WP_Post Object ( [ID] => 587226 [post_author] => 70 [post_date] => 2019-01-04 10:53:13 [post_date_gmt] => 2019-01-04 09:53:13 [post_content] => La prossima settimana terrà banco il CES di Las Vegas, la fiera della tecnologia, a cui sempre più partecipano le case automobilistiche. E’ il caso di Nissan ed il marchio giapponese svelerà la tecnologia ‘Invisible-to-Visible’ (o I2V), proiettata nel futuro della guida, con l’unione tra mondo reale e virtuale. Verrà proposta un’esperienza di coinvolgimento tridimensionale ed interattiva.

Nissan e la tecnologia I2V

Il sistema I2V combina le informazioni trasmesse dai sensori esterni ed interni al veicolo con i dati provenienti dal cloud. In questo modo, oltre a rilevare l’area immediatamente circostante la vettura, il sistema è in grado di prevedere la scena che si prospetta davanti al guidatore, mostrando addirittura elementi celati da un edificio o una curva. Per rendere più piacevole l’esperienza al volante, la guida avviene in modalità “umana” interattiva, attraverso avatar che vengono visualizzati all’interno dell’auto. “Queste funzionalità creano un’esperienza commisurata agli interessi e allo stile di guida personali - le parole di Tetsuro Ueda, Expert Leader Nissan - in modo che tutti possano usare il veicolo in base alle proprie esigenze”.

Il sistema I2V nella guida autonoma e manuale

Futuro significa anche guida autonoma, per quanto riguarda il mondo automotive, e la tecnologia I2V rende più confortevole il tempo trascorso in auto. Ad esempio, si può proiettare lo scenario di una giornata di sole, mentre fuori piove, oppure si può cercare una guida locale esperta, mentre si visita un luogo. Le informazioni fornite dalla guida possono essere raccolte e archiviate nel cloud, per consentire ad altre persone che visitano la stessa zona di accedere a indicazioni utili. Il sistema ‘Invisible-to-Visible’ è utile anche durante la guida manuale, visto che trasmette le informazioni per gestire al meglio situazioni come le curve a visibilità limitata, le condizioni del fondo stradale irregolare o il traffico in senso contrario. Il guidatore può anche prenotare un autista professionista in Metaverse, per ricevere istruzioni personalizzate in tempo reale. L’autista professionista viene proiettato sotto forma di avatar o di auto virtuale nel campo visivo del guidatore, per mostrare la modalità ottimali di guida. E, una volta arrivati a destinazione, possono venir ricercati i parcheggi e parcheggiare in maniera autonoma la vettura.

Nissan, il sistema I2V ed il CES 2019

I visitatori del CES potranno provare questa tecnologia indossando occhiali per la realtà aumentata e accedendo a una cabina dimostrativa dotata di interfacce e schermi tridimensionali. Molteplici le esperienze virtuali da vivere tra cui un giro in città, la ricerca di un parcheggio libero in un centro commerciale affollato, vedere una giornata di pioggia all’esterno diventare una giornata di sole all’interno del veicolo oppure essere affiancati da un autista professionista. [post_title] => Nissan: la guida del futuro al CES di Las Vegas [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => nissan-la-guida-del-futuro-al-ces-di-las-vegas [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-01-04 10:53:13 [post_modified_gmt] => 2019-01-04 09:53:13 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=587226 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Nissan: la guida del futuro al CES di Las Vegas

Il sistema 'Invisible-to-Visible' e la guida autonoma

Uno sguardo al futuro della guida con Nissan al CES 2019. Il marchio giapponese proporrà un'esperienza di coinvolgimento tridimensionale, per scoprire la tecnologia I2V, attraverso occhiali per la realtà aumentata.
Nissan: la guida del futuro al CES di Las Vegas

La prossima settimana terrà banco il CES di Las Vegas, la fiera della tecnologia, a cui sempre più partecipano le case automobilistiche. E’ il caso di Nissan ed il marchio giapponese svelerà la tecnologia ‘Invisible-to-Visible’ (o I2V), proiettata nel futuro della guida, con l’unione tra mondo reale e virtuale. Verrà proposta un’esperienza di coinvolgimento tridimensionale ed interattiva.

Nissan e la tecnologia I2V

Il sistema I2V combina le informazioni trasmesse dai sensori esterni ed interni al veicolo con i dati provenienti dal cloud. In questo modo, oltre a rilevare l’area immediatamente circostante la vettura, il sistema è in grado di prevedere la scena che si prospetta davanti al guidatore, mostrando addirittura elementi celati da un edificio o una curva.

Per rendere più piacevole l’esperienza al volante, la guida avviene in modalità “umana” interattiva, attraverso avatar che vengono visualizzati all’interno dell’auto. “Queste funzionalità creano un’esperienza commisurata agli interessi e allo stile di guida personali – le parole di Tetsuro Ueda, Expert Leader Nissan – in modo che tutti possano usare il veicolo in base alle proprie esigenze”.

Il sistema I2V nella guida autonoma e manuale

Futuro significa anche guida autonoma, per quanto riguarda il mondo automotive, e la tecnologia I2V rende più confortevole il tempo trascorso in auto. Ad esempio, si può proiettare lo scenario di una giornata di sole, mentre fuori piove, oppure si può cercare una guida locale esperta, mentre si visita un luogo. Le informazioni fornite dalla guida possono essere raccolte e archiviate nel cloud, per consentire ad altre persone che visitano la stessa zona di accedere a indicazioni utili.

Il sistema ‘Invisible-to-Visible’ è utile anche durante la guida manuale, visto che trasmette le informazioni per gestire al meglio situazioni come le curve a visibilità limitata, le condizioni del fondo stradale irregolare o il traffico in senso contrario.

Il guidatore può anche prenotare un autista professionista in Metaverse, per ricevere istruzioni personalizzate in tempo reale. L’autista professionista viene proiettato sotto forma di avatar o di auto virtuale nel campo visivo del guidatore, per mostrare la modalità ottimali di guida. E, una volta arrivati a destinazione, possono venir ricercati i parcheggi e parcheggiare in maniera autonoma la vettura.

Nissan, il sistema I2V ed il CES 2019

I visitatori del CES potranno provare questa tecnologia indossando occhiali per la realtà aumentata e accedendo a una cabina dimostrativa dotata di interfacce e schermi tridimensionali. Molteplici le esperienze virtuali da vivere tra cui un giro in città, la ricerca di un parcheggio libero in un centro commerciale affollato, vedere una giornata di pioggia all’esterno diventare una giornata di sole all’interno del veicolo oppure essere affiancati da un autista professionista.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati