WP_Post Object ( [ID] => 587035 [post_author] => 70 [post_date] => 2019-01-02 16:21:33 [post_date_gmt] => 2019-01-02 15:21:33 [post_content] => Il 2019 doveva essere l’anno di chiusura del centro anche alle auto ibride, con accesso solamente a pagamento. Invece, il Comune di Milano ha rinviato il ticket d’ingresso in Area C per questo tipo di veicoli all’1 ottobre 2022. Fino a quel giorno, dunque, le vetture ibride continueranno ad accedere alla Cerchia dei Bastioni senza la necessità di dover effettuare alcun tipo di pagamento.

Area C Milano: la classificazione sul libretto

Questa proroga rientra nella modifica del sistema di calcolo e di classificazione dei veicoli, che fanno seguito ad accordi europei, che devono essere ancora introdotti in Italia. “La nuova classificazione dei veicoli ibridi dovrà essere riportata sul libretto di circolazione - viene scritto nel comunicato ufficiale - e sarà vincolante per il controllo automatico dei dati di ingresso nella ZTL all’interno della Cerchia dei Bastioni”. Un sospiro di sollievo per chi ha acquistato una vettura ibrida, convinto di poter circolare liberamente per il capoluogo lombardo e poi colpito dal pagamento, inizialmente previsto dall’ottobre 2019. Ed anche una decisione di buon senso, visti i livelli bassi di CO2 di queste vetture.

Dal 25 febbraio Area B: arrivano gli incentivi

Non ci sono cambiamenti, invece, per quanto riguarda Area B, che entrerà in vigore il prossimo 25 febbraio e terrà fuori da Milano le vetture benzina Euro 0 e diesel fino ad Euro 3, dal lunedì al venerdì dalle 7.30 alle 19.30. A questo proposito, il comune lombardo ha annunciato una serie di incentivi, destinate anche ai privati cittadini. La giunta ha definito in questi giorni nuovi contributi per sostituire auto diesel Euro 0, 1, 2, 3 e 4; benzina Euro 0 e 1; motoveicoli e ciclomotori a due tempi classe Euro 0 e 1 di proprietà di famiglie residenti a Milano e con un reddito ISEE fino a 20 mila euro annui. Gli incentivi sono destinati a chi sostituisce il veicolo più inquinante il cui accesso in città sarà progressivamente vietato e acquista un'auto immatricolata per il trasporto persone nuova o a chilometri zero alimentata a elettricità, ibrida benzina/elettrico, metano, ibrida benzina/metano, GPL, benzina euro 6 anche in leasing. Sarà anche possibile acquistare un'auto usata, sempre trasporto persone, in questo caso anche benzina Euro 5. Questi incentivi valgono anche per l’acquisto di scooter elettrici, biciclette (anche a pedalata assistita) oppure verranno sostituiti da uno sconto del 70% sull’abbonamento ordinario ATM, per chi sceglie di rottamare il proprio veicolo diesel, senza acquistarne un altro. [post_title] => Area C Milano: rimandato al 2022 il pagamento per le auto ibride [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => area-c-milano-rimandato-al-2022-il-pagamento-per-le-auto-ibride [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-01-02 16:34:46 [post_modified_gmt] => 2019-01-02 15:34:46 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=587035 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Area C Milano: rimandato al 2022 il pagamento per le auto ibride

Proposti degli incentivi per i privati con Area B

I veicoli ibridi non pagheranno il ticket d'ingresso Area C Milano fino a settembre 2022. Un cambiamento importante, rispetto alla data originaria di ottobre 2019, ed arrivano incentivi per i privati con l'avvio di Area B.
Area C Milano: rimandato al 2022 il pagamento per le auto ibride

Il 2019 doveva essere l’anno di chiusura del centro anche alle auto ibride, con accesso solamente a pagamento. Invece, il Comune di Milano ha rinviato il ticket d’ingresso in Area C per questo tipo di veicoli all’1 ottobre 2022. Fino a quel giorno, dunque, le vetture ibride continueranno ad accedere alla Cerchia dei Bastioni senza la necessità di dover effettuare alcun tipo di pagamento.

Area C Milano: la classificazione sul libretto

Questa proroga rientra nella modifica del sistema di calcolo e di classificazione dei veicoli, che fanno seguito ad accordi europei, che devono essere ancora introdotti in Italia.

“La nuova classificazione dei veicoli ibridi dovrà essere riportata sul libretto di circolazione – viene scritto nel comunicato ufficiale – e sarà vincolante per il controllo automatico dei dati di ingresso nella ZTL all’interno della Cerchia dei Bastioni”.

Un sospiro di sollievo per chi ha acquistato una vettura ibrida, convinto di poter circolare liberamente per il capoluogo lombardo e poi colpito dal pagamento, inizialmente previsto dall’ottobre 2019. Ed anche una decisione di buon senso, visti i livelli bassi di CO2 di queste vetture.

Dal 25 febbraio Area B: arrivano gli incentivi

Non ci sono cambiamenti, invece, per quanto riguarda Area B, che entrerà in vigore il prossimo 25 febbraio e terrà fuori da Milano le vetture benzina Euro 0 e diesel fino ad Euro 3, dal lunedì al venerdì dalle 7.30 alle 19.30. A questo proposito, il comune lombardo ha annunciato una serie di incentivi, destinate anche ai privati cittadini.

La giunta ha definito in questi giorni nuovi contributi per sostituire auto diesel Euro 0, 1, 2, 3 e 4; benzina Euro 0 e 1; motoveicoli e ciclomotori a due tempi classe Euro 0 e 1 di proprietà di famiglie residenti a Milano e con un reddito ISEE fino a 20 mila euro annui.

Gli incentivi sono destinati a chi sostituisce il veicolo più inquinante il cui accesso in città sarà progressivamente vietato e acquista un’auto immatricolata per il trasporto persone nuova o a chilometri zero alimentata a elettricità, ibrida benzina/elettrico, metano, ibrida benzina/metano, GPL, benzina euro 6 anche in leasing. Sarà anche possibile acquistare un’auto usata, sempre trasporto persone, in questo caso anche benzina Euro 5.

Questi incentivi valgono anche per l’acquisto di scooter elettrici, biciclette (anche a pedalata assistita) oppure verranno sostituiti da uno sconto del 70% sull’abbonamento ordinario ATM, per chi sceglie di rottamare il proprio veicolo diesel, senza acquistarne un altro.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Auto

FORUMAutoMotive: a Milano il diesel viene assolto

Un gasolio Euro 6 emette fino al 95% di NOx in meno rispetto ad un Euro 0
È andato in scena a Milano questa mattina il #FORUMAutoMotive, tradizionale appuntamento che ormai diversi anni caratterizza la filiera delle