WP_Post Object ( [ID] => 586916 [post_author] => 24 [post_date] => 2018-12-31 14:05:42 [post_date_gmt] => 2018-12-31 13:05:42 [post_content] => Al di là dell’innovazione legata all’aspetto più tecnico, la tecnologia Suzuki Hybrid porta con sé tutta una serie di vantaggi e di benefici pratici per l’automobilista che rendono la scelta dell’ibrido ancora più conveniente e appetibile. Acquistare uno dei modelli della gamma Suzuki Hybrid, scegliendo tra Baleno, Ignis e Swift, significa portarsi a casa una tecnologia estremamente pratica ed accessibile, come testimoniato dalla presenza di batterie leggere e dalla capacità del sistema propulsivo ibrido di autoricaricarsi, senza nessuna presa di ricarica da attaccare, oltre che capace di far risparmiare parecchi soldi all’automobilista. Questo senza dimenticare che optare per l’ibrido vuol dire anche aiutare l’ambiente, dando ogni giorno il proprio contributo per rendere più salubre l’aria che respiriamo nelle nostre città.

Risparmio sui costi di carburante e di gestione dell’auto

Uno dei vantaggi più consistenti dell’ibrido di Suzuki è il risparmio sul costo del carburante, questo grazie alla riduzione dei consumi e ad un’efficienza maggiore del 15-17% rispetto all’equivalente benzina. Meno soste alla pompa di rifornimento dunque, ma anche minori costi di gestione sulla vettura. Avere un’auto ibrida di Suzuki significa infatti poter godere anche di tutti i vantaggi fiscali e di circolazione che il Ministero dei Trasporti prevede per le vetture a basso impatto ambientale. Così si potrà risparmiare beneficiando di esenzioni, agevolazioni fiscali, accessi agevolati ai parcheggi a pagamento e alle zone a traffico limitato in città che molte Regioni e Comuni italiani riservano ai veicoli con questo tipo di propulsione.

Rientro rapido dell’investimento

Uno dei motivi che spesso crea diffidenza nell’avvicinarsi all’ibrido, aumentando la resistenza nel voler abbandonare l’alimentazione a benzina o a gasolio, è la differenza del costo tra le due tipologie di vettura. Una differenza che Suzuki rende davvero esigua e accessibile, dato che parliamo di appena 1.000 euro in più rispetto alla corrispettiva versione a benzina. Un costo leggermente maggiore sostenuto inizialmente che garantisce però un rientro dell’investimento rapido e sicuro. TI SEI PERSO UNA PUNTATA? QUI TROVI TUTTI GLI EPISODI DEL #5COSEDASAPERE SULLA TECNOLOGIA SUZUKI HYBRID [post_title] => Tecnologia Suzuki Hybrid: i vantaggi [#5COSEDASAPERE - EPISODIO 4] [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => tecnologia-suzuki-hybrid-i-vantaggi-5cosedasapere-episodio-4 [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-01-08 16:45:09 [post_modified_gmt] => 2019-01-08 15:45:09 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=586916 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Tecnologia Suzuki Hybrid: i vantaggi [#5COSEDASAPERE – EPISODIO 4]

Risparmio su più fronti

La tecnologia Hybrid di Suzuki è in grado di far risparmiare denaro all’automobilista, riducendo le spese da sostenere sia per fare il pieno che per la manutenzione della vettura.

Al di là dell’innovazione legata all’aspetto più tecnico, la tecnologia Suzuki Hybrid porta con sé tutta una serie di vantaggi e di benefici pratici per l’automobilista che rendono la scelta dell’ibrido ancora più conveniente e appetibile. Acquistare uno dei modelli della gamma Suzuki Hybrid, scegliendo tra Baleno, Ignis e Swift, significa portarsi a casa una tecnologia estremamente pratica ed accessibile, come testimoniato dalla presenza di batterie leggere e dalla capacità del sistema propulsivo ibrido di autoricaricarsi, senza nessuna presa di ricarica da attaccare, oltre che capace di far risparmiare parecchi soldi all’automobilista. Questo senza dimenticare che optare per l’ibrido vuol dire anche aiutare l’ambiente, dando ogni giorno il proprio contributo per rendere più salubre l’aria che respiriamo nelle nostre città.

Risparmio sui costi di carburante e di gestione dell’auto

Uno dei vantaggi più consistenti dell’ibrido di Suzuki è il risparmio sul costo del carburante, questo grazie alla riduzione dei consumi e ad un’efficienza maggiore del 15-17% rispetto all’equivalente benzina. Meno soste alla pompa di rifornimento dunque, ma anche minori costi di gestione sulla vettura. Avere un’auto ibrida di Suzuki significa infatti poter godere anche di tutti i vantaggi fiscali e di circolazione che il Ministero dei Trasporti prevede per le vetture a basso impatto ambientale. Così si potrà risparmiare beneficiando di esenzioni, agevolazioni fiscali, accessi agevolati ai parcheggi a pagamento e alle zone a traffico limitato in città che molte Regioni e Comuni italiani riservano ai veicoli con questo tipo di propulsione.

Rientro rapido dell’investimento

Uno dei motivi che spesso crea diffidenza nell’avvicinarsi all’ibrido, aumentando la resistenza nel voler abbandonare l’alimentazione a benzina o a gasolio, è la differenza del costo tra le due tipologie di vettura. Una differenza che Suzuki rende davvero esigua e accessibile, dato che parliamo di appena 1.000 euro in più rispetto alla corrispettiva versione a benzina. Un costo leggermente maggiore sostenuto inizialmente che garantisce però un rientro dell’investimento rapido e sicuro.

TI SEI PERSO UNA PUNTATA? QUI TROVI TUTTI GLI EPISODI DEL #5COSEDASAPERE SULLA TECNOLOGIA SUZUKI HYBRID

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in #5cosedasapere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati