WP_Post Object ( [ID] => 593071 [post_author] => 24 [post_date] => 2019-01-22 12:04:40 [post_date_gmt] => 2019-01-22 11:04:40 [post_content] => A pochi giorni dal via della nuova stagione del Mondiale Rally Citroen Racing è pronta per affrontare questa nuova sfida con la C3 WRC. Per prepararsi al meglio al Rally di Monte Carlo, prova inaugurale del WRC 2019 in programma il prossimo week-end, i nuovi equipaggi del team del Double Chevron hanno condotto un gran quantità di test, affinché i piloti possano entrare quanto prima in sintonia con la propria auto.

Citroen C3 WRC: test su fondi differenti

Così sono stati portati avanti tre giorni e mezzo di prove specifiche con la Citroen C3 WRC (con più di 200 chilometri in media ogni giorni). Test che sono stati condotti su asfalto asciutto, scivoloso e bagnato, neve e ghiaccio, ovvero tutti i fondi che la classica monegasca può proporre in un'unica crono. Citroen, che punta quanto prima a superare il traguardo delle 100 vittorie nel Mondiale rally, punta molto su Sébastien Ogier, sei volte iridato, campione del mondo in carica e vincitore delle cinque ultime edizioni del Rally di Monte Carlo.

Citroen C3 WRC: le reazioni dei piloti

Sébastien Ogier, pilota del Citroen Total WRT, ha commentato così i test: "Ho affrontato una grande varietà di condizioni durante i miei tre giorni e mezzo di test, ed è un’ottima cosa perché ci ha permesso di lavorare per raggiungere il miglior compromesso possibile. Sono molto ottimista ma è sempre difficile valutare bene il proprio livello di competitività per la prima gara in una nuova vettura. Ho intenzione di fare quello che ho sempre fatto e fidarmi delle mie sensazioni. Soprattutto a Monte Carlo, che è un rally dove si vince guidando in modo intelligente piuttosto che al limite, perché le insidie possono essere ovunque. In ogni caso, è una prova che mi è sempre riuscita bene e spero che la mia esperienza mi possa aiutare ancora". Al volante dell'altra C3 WRC ci sarà il 28enne finlandese Esapekka Lappi, che non ha la stessa esperienza del compagno di squadra ma che vuole migliorare i risultati ottenuti nel 2018 (tra cui tre podi), in quella che sarà la sua seconda stagione completa nel WRC. In vista dell'esordio stagionale Esapekka Lappi ha affermato: "Sono soddisfatto dei test perché siamo riusciti a provare tutto. Con la squadra abbiamo trovato un assetto adatto a me e mi sento a mio agio al volante. Detto questo, il Rally di Monte Carlo è una grande sfida che va affrontata con umiltà, soprattutto perché è un rally sempre diverso dall'anno precedente, con condizioni che cambiano continuamente. Spero aver accumulato abbastanza esperienza in passato per potermi battere con i migliori. Chiudere nella top five sarebbe un buon inizio di stagione". [post_title] => Citroen C3 WRC, tutto pronto per il debutto stagionale al Rally di Monte Carlo [FOTO] [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => citroen-c3-wrc-tutto-pronto-per-il-debutto-stagionale-al-rally-di-monte-carlo-foto [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-01-22 12:04:40 [post_modified_gmt] => 2019-01-22 11:04:40 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=593071 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Citroen C3 WRC, tutto pronto per il debutto stagionale al Rally di Monte Carlo [FOTO]

Il Double Chevron punta forte su Ogier

La nuova Citroen C3 WRC scalda i motori in vista del Rally di Monte Carlo che si corre nel fine settimana e dà il via alla stagione 2019 del Mondiale Rally.

A pochi giorni dal via della nuova stagione del Mondiale Rally Citroen Racing è pronta per affrontare questa nuova sfida con la C3 WRC. Per prepararsi al meglio al Rally di Monte Carlo, prova inaugurale del WRC 2019 in programma il prossimo week-end, i nuovi equipaggi del team del Double Chevron hanno condotto un gran quantità di test, affinché i piloti possano entrare quanto prima in sintonia con la propria auto.

Citroen C3 WRC: test su fondi differenti

Così sono stati portati avanti tre giorni e mezzo di prove specifiche con la Citroen C3 WRC (con più di 200 chilometri in media ogni giorni). Test che sono stati condotti su asfalto asciutto, scivoloso e bagnato, neve e ghiaccio, ovvero tutti i fondi che la classica monegasca può proporre in un’unica crono. Citroen, che punta quanto prima a superare il traguardo delle 100 vittorie nel Mondiale rally, punta molto su Sébastien Ogier, sei volte iridato, campione del mondo in carica e vincitore delle cinque ultime edizioni del Rally di Monte Carlo.

Citroen C3 WRC: le reazioni dei piloti

Sébastien Ogier, pilota del Citroen Total WRT, ha commentato così i test: “Ho affrontato una grande varietà di condizioni durante i miei tre giorni e mezzo di test, ed è un’ottima cosa perché ci ha permesso di lavorare per raggiungere il miglior compromesso possibile. Sono molto ottimista ma è sempre difficile valutare bene il proprio livello di competitività per la prima gara in una nuova vettura. Ho intenzione di fare quello che ho sempre fatto e fidarmi delle mie sensazioni. Soprattutto a Monte Carlo, che è un rally dove si vince guidando in modo intelligente piuttosto che al limite, perché le insidie possono essere ovunque. In ogni caso, è una prova che mi è sempre riuscita bene e spero che la mia esperienza mi possa aiutare ancora”.

Al volante dell’altra C3 WRC ci sarà il 28enne finlandese Esapekka Lappi, che non ha la stessa esperienza del compagno di squadra ma che vuole migliorare i risultati ottenuti nel 2018 (tra cui tre podi), in quella che sarà la sua seconda stagione completa nel WRC. In vista dell’esordio stagionale Esapekka Lappi ha affermato: “Sono soddisfatto dei test perché siamo riusciti a provare tutto. Con la squadra abbiamo trovato un assetto adatto a me e mi sento a mio agio al volante. Detto questo, il Rally di Monte Carlo è una grande sfida che va affrontata con umiltà, soprattutto perché è un rally sempre diverso dall’anno precedente, con condizioni che cambiano continuamente. Spero aver accumulato abbastanza esperienza in passato per potermi battere con i migliori. Chiudere nella top five sarebbe un buon inizio di stagione”.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati