Hyundai Veloster N TCR: introdotta a Detroit una nuova sportiva da corsa [FOTO]

Prospettata verso la serie IMSA Michelin Pilot Challenge

Caratteristiche da competizione per una nuova definizione sportiva firmata dal reparto N di Hyundai

Sotto i riflettori del North American International Auto Show 2019 di Detroit, Hyundai ha introdotto una Veloster N TCR.

Una nuova vettura da competizione

Sviluppata per essere introdotta in pista già nella stagione 2019 della serie IMSA Michelin Pilot Challenge, suddivisa in dieci appuntamenti internazionali tra il prossimo 25 gennaio e il giorno 11 ottobre contro avversarie come Audi RS3 LMS TCR, Honda Civic Type R TCR e Volkswagen Golf GTI TCR, la nuova vettura da competizione del marchio di Seul presenta dettagli e caratteristiche tipiche di un modello ad elevate prestazioni, in configurazione TCR appunto.
Lo sviluppo sarebbe firmato dagli specialisti di Hyundai Motorsport presenti nelle sede tedesca di Alzenau.
Tra gli aspetti posti in evidenza compare una struttura esterna realizzata in acciaio e fibre composite, così come altre soluzioni per contenerne il peso, considerando un valore (pilota compreso) di almeno 1.285 kg. Diverse le appendici aerodinamiche funzionali a livello prestazionale.
L’esemplare risulta lungo 4.450 millimetri di cui 2.650 destinati al passo, quindi largo 1.950 mm. Con una carreggiata di 1.610 mm.
La meccanica è caratterizzata da sospensioni McPherson con molle regolabili e posteriori sempre regolabili multi-link a quattro bracci. Mentre dietro le ruote da competizione da 18 pollici figura un impianto frenante composto da dischi ventilati di 380 mm nella zona anteriore, con pinze firmate da Brembo a sei pistoncini e dietro altri da 287 millimetri e pinze a due pistoncini.
Nell’abitacolo, oltre a una gabbia di protezione, si segnala una strumentazione compatta Life Racing e sedili e cinture firmate Sabelt per vetture da competizione. La spinta è fornita alle ruote anteriori da un propulsore turbo a iniezione diretta di 2.0 litri, disposto sotto il cofano anteriore, che produce 350 cavalli di spinta massima a 7.000 giri/minuto e 450 Nm di coppia massima a 3.500 giri/minuto, gestito attraverso una trasmissione sequenziale a sei rapporti con paddle al volante.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati