Hyundai i30 Fastback N Performance, sportività controllata [VIDEO TEST DRIVE]

Il feeling della i30 hatchback con uno stile esclusivo

La Hyundai i30 Fastback N arriverà alla fine di questo mese e propone, esattamente come la sua sorella i30 hatchback, uno stile ricercato e moderno, accompagnato però da dotazioni tecniche davvero interessanti, che la rendono una sportiva di buon livello in grado anche di viaggiare con tranquillità se lo si desidera

La Hyundai i30 Fastback ci aveva colpito sin dal primo istante in cui l’abbiamo avuta sotto mano. Ora, grazie all’arrivo di questa versione N Performance, è anche possibile tirare fuori la tigre che si nascondeva in lei. La sua sorella i30 N si era proposta sul mercato piuttosto inaspettatamente, ma nonostante questo è stata in grado di non sfigurare davanti ad alcuni “mostri sacri” come la Volkswagen Golf GTi e la Peugeot 208 GTi. Quello che ci siamo trovati sotto mano dopo questo nostro primo contatto è stata una vettura capace di essere grintosa e divertente da guidare, pur mantenendo una certa dose di “tranquillità” grazie all’ottimo lavoro fatto soprattutto sulle sospensioni e sui settaggi delle varie modalità di guida.

Per la Hyundai i30 Fastback N arrivano esterni aggressivi e gli interni della hatch

La filosofia che ha animato questa Hyundai i30 Fastback N appare evidente sin dalla prima occhiata. L’aspetto esteriore non è stato stravolto, ma piuttosto aggiornato per renderla aggressiva senza per questo essere appariscente o di cattivo gusto. Troviamo quindi piccoli update, che però si rivelano notevolmente efficaci, come il nuovo paraurti anteriore corredato da una presa d’aria con griglia a nido d’ape. Sulle fiancate notiamo immediatamente le nuove minigonne sottoporta, mentre il posteriore è forse la zona maggiormente modificata. Troviamo prima di tutto il doppio terminale di scarico, ma più evidente ancora è lo spoiler a livello del bagagliaio, decisamente più grande rispetto a quello già presente sulla versione di base. Un discorso a parte lo meritano le ruote: queste presentano dei cerchioni da 19 pollici, ai quali sono stati abbinati dei Pirelli P Zero esclusivi per questo progetto. I dischi dei freni sono decisamente ingranditi, con un diametro da 345 mm sull’anteriore e 314 mm sul posteriore, completati da delle cattivissime pinze colorate di rosso.

Gli interni sono già decisamente più tranquilli. Qui l’approccio già visto con la i30 hatchback viene ripetuto, portando quindi a bordo della Fastback un ambiente molto ben curato e piacevole, moderno senza essere azzardato. Le differenze rispetto alla versione di serie sono piuttosto limitate: notiamo l’utilizzo delle cuciture rosse a vista sul volante e sui bocchettoni dell’aria condizionata, con in più il logo della divisione “N” sulla razza inferiore del primo. Proprio qui troviamo lo speciale pulsante con la bandiera a scacchi, che consente di inserire le modalità di guida N ed N Custom, alle quali si associano comunque le più tradizionali Normal, Eco e Sport. Le cuciture si trovano anche sui sedili in pelle, decisamente ben concepiti. La seduta è abbastanza bassa da risultare comoda e aggressiva, ma non estrema. La sagomatura è di tipo contenitivo e riesce a mantenere il corpo fermo senza per questo risultare troppo stringente. L’utilizzo delle plastiche è ridotto davvero al lumicino e se da una parte questo innalza senza dubbio la qualità percepita, dall’altro abbatte alcuni elementi come il vano portaoggetti del passeggero. Non manca naturalmente il sistema di infotainment, che può contare su un display da 8 pollici completo dei servizi più richiesti, non ultimi Android Auto, Apple CarPlay e la ricarica per induzione (solo per smartphone compatibili).

Lo spazio non è male per una vettura di questa categoria, che non certo si rivolge ad un pubblico di famiglie desiderose di fare lunghi viaggi. Lo spazio per quattro persone è decisamente abbondante, mentre in cinque si sta già un po’ più stretti per quanto l’auto sia omologata. L’unico problema se vogliamo è l’altezza: se si supera il metro e 80, allora sia l’accesso che la seduta posteriore possono risultare non troppo gradevoli. Sorprendente invece la capienza del bagagliaio, tenendo conto del segmento. Merito soprattutto della sagomatura molto squadrata del vano, che facilita in questo modo il carico dei bagagli.

Hyundai i30 Fastback N: motore 2.000 da 275 Cv, ma non solo

La Hyundai i30 Fastback N possiede diversi assi nella manica e non è solo il suo motore a caratterizzarla. Da qui, però, cominciamo, ovvero dal 2.000 turbo benzina ereditato dalla hatchback, capace di sprigionare una potenza massima di 275 Cv. La coppia, invece, si assesta sui 353 Nm (fino a 378 Nm con la funzione Overboost) e promette di donare alla vettura uno sprint notevole, essendo disponibile già da un regime di 2.000 giri, arrivando poi fino ai 4.000. Grazie a questa meccanica, la i30 Fastback N diventa quasi una sportiva dai due volti, ovvero perfettamente a suo agio in pista, ma comunque capace di offrire un’andatura tranquilla sulla strada normale. Un grandissimo contributo in questo senso è dato dal cambio, manuale a sei marce, ben spaziato e dal piacevole feeling meccanico. Sembra quasi concepito appositamente per invitare i guidatori ad usarlo spesso, nonostante le prestazioni della vettura siano notevoli anche tenendo alti i giri. Non a caso è presente una speciale funzione che si occupa sempre di tenere alti i giri del motore anche durante le cambiate, in modo da non perdere mai la grinta.

Dal punto di vista meccanico sono state fatte diverse modifiche. Nessuna di queste è particolarmente sorprendente o esagerata, ma questo conferma ancora di più lo spirito con cui è nata questa vettura, ovvero divertimento senza l’impegno estremo che richiede una supercar pura. Buono il lavoro fatto con le sospensioni, con la rigidità delle molle diminuita del 5%. Nella zona frontale troviamo anche la barra antirollio, con un diametro leggermente diminutivo rispetto alla hatchback (1 mm). Il tutto è completato dal differenziale a slittamento ridotto, che consente di mantenere un ottimo controllo della traiettoria anche nei casi in cui dovessimo “stuzzicarla” un po’. Chiariamo subito una cosa, a livello di guida pura non è un’auto nervosa e rigida come potrebbero essere altre sue concorrenti di settore, ma in una cosa la i30 Fastback N eccelle, ovvero portare l’esperienza di guida della hot hatch su una vettura sensibilmente più lunga e con un fascino particolare per forme e presenza. Ci sono piaciuti moltissimo i freni, decisamente potenti, ma al tempo stesso ben calibrati. Grazie al suo assetto e ad un sapiente uso del pedale, soprattutto sul punto di corda, la i30 Fastback N garantisce un comportamento ottimale, capace di mettere subito in linea per un’uscita di curva decisamente veloce.

Anche davanti a tutta questa ricchezza a livello di settaggi sportivi, comunque, la Hyundai i30 Fastback N mantiene un carico di tecnologia molto alto anche semplicemente a livello di comfort e aiuti alla guida. Come anticipato, si tratta di un’auto che non vuole essere unicamente per gli appassionati sportivi, ma anche per chi ha bisogno di una vettura più tranquilla. In modalità Eco e Normal, quindi, ci ritroviamo per le mani un’auto precisa, ma comunque in grado di essere gestita nel quotidiano.

Hyundai i30 Fastback N: listino e debutto sul mercato

La nuova Hyundai i30 Fastback N arriverà nei concessionari a partire dalla fine del mese, periodo nel quale verrà svelato anche il listino ufficiale per l’Italia. Anche se il prezzo non è ancora noto, però, non dovrebbe allontanarsi molto dai 39.000 € circa.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

1 commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  1. Dario

    26 Gennaio 2019 at 07:40

    Cambio manuale? Preistoria!

Articoli correlati