Sciopero benzinai 6 febbraio 2019: annunciato uno stop di 24 ore

Sciopero benzinai 6 febbraio 2019: annunciato uno stop di 24 ore

La protesta contro i mancati rimborsi con carta

E' stato indetto uno sciopero benzinai per il prossimo mercoledì 6 febbraio. I sindacati protestano contro i mancati rimborsi sui pagamenti con carta e lo stop sarà su tutta la rete stradale ed autostradale.
Sciopero benzinai 6 febbraio 2019: annunciato uno stop di 24 ore

Il prossimo mercoledì 6 febbraio non si potrà effettuare rifornimento. E’ stato, infatti, annunciato uno sciopero dei benzinai di 24 ore, indetto dai sindacati, per protestare contro il Ministero dell’Economia e, in particolare, contro i mancati rimborsi sui pagamenti con carta. Lo stop riguarderà tutti i distributori, sia la rete autostradale che quella di viabilità ordinaria.

Sciopero benzinai 6 febbraio: le motivazioni

Lo sciopero è stato annunciato in una lettera congiunta delle sigle sindacali, in cui questa decisione di negare il rimborso è “del tutto ingiustificata ma anche gravissima, perché pretende di cancellare arbitrariamente un atto politico pubblico frutto di un equilibrio motivato, attraverso espedienti tecnici unilaterali sottoforma di circolari ed emendamenti nascosti nel mucchio di quelli collegati alla conversione del Decreto semplificazioni”.

Questa decisione, appunto, annulla il rimborso approvato nella Finanziaria 2018: “Dopo oltre 15 anni di trattative – si legge nella nota – il Governo precedente aveva finalmente approvato in termini di credito d’imposta a favore dei gestori, riconoscendo il maggiore livello di commissioni bancarie collegate alle transazioni con carte di credito, subito in ragione dello straordinario peso fiscale che grava sul prezzo dei carburanti”.

Sciopero benzinai 6 febbraio: le spese

Il comunicato parla anche delle spese che devono sostenere i benzinai: “Al prezzo medio attuale della benzina (circa 1,5 euro al litro), ogni 100 euro di commissioni che il sistema bancario pretende dal gestore, 66,59 euro sono generati dal tributo incassato dall’Erario”.

I sindacati hanno chiesto un “incontro urgente” con i rappresentanti del Governo per dirimere la questione e “sostenere e favorire il confronto e la ricerca dialettica delle soluzioni che si rendono necessarie”.

Sciopero benzinai 6 febbraio: fatturazione elettronica

Inoltre, viene indicato che, a partire dal 1° febbraio, la fattura elettronica per i carburanti sarà emessa dai gestori esclusivamente in caso di pagamento con bonifico anticipato o assegno circolare.

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Auto

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati