WP_Post Object ( [ID] => 591262 [post_author] => 70 [post_date] => 2019-01-16 12:44:03 [post_date_gmt] => 2019-01-16 11:44:03 [post_content] => Se in Italia il 2018 è stato un anno negativo, il mercato europeo delle auto ha chiuso l’anno senza particolari scossoni. Infatti, i consueti dati forniti da Acea sulle immatricolazioni hanno mostrato un andamento sostanzialmente stabile: +0.1% con 15.158.874 auto vendute nell’Unione Europea, rispetto alle 15.136.590 del 2017. Ancor più infinitesimale il cambiamento (-0,04%), se prendiamo in esame tutto il Vecchio Continente, cioè anche la zona EFTA oltre all’UE.

Mercato auto Europa: dicembre a -8,4%

Dunque, il mercato è rimasto sui livelli del 2017 ed ha pagato una seconda parte dell’anno particolarmente negativa, che si è fatta sentire anche nel mese di dicembre, dove si è registrato un nuovo calo dell’8,4%. E’ il quarto mese di fila con un segno negativo, dopo il crollo di settembre (-23,4%) ed i dati negativi di ottobre (-7,4%) e novembre (-8,1%). Come accaduto anche per quanto riguarda l’Italia, il principale motivo di questa discesa è legata all’introduzione delle nuove procedure di omologazione WLTP, in vigore proprio dall’inizio di settembre.

Mercato auto Europa: sale la Spagna, male l’UK

I segnali del mercato sono contrastanti per il 2018, in cui i cinque principali mercati hanno avuto un andamento altalenante. La migliore è la Spagna, dove c’è stato un aumento del 7% nel corso dell’anno appena concluso, seguita dal +3% della Francia. Il mercato tedesco è rimasto sostanzialmente stabile (-0,2%), mentre Italia e Regno Unito sono i paesi con la maggior flessione, rispettivamente con -3,1% e -6,8%. Oltre ai paesi principali, possiamo notare una crescita in doppia cifra in Lituania (+25,4%) e Romania (+23,1%), mentre le nazioni con il segno negativo più pesante sono Svezia (-6,8%) e Irlanda (-4,4%).

Mercato auto Europa: il 2018 delle case

Il Gruppo PSA ha vissuto un 2018 di grande successo ed è stato il gruppo con il maggior rialzo nell’anno appena terminato: +32,5%, guidato dalla grande crescita di Opel/Vauxhall (+156,2%), ma hanno avuto risultati positivi anche Peugeot e Citroen. Un salto, seppur minore, verso l’alto è stato fatto anche da Volvo (+6,1%) ed i marchi coreani Kia e Hyundai, mentre sono rimaste sostanzialmente stabili il Gruppo Renault (+0,8%) e Volkswagen (+0,4%). Un segno meno per quanto riguarda Nissan (-12,8%), così come per Jaguar Land Rover, Daimler (-2,3%) e Gruppo BMW (-1%). Scende anche il Gruppo FCA (-2,3%), dove si è messa in luce positivamente Jeep (+55,6%), mentre hanno avuto un segno negativo gli altri marchi del gruppo.

Mercato auto Europa: le previsioni per il 2019

“Le prospettive per il 2019 indicate dai principali analisti europei – le parole di Michele Crisci, presidente dell’UNRAE - vedono un andamento delle vendite sostanzialmente piatto, tra lo 0,6% e l’1,3% di crescita verso il 2018, ma la maggior parte dei rischi sono al ribasso e interessano in particolare le incertezze legate alla Brexit e conseguentemente gli impatti sulle vendite di nuove auto, principalmente nel Regno Unito”. [post_title] => Mercato auto Europa: 2018 stabile, dicembre ancora in calo [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => mercato-auto-europa-2018-stabile-dicembre-ancora-in-calo [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-01-16 12:44:03 [post_modified_gmt] => 2019-01-16 11:44:03 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=591262 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Mercato auto Europa: 2018 stabile, dicembre ancora in calo

I dati delle auto in Europa sull'anno appena concluso

Il mercato europeo è rimasto stabile nel corso del 2018, pur pagando una serie di quattro mesi finale con il segno fortemente negativo. Ed anche per il 2019 le previsioni sono piuttosto simili.
Mercato auto Europa: 2018 stabile, dicembre ancora in calo

Se in Italia il 2018 è stato un anno negativo, il mercato europeo delle auto ha chiuso l’anno senza particolari scossoni. Infatti, i consueti dati forniti da Acea sulle immatricolazioni hanno mostrato un andamento sostanzialmente stabile: +0.1% con 15.158.874 auto vendute nell’Unione Europea, rispetto alle 15.136.590 del 2017. Ancor più infinitesimale il cambiamento (-0,04%), se prendiamo in esame tutto il Vecchio Continente, cioè anche la zona EFTA oltre all’UE.

Mercato auto Europa: dicembre a -8,4%

Dunque, il mercato è rimasto sui livelli del 2017 ed ha pagato una seconda parte dell’anno particolarmente negativa, che si è fatta sentire anche nel mese di dicembre, dove si è registrato un nuovo calo dell’8,4%. E’ il quarto mese di fila con un segno negativo, dopo il crollo di settembre (-23,4%) ed i dati negativi di ottobre (-7,4%) e novembre (-8,1%).

Come accaduto anche per quanto riguarda l’Italia, il principale motivo di questa discesa è legata all’introduzione delle nuove procedure di omologazione WLTP, in vigore proprio dall’inizio di settembre.

Mercato auto Europa: sale la Spagna, male l’UK

I segnali del mercato sono contrastanti per il 2018, in cui i cinque principali mercati hanno avuto un andamento altalenante. La migliore è la Spagna, dove c’è stato un aumento del 7% nel corso dell’anno appena concluso, seguita dal +3% della Francia. Il mercato tedesco è rimasto sostanzialmente stabile (-0,2%), mentre Italia e Regno Unito sono i paesi con la maggior flessione, rispettivamente con -3,1% e -6,8%.

Oltre ai paesi principali, possiamo notare una crescita in doppia cifra in Lituania (+25,4%) e Romania (+23,1%), mentre le nazioni con il segno negativo più pesante sono Svezia (-6,8%) e Irlanda (-4,4%).

Mercato auto Europa: il 2018 delle case

Il Gruppo PSA ha vissuto un 2018 di grande successo ed è stato il gruppo con il maggior rialzo nell’anno appena terminato: +32,5%, guidato dalla grande crescita di Opel/Vauxhall (+156,2%), ma hanno avuto risultati positivi anche Peugeot e Citroen. Un salto, seppur minore, verso l’alto è stato fatto anche da Volvo (+6,1%) ed i marchi coreani Kia e Hyundai, mentre sono rimaste sostanzialmente stabili il Gruppo Renault (+0,8%) e Volkswagen (+0,4%).

Un segno meno per quanto riguarda Nissan (-12,8%), così come per Jaguar Land Rover, Daimler (-2,3%) e Gruppo BMW (-1%). Scende anche il Gruppo FCA (-2,3%), dove si è messa in luce positivamente Jeep (+55,6%), mentre hanno avuto un segno negativo gli altri marchi del gruppo.

Mercato auto Europa: le previsioni per il 2019

“Le prospettive per il 2019 indicate dai principali analisti europei – le parole di Michele Crisci, presidente dell’UNRAE – vedono un andamento delle vendite sostanzialmente piatto, tra lo 0,6% e l’1,3% di crescita verso il 2018, ma la maggior parte dei rischi sono al ribasso e interessano in particolare le incertezze legate alla Brexit e conseguentemente gli impatti sulle vendite di nuove auto, principalmente nel Regno Unito”.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati