Fiat 500e, al CES 2019 Harman presenta un concept più tecnologico e intelligente [FOTO]

La 500e si proietta così verso la guida autonoma

La Fiat 500e di Harman che ha debuttato al CES è una reinterpretazione all'insegna della tecnologia che trasforma la vettura, arricchendola di dotazioni che strizzano l'occhio alla guida autonoma.

In occasione del CES 2019 di Las Vegas è stato presentato un particolare concept basato sulla Fiat 500e, la versione elettrica per gli Stati Uniti della city car italiana.

Fiat 500e Harman: futuristica spider per la città

Il concept, realizzato da Harman, azienda hi-tech di proprietà di Samsung, trasforma la vettura di Fiat con un profondo aggiornamento tecnologico. La declinazione futuristica della 500e è accompagnata dalla modifica stilistica con la compatta di Fiat trasformata in una due posti spider.

Basta dare un rapido sguardo alle immagini della Fiat 500e reinterpretata da Harman per rendersi conto della notevole quantità di innovativi sistemi tecnologici che caratterizza la vettura. Tra questi troviamo ad esempio un sistema di monitoraggio con telecamere in grado di aumentare la visibilità posteriore, potendo arrivare a sostituire del tutto gli specchietti retrovisori tradizionali.

Fiat 500e Harman: ricca di telecamera, radar e sensori

Combinando tre fotocamere posteriori, un radar angolare, una telecamera a lungo raggio e sensori posizionati a destra e a sinistra, il sistema di monitoraggio montato tra le due gobbe posteriori, alle spalle dei sedili, riesce ad avere sotto controllo tutto ciò che accade dietro il veicolo. Tale tecnologia diventa così utile a migliorare i sistemi di sicurezza e assistenza alla guida, monitorando i punti ciechi e fornendo supporto a sistemi come l’assistenza per il mantenimento della corsia e l’avviso di collisione posteriore.

La Fiat 500e di Harman è inoltre stata dotata di una telecamera frontale che ispeziona l’ambiente davanti a sé ed abilità una serie di avanzati algoritmi da poter integrare funzionalità come il rilevamento di corsie, ostacoli e segnali stradali. In più grazie all’integrazione con il radar a lungo raggio (LiDAR), il sistema è in grado anche di rilevare i veicoli davanti a sé e regolare automaticamente la distanza di sicurezza mentre è in marcia.

Fiat 500e Harman: monitora anche il guidatore

Il sofisticato concept di Harman dispone anche di un sistema di monitoraggio dell’abitacolo che utilizza una serie di sensori per tenere sotto controllo il guidatore. In particolare la tecnologia introdotta è in grado di monitorare la frequenza cardiaca, il diametro della pupilla e la posizione della testa del conducente. Dai dati raccolti su questi parametri si punta ad una vettura con intelligenza predittiva, in grado di capire in anticipo le intenzioni e le necessità del guidatore.

Fiat 500e Harman: interni con due grandi display

Questo sconfinamento di Harman nell’automotive è giustificato dal fatto che l’azienda di tecnologia ha intenzione in un futuro prossimo di lanciarsi nella costruzione di un veicolo a guida semi-autonoma. A parte la conversione in modello “open air” e l’adozione di particolari ruote, la Fiat 500e di Harman è stata modificata anche all’interno. Nell’abitacolo trovano spazio due grande schermi: un display touch “fluttuante” al centro e un grande quadro strumenti digitale dietro il volante. Stravolta anche la consolle centrale della vettura, che ora ospita solo i pochi comandi della trasmissione.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati