WP_Post Object ( [ID] => 589043 [post_author] => 24 [post_date] => 2019-01-09 17:49:29 [post_date_gmt] => 2019-01-09 16:49:29 [post_content] => Al Consumer Electronics Show di Las Vegas è corposa la presenza di nuove automobili, se non fosse altro che il legame tra la tecnologia e il mondo dell'auto si fa sempre più stretto e intrecciato, e lo sarà ancora di più nel prossimo futuro con la mobilità proiettata verso la guida autonoma e l'alimentazione completamente elettrica. Non stupisce dunque che anche la startup cinese Byton abbia deciso di presentare le sue due vetture, M-Byte e K-Byte, proprio alla kermesse tecnologica di Las Vegas. Entrambe queste due auto infatti sono caratterizzate dalla forte presenza di tecnologie e sistemi avanzati di assistenza alla guida, oltre ad essere equipaggiate con powertrain totalmente elettrici.

Byton: il display da 48 pollici

Uno dei tratti distintivi di queste vetture è senza dubbio il gigantesco display dell'infotainment da 48 pollici che si estende da montante a montante per tutta l'estensione del cruscotto. Il grande schermo proposto da Byton sulle sue vetture permette di gestire tutte le funzionalità dell'auto, compreso l'intrattenimento a bordo, anche per il passeggero che siede sul sedile anteriore. La startup cinese ha annunciato che l'enorme display da 48 pollici sarà mantenuto nelle veicolo di produzione, a differenza invece dello schermo integrato sul volante, che invece non sarà presente per lasciar posto all'airbag. Il grande display a "tutto cruscotto" dispone anche di una versione personalizzata di Amazon Alexa ed è in grado, tra le altre cose, anche di monitorare la frequenza cardiaca e la pressione sanguigna di tutti gli occupanti della vettura.

Byton: esterni da concept per M-Byte e K-Byte

Per quanto riguarda il look degli esterni, entrambi i concept di Byton presentano le maniglie delle porte "a scomparsa" e le telecamere al posto degli specchietti tradizionali. Sappiamo che il crossover M-Byte, di prossima produzione, abbandonerà entrambe le cose per una configurazione più tradizionale nella versione di serie. Accanto alla M-Byte, che sarà lanciata sul mercato europeo nel 2020, c'è la K-Byte, un concept che prefigura una berlina che debutterà in concessionaria nel 2021.

Byton: crossover M-Byte declinato in due versioni

La versione di produzione entry-level della Byton M-Byte sarà dotata di trazione posteriore e batteria da 71 kWh che alimenterà un motore elettrico da 272 CV e 400 Nm di coppia, garantendo un'autonomia di 400 chilometri. La gamma del crossover cinese proporrà anche una versione più potente e con più autonomia. Tale variante avrà batteria da 95 kWh, trazione integrale e due motori elettrici con 475 CV di potenza e 710 Nm di coppia, e sarà in grado di percorrere 520 chilometri con una singola carica. [post_title] => Byton M-Byte e K-Byte, al CES 2019 due novità tra tecnologia e spinta elettrica [FOTO] [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => byton-m-byte-e-k-byte-al-ces-2019-due-novita-tra-tecnologia-e-spinta-elettrica-foto [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-01-09 17:49:29 [post_modified_gmt] => 2019-01-09 16:49:29 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=589043 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Byton M-Byte e K-Byte, al CES 2019 due novità tra tecnologia e spinta elettrica [FOTO]

Gli occhi sono tutti per l'enorme display interno da 48 pollici

Al CES 2019 Byton, startup cinese, presenta le due concept M-Byte e K-Byte, un crossover e una berlina che diventeranno modelli di serie nel 2020 e nel 2021. Entrambe con spinta elettrica, sono dotate di un enorme display da 48 pollici che si sviluppa sull'intero cruscotto.

Al Consumer Electronics Show di Las Vegas è corposa la presenza di nuove automobili, se non fosse altro che il legame tra la tecnologia e il mondo dell’auto si fa sempre più stretto e intrecciato, e lo sarà ancora di più nel prossimo futuro con la mobilità proiettata verso la guida autonoma e l’alimentazione completamente elettrica.

Non stupisce dunque che anche la startup cinese Byton abbia deciso di presentare le sue due vetture, M-Byte e K-Byte, proprio alla kermesse tecnologica di Las Vegas. Entrambe queste due auto infatti sono caratterizzate dalla forte presenza di tecnologie e sistemi avanzati di assistenza alla guida, oltre ad essere equipaggiate con powertrain totalmente elettrici.

Byton: il display da 48 pollici

Uno dei tratti distintivi di queste vetture è senza dubbio il gigantesco display dell’infotainment da 48 pollici che si estende da montante a montante per tutta l’estensione del cruscotto. Il grande schermo proposto da Byton sulle sue vetture permette di gestire tutte le funzionalità dell’auto, compreso l’intrattenimento a bordo, anche per il passeggero che siede sul sedile anteriore.

La startup cinese ha annunciato che l’enorme display da 48 pollici sarà mantenuto nelle veicolo di produzione, a differenza invece dello schermo integrato sul volante, che invece non sarà presente per lasciar posto all’airbag. Il grande display a “tutto cruscotto” dispone anche di una versione personalizzata di Amazon Alexa ed è in grado, tra le altre cose, anche di monitorare la frequenza cardiaca e la pressione sanguigna di tutti gli occupanti della vettura.

Byton: esterni da concept per M-Byte e K-Byte

Per quanto riguarda il look degli esterni, entrambi i concept di Byton presentano le maniglie delle porte “a scomparsa” e le telecamere al posto degli specchietti tradizionali. Sappiamo che il crossover M-Byte, di prossima produzione, abbandonerà entrambe le cose per una configurazione più tradizionale nella versione di serie. Accanto alla M-Byte, che sarà lanciata sul mercato europeo nel 2020, c’è la K-Byte, un concept che prefigura una berlina che debutterà in concessionaria nel 2021.

Byton: crossover M-Byte declinato in due versioni

La versione di produzione entry-level della Byton M-Byte sarà dotata di trazione posteriore e batteria da 71 kWh che alimenterà un motore elettrico da 272 CV e 400 Nm di coppia, garantendo un’autonomia di 400 chilometri. La gamma del crossover cinese proporrà anche una versione più potente e con più autonomia. Tale variante avrà batteria da 95 kWh, trazione integrale e due motori elettrici con 475 CV di potenza e 710 Nm di coppia, e sarà in grado di percorrere 520 chilometri con una singola carica.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati