WP_Post Object ( [ID] => 590864 [post_author] => 40 [post_date] => 2019-01-15 12:14:03 [post_date_gmt] => 2019-01-15 11:14:03 [post_content] => Anticipata assieme a una nuova esclusiva erede della famiglia 8C, anche l'indicata Alfa Romeo GTV torna in evidenza dopo nuovi rumors legati alla vettura, citata a giugno dello scorso anno.

Varie indiscrezioni

Tra le idee di stile più stuzzicanti, riprendendo l'immagine diffusa proprio in occasione del Capital Market Day del Gruppo FCA, la ricostruzione proposta da LACO Design (che riportiamo nuovamente in testa all'articolo) suggerisce una sportività estrema imparentata con la Giulia Quadrifoglio, sebbene diverga e assumi una personalità tutta sua. Del resto, le indicazioni accostate alla bozza parziale mostrata in fase di presentazione, suggeriscono proprio un carattere energico che possa esternare subito un dinamismo piuttosto ruggente legato alla storica sigla GTV. Un acronimo speciale per Alfa Romeo, assieme alle varie e numerose denominazioni applicate negli anni alla sua produzione. GTV indica nello specifico "Gran Turismo Veloce", dunque qualcosa di speciale rispetto alle già note versioni Veloce proposte dalla casa. Recuperando le ultime indiscrezioni, però, pare emergere qualcosa di diverso rispetto all'inizio. Non una vera e propria "Specialty", recuperando l'indicazioni all'interno delle tabella del piano quinquennale, ma una nuova panoramica più sportiva all'interno del marchio e diversa rispetto alla tradizionale berlina, dato che si parla di una coupé. Potrebbero figurare ancora modelli tradizionali, sebbene l'elettrificazione sia un passo già delineato. Da una versione diesel con oltre 200 cavalli di potenza o forse qualcosa in più, anche nel confronto con l'attuale Giulia Veloce, a un altrettanto robusto propulsore a benzina di potenza più accentuata. La potenza sarebbe sempre trasmessa alle ruote posteriori, considerando le ultime indiscrezioni. Poggerebbero sempre sull'ormai noto pianale “Giorgio”. Le versioni ibride, invece, potrebbero vantare una trazione integrale Q4, considerando una potenza più marcata fornita da un'unità di sostegno a supporto dei propulsori a benzina. Si parla di una possibile variante equipaggiata con il noto 2.0 litri turbo-compresso a cui la componente elettrica sommerebbe altra forza, per complessivi 370 cavalli. Ma si tratta sempre di un'ipotesi, è giusto precisare. Mentre al vertice una possibile Quadrifoglio, sempre ibrida, la cui spinta valicherebbe i 600 cavalli. Tra le interessanti indicazioni diffuse a giugno, figuravano anche: un'ottimizzazione dei pesi e un sistema Torque Vectoring per la gestione della coppia motrice, oltre all'adozione di E-Boost ovvero turbo-compressori di tipo elettrico associati all'unità motrice V6 di 2.9 litri. Per contenerne il peso potrebbe essere impiegata in modo più massiccio anche della fibra di carbonio per lo sviluppo di diverse componenti, stimando un valore al di sotto dei 1.700 kg. La più potente delle GTV potrebbe dunque raggiungere i 100 km/h da ferma in meno di quattro secondi e valicare abbondantemente i 300 km/h, risultando più veloce dell'attuale Giulia Quadrifoglio. Si ipotizza una sua introduzione assieme alle aggiornate Giulia e Stelvio. Al momento però, in attesa di nuove indicazioni anche relative al piano operativo del Gruppo FCA, è doveroso il condizionale ricordando che restano supposizioni basate su indiscrezioni. Rendering: LACO Design [post_title] => Alfa Romeo GTV: dopo la 8C si torna a parlare anche dell'altra sportiva [RENDERING] [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => alfa-romeo-gtv-dopo-la-8c-si-torna-a-parlare-anche-dellaltra-sportiva-rendering [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-01-15 12:14:03 [post_modified_gmt] => 2019-01-15 11:14:03 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=590864 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Alfa Romeo GTV: dopo la 8C si torna a parlare anche dell’altra sportiva [RENDERING]

Si era citata una potenza superiore ai 600 cavalli

Nuove indiscrezioni a proposito della GTV nominata nel piano del Biscione, in occasione del Capital Market Day dello scorso giugno
Alfa Romeo GTV: dopo la 8C si torna a parlare anche dell’altra sportiva [RENDERING]

Anticipata assieme a una nuova esclusiva erede della famiglia 8C, anche l’indicata Alfa Romeo GTV torna in evidenza dopo nuovi rumors legati alla vettura, citata a giugno dello scorso anno.

Varie indiscrezioni

Tra le idee di stile più stuzzicanti, riprendendo l’immagine diffusa proprio in occasione del Capital Market Day del Gruppo FCA, la ricostruzione proposta da LACO Design (che riportiamo nuovamente in testa all’articolo) suggerisce una sportività estrema imparentata con la Giulia Quadrifoglio, sebbene diverga e assumi una personalità tutta sua. Del resto, le indicazioni accostate alla bozza parziale mostrata in fase di presentazione, suggeriscono proprio un carattere energico che possa esternare subito un dinamismo piuttosto ruggente legato alla storica sigla GTV. Un acronimo speciale per Alfa Romeo, assieme alle varie e numerose denominazioni applicate negli anni alla sua produzione.
GTV indica nello specifico “Gran Turismo Veloce”, dunque qualcosa di speciale rispetto alle già note versioni Veloce proposte dalla casa.
Recuperando le ultime indiscrezioni, però, pare emergere qualcosa di diverso rispetto all’inizio. Non una vera e propria “Specialty”, recuperando l’indicazioni all’interno delle tabella del piano quinquennale, ma una nuova panoramica più sportiva all’interno del marchio e diversa rispetto alla tradizionale berlina, dato che si parla di una coupé. Potrebbero figurare ancora modelli tradizionali, sebbene l’elettrificazione sia un passo già delineato. Da una versione diesel con oltre 200 cavalli di potenza o forse qualcosa in più, anche nel confronto con l’attuale Giulia Veloce, a un altrettanto robusto propulsore a benzina di potenza più accentuata. La potenza sarebbe sempre trasmessa alle ruote posteriori, considerando le ultime indiscrezioni. Poggerebbero sempre sull’ormai noto pianale “Giorgio”. Le versioni ibride, invece, potrebbero vantare una trazione integrale Q4, considerando una potenza più marcata fornita da un’unità di sostegno a supporto dei propulsori a benzina. Si parla di una possibile variante equipaggiata con il noto 2.0 litri turbo-compresso a cui la componente elettrica sommerebbe altra forza, per complessivi 370 cavalli. Ma si tratta sempre di un’ipotesi, è giusto precisare. Mentre al vertice una possibile Quadrifoglio, sempre ibrida, la cui spinta valicherebbe i 600 cavalli. Tra le interessanti indicazioni diffuse a giugno, figuravano anche: un’ottimizzazione dei pesi e un sistema Torque Vectoring per la gestione della coppia motrice, oltre all’adozione di E-Boost ovvero turbo-compressori di tipo elettrico associati all’unità motrice V6 di 2.9 litri. Per contenerne il peso potrebbe essere impiegata in modo più massiccio anche della fibra di carbonio per lo sviluppo di diverse componenti, stimando un valore al di sotto dei 1.700 kg. La più potente delle GTV potrebbe dunque raggiungere i 100 km/h da ferma in meno di quattro secondi e valicare abbondantemente i 300 km/h, risultando più veloce dell’attuale Giulia Quadrifoglio. Si ipotizza una sua introduzione assieme alle aggiornate Giulia e Stelvio. Al momento però, in attesa di nuove indicazioni anche relative al piano operativo del Gruppo FCA, è doveroso il condizionale ricordando che restano supposizioni basate su indiscrezioni.

Rendering: LACO Design

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati