvero una sinergia di più sistemi che contribuiscono con la loro azione a scongiurare o ridimensionare eventuali impatti, per massimizzare la sicurezza. Assieme a un dispositivo Pre-Collisione (PCS) e al Riconoscimento di Segnaletica Stradale (RSA), nonché un rilevatore di superamento di corsia (LDA) e gli abbaglianti automatici (AHB), al sistema Pre-Collisione si somma anche un rilevatore di ciclisti e anche uno notturno di pedoni, grazie a un radar ancora più sensibile. Dispositivi preziosi che hanno consentito alla nuova ES Hybrid di ottenere le 5 stelle Euro NCAP nei recenti test e figurando anche tra le vetture premiate, insignita del “Best in class award” nei raggruppamenti “Large family car” e “Hybrid & electric car” grazie a un punteggio medio di 86,25, da quanto accertato.

La spinta di un ibrido elettrificato

Il cuore della nuova Lexus ES Hybrid è di tipo ibrido elettrificato “Self Charging Hybrid”, composto da un propulsore a quattro cilindri caratterizzato da un ciclo Atkinson e alimentato a benzina di 2,5 litri, unito a un’unità elettrica per complessivi 218 cavalli. In base a quanto segnalato, la vettura sino a 115 km/h può viaggiare anche in modalità esclusivamente elettrica, con ricadute sugli stessi consumi. La casa parla di una media di 4,6 l/km nel ciclo combinato in base allo standard NEDC, con emissioni da 100 g/km di CO2, sempre valutando i citati parametri NEDC da quanto indicato.
La vettura è basata su un’innovativa piattaforma GA-K (Global Architecture – K) con un centro gravitazionale più basso e una rigidità torsionale maggiore, funzionale per il dinamismo dell’auto.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati