WP_Post Object ( [ID] => 588274 [post_author] => 70 [post_date] => 2019-01-08 14:45:56 [post_date_gmt] => 2019-01-08 13:45:56 [post_content] => Il 2018 è stato un anno positivo per Suzuki, nel mercato italiano. Il marchio giapponese ha totalizzato 32.946 immatricolazioni nei dodici mesi appena terminati, aumentando di quasi il 6% i volumi e portando la quota di mercato all’1,72%. Il 2019 l’obiettivo è crescere ulteriormente e raggiungere quota 34.000 vetture immatricolate nel nostro Paese, nel corso dell’anno nuovo.

Suzuki: l’ibrido protagonista del 2018

Tornando ai dati del 2018, c’è l’ibrido ad aver recitato una parte importante nella crescita italiana del marchio giapponese. La Hybrid Generation, infatti, ha portato la casa al secondo posto tra i costruttori di auto ibride nel nostro Paese, con due modelli nei primi dieci del settore: la Swift è al sesto posto con 3.323 esemplari immatricolati, seguita dalla Ignis a quota 3.291 unità. Il prezzo è un punto a favore per il sistema ibrido Suzuki, disponibile a 1.000 Euro in più rispetto alle versioni a benzina, compensati dalla possibilità di beneficiare dei vantaggi fiscali e delle agevolazioni riconosciuti da molte Amministrazioni regionali e locali. Inoltre, con la novità introdotta dalla legge di bilancio 2019, viene garantito l’accesso libero alle zone a traffico limitato per i veicoli a propulsione ibrida. Parlando dell’intero listino, il modello più venduto in Italia è stata la Suzuki Ignis, con 9.098 esemplari acquistati nel corso del 2018, seguita da Vitara, Celerio e S-Cross.

Suzuki: gli obiettivi per il 2019

Ovviamente, nell’anno appena iniziato, l’obiettivo di Suzuki è quello di continuare la propria crescita, con due traguardi fissati dal marchio: immatricolare 34.000 automobili e far salire la quota di mercato all’1,8%, per raggiungere un nuovo primato per la casa in Italia. La strategia per raggiungere questi obiettivi è stata stilata: un listino chiaro, offerte vantaggiose per i clienti, con un ottimo rapporto prezzi-contenuti, ed una comunicazione capillare, per parlare del marchio in modo incisivo e far così conoscere i prodotti a tutti i potenziali clienti. [post_title] => Suzuki: quota 34.000 auto in Italia è l’obiettivo per il 2019 [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => suzuki-quota-34-000-auto-in-italia-e-lobiettivo-per-il-2019 [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-01-08 14:45:56 [post_modified_gmt] => 2019-01-08 13:45:56 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=588274 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Suzuki: quota 34.000 auto in Italia è l’obiettivo per il 2019

La Ignis è stata la vettura più venduta nel 2018

Suzuki ha chiuso in maniera molto positiva il 2018, arrivando quasi a 33.000 immatricolazioni nel corso dell'anno, con la Ignis come best seller in Italia. L'obiettivo del 2019 è raggiungere una quota di mercato dell'1,8%.
Suzuki: quota 34.000 auto in Italia è l’obiettivo per il 2019

Il 2018 è stato un anno positivo per Suzuki, nel mercato italiano. Il marchio giapponese ha totalizzato 32.946 immatricolazioni nei dodici mesi appena terminati, aumentando di quasi il 6% i volumi e portando la quota di mercato all’1,72%. Il 2019 l’obiettivo è crescere ulteriormente e raggiungere quota 34.000 vetture immatricolate nel nostro Paese, nel corso dell’anno nuovo.

Suzuki: l’ibrido protagonista del 2018

Tornando ai dati del 2018, c’è l’ibrido ad aver recitato una parte importante nella crescita italiana del marchio giapponese. La Hybrid Generation, infatti, ha portato la casa al secondo posto tra i costruttori di auto ibride nel nostro Paese, con due modelli nei primi dieci del settore: la Swift è al sesto posto con 3.323 esemplari immatricolati, seguita dalla Ignis a quota 3.291 unità.

Il prezzo è un punto a favore per il sistema ibrido Suzuki, disponibile a 1.000 Euro in più rispetto alle versioni a benzina, compensati dalla possibilità di beneficiare dei vantaggi fiscali e delle agevolazioni riconosciuti da molte Amministrazioni regionali e locali. Inoltre, con la novità introdotta dalla legge di bilancio 2019, viene garantito l’accesso libero alle zone a traffico limitato per i veicoli a propulsione ibrida.

Parlando dell’intero listino, il modello più venduto in Italia è stata la Suzuki Ignis, con 9.098 esemplari acquistati nel corso del 2018, seguita da Vitara, Celerio e S-Cross.

Suzuki: gli obiettivi per il 2019

Ovviamente, nell’anno appena iniziato, l’obiettivo di Suzuki è quello di continuare la propria crescita, con due traguardi fissati dal marchio: immatricolare 34.000 automobili e far salire la quota di mercato all’1,8%, per raggiungere un nuovo primato per la casa in Italia.

La strategia per raggiungere questi obiettivi è stata stilata: un listino chiaro, offerte vantaggiose per i clienti, con un ottimo rapporto prezzi-contenuti, ed una comunicazione capillare, per parlare del marchio in modo incisivo e far così conoscere i prodotti a tutti i potenziali clienti.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati