WP_Post Object ( [ID] => 589537 [post_author] => 40 [post_date] => 2019-01-10 20:54:32 [post_date_gmt] => 2019-01-10 19:54:32 [post_content] => Un vorticoso, esaltante, incalzante ritmo sintetizza una potenza esclusiva che cattura l'orecchio. Mentre lo sguardo osserva la vettura e la strada da una prospettiva diversa. Il filmato dedicato alle Ferrari Monza SP1 e Monza SP2 riassume velocemente un nuovo ed esclusivo modo di dialogare con l'asfalto.

La progressione di 812 cavalli

Echeggia in sottofondo il motore V12. La stessa architettura dell'altrettanto conosciuta Ferrari 812 Superfast, ma le Monza SP1 e SP2 fanno parte di una nuova specie, all'interno della panoramica Icona di Ferrari. Uno dei quattro segnalati raggruppamenti, assieme a Sport Range, Gran Turismo Range e Special Series, che completano la nuova produzione firmata a Maranello. L'unità aspirata da 6.5 litri propone dunque 812 cavalli, consentendo una progressione da 0 a 100 in 2,9 secondi per entrambe (7,9 secondi per raggiungere i 200 km/h) e una velocità che valica i 300 km/h.

Sensazioni ricollegate a un certo passato

A differenziarle le livree e la speciale tonneau cover, che sulla Monza SP1 fa assaporare sensazioni simili a quelle di una monoposto da competizione, mentre sulla Monza SP2 si può ospitare un passeggero e fargli ascoltare le seducenti sonorità del V12, oltre a percepire il grintoso dinamismo di una sportiva speciale e altamente ricercata a livello stilistico. Spiccano in particolare il profilo sinuoso tipico da barchetta, schiacciato come il frontale. Risaltano anche i particolari gruppi ottici anteriori immersi nel frontale e suddivisi da un ulteriore fascio LED, quindi un motivo luminoso continuo e orizzontale che connota la zona posteriore piuttosto avvolgente, che rimanda alle prime storiche Ferrari. Interessanti i richiami retrò anche nell'ambiente interno, sfruttando materiali tecnologici contemporanei e legati a un concetto di volume monolitico ad "ala spessa". Esempi di essenzialità, eleganza, ma soprattutto alta innovazione sportiva. Video: Ferrari [post_title] => Ferrari Monza SP1 e Monza SP2: quando il cuore segue un'emozione veloce [VIDEO] [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => ferrari-monza-sp1-e-monza-sp2-quando-il-cuore-segue-unemozione-veloce-video [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-01-10 20:54:32 [post_modified_gmt] => 2019-01-10 19:54:32 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=589537 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Ferrari Monza SP1 e Monza SP2: quando il cuore segue un’emozione veloce [VIDEO]

Le suadenti sonorità di un V12

Il marchio del Cavallino Rampante, dopo la presentazione parigina, riporta l'attenzione sulle due speciali serie limitate Monza SP1 e SP2. Nel filmato risaltano le sensazioni di guida
Ferrari Monza SP1 e Monza SP2: quando il cuore segue un’emozione veloce [VIDEO]

Un vorticoso, esaltante, incalzante ritmo sintetizza una potenza esclusiva che cattura l’orecchio. Mentre lo sguardo osserva la vettura e la strada da una prospettiva diversa. Il filmato dedicato alle Ferrari Monza SP1 e Monza SP2 riassume velocemente un nuovo ed esclusivo modo di dialogare con l’asfalto.

La progressione di 812 cavalli

Echeggia in sottofondo il motore V12. La stessa architettura dell’altrettanto conosciuta Ferrari 812 Superfast, ma le Monza SP1 e SP2 fanno parte di una nuova specie, all’interno della panoramica Icona di Ferrari. Uno dei quattro segnalati raggruppamenti, assieme a Sport Range, Gran Turismo Range e Special Series, che completano la nuova produzione firmata a Maranello. L’unità aspirata da 6.5 litri propone dunque 812 cavalli, consentendo una progressione da 0 a 100 in 2,9 secondi per entrambe (7,9 secondi per raggiungere i 200 km/h) e una velocità che valica i 300 km/h.

Sensazioni ricollegate a un certo passato

A differenziarle le livree e la speciale tonneau cover, che sulla Monza SP1 fa assaporare sensazioni simili a quelle di una monoposto da competizione, mentre sulla Monza SP2 si può ospitare un passeggero e fargli ascoltare le seducenti sonorità del V12, oltre a percepire il grintoso dinamismo di una sportiva speciale e altamente ricercata a livello stilistico. Spiccano in particolare il profilo sinuoso tipico da barchetta, schiacciato come il frontale. Risaltano anche i particolari gruppi ottici anteriori immersi nel frontale e suddivisi da un ulteriore fascio LED, quindi un motivo luminoso continuo e orizzontale che connota la zona posteriore piuttosto avvolgente, che rimanda alle prime storiche Ferrari. Interessanti i richiami retrò anche nell’ambiente interno, sfruttando materiali tecnologici contemporanei e legati a un concetto di volume monolitico ad “ala spessa”. Esempi di essenzialità, eleganza, ma soprattutto alta innovazione sportiva.

Video: Ferrari

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati