WP_Post Object ( [ID] => 593359 [post_author] => 51 [post_date] => 2019-01-23 14:02:07 [post_date_gmt] => 2019-01-23 13:02:07 [post_content] => Il 2018 di Suzuki si è concluso nel migliore dei modi: grazie alle 32.946 immatricolazioni avvenute nell'anno da poco conclusosi, il brand di Hamamatsu ha aumentato di circa il 6% i propri volumi di vendita per una quota di mercato dell'1,72%, valore percentuale che segna un vero e proprio record assoluto per il costruttore giapponese. Forte di queste performance commerciali degne di nota, Suzuki non vuole certo dormire sugli allori e si è già prefissata nuovi traguardi commerciali da raggiungere nell'arco del 2019: gli obiettivi commerciali per il nuovo anno sono di immatricolare 34.000 vetture e portare la quota di mercato all'1,8%. Una forte spinta alla realizzazione di questi obiettivi verrà dato soprattutto dalla gamma Suzuki Hybrid, gamma che già nel 2018 ha permesso al marchio giapponese di guadagnare il podio come secondo costruttore per vendite di auto ibride in Italia.

26 e 27 gennaio 2019: primo Porte Aperte del nuovo anno per far conoscere la gamma Suzuki Hybrid

In tal contesto, Suzuki ha già comunicato di voler effettuare il primo Porte Aperte del 2019 scommettendo sulla propria gamma di modelli dotati di tecnologia ibrida. Proprio per permettere ai nuovi di conoscere meglio le caratteristiche dei modelli ibridi del marchio di Hamamatsu, i concessionari Suzuki daranno vita ad una prima apertura straordinaria nelle giornate di sabato 26 e domenica 27 gennaio. In tale occasione, i futuri clienti di Ignis, Swift e Baleno potranno osservare da vicino, toccare con mano e perfino provare su strada attraverso un apposito test drive le vetture Suzuki contraddistinte dall'utilizzo della tecnologia ibrida.

I vantaggi della tecnologia ibrida firmata Suzuki

I vantaggi della tecnologia ibrida li ha riassunti perfettamente Suzuki: efficienza al massimo con ottime prestazioni e bassi consumi (il sistema ibrido entra in funzione automaticamente in fase di accelerazione quando il motore termico richiede maggior spunto e si ricarica in fase di decelerazione recuperando l’energia nei rallentamenti), nessuna preoccupazione dovuta alla ricarica (grazie alla presenza dell’alternatore ISG -Integrated Starter Generator- e della batteria agli ioni di litio ad elevata capacità, non c'è bisogno di caricare l'auto perché si ricarica da sola in fase di decelerazione), comfort totale e spazio invariato rispetto ai modelli standard (il pacco batterie, posizionato sotto il sedile del guidatore, ha ingombri ridotti e pesa  solo 6,2kg).

#5COSEDASAPERE per sapere tutto sulla gamma Suzuki Hybrid

La Gamma Suzuki Hybrid è disponibile su tre modelli di vetture (Baleno, Ignis e Swift) e 2 motorizzazioni (1.2 e 1.0 Boosterjet), sia 2WD che 4WD e anche in combinazione con l’alimentazione GPL ed è disponibile a partire da un prezzo di 13.600 euro usufruendo delle promozioni commerciali messe a punto direttamente da Suzuki in accordo coi propri concessionari. Prima di fare un salto nelle concessionarie Suzuki per scoprire la gamma Hybrid non dimenticate di leggere il nostro speciale #5COSEDASAPERE dedicato proprio alla tecnologia ibrida del costruttore di Hamamatsu in cui attraverso cinque differenti articoli abbiamo passato in rassegna non solo l'aspetto puramente tecnico del sistema, spiegando il funzionamento della tecnologia Hybrid di Suzuki, ma abbiamo voluto porre l'accento su tutti i vantaggi pratici che una tecnologia del genere può apportare al cliente. [post_title] => Suzuki: Porte Aperte 26 e 27 Gennaio 2019 per scoprire la gamma Hybrid [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => suzuki-porte-aperte-26-e-27-gennaio-2019-per-scoprire-la-gamma-hybrid [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-01-23 14:02:07 [post_modified_gmt] => 2019-01-23 13:02:07 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=593359 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Suzuki: Porte Aperte 26 e 27 Gennaio 2019 per scoprire la gamma Hybrid

Suzuki è il secondo costruttore per vendite di auto ibride in Italia

I modelli della gamma Suzuki Hybrid saranno protagonisti del primo Porte Aperte del 2019 in calendario nell’ultimo weekend di gennaio, sabato 26 e domenica 27
Suzuki: Porte Aperte 26 e 27 Gennaio 2019 per scoprire la gamma Hybrid

Il 2018 di Suzuki si è concluso nel migliore dei modi: grazie alle 32.946 immatricolazioni avvenute nell’anno da poco conclusosi, il brand di Hamamatsu ha aumentato di circa il 6% i propri volumi di vendita per una quota di mercato dell’1,72%, valore percentuale che segna un vero e proprio record assoluto per il costruttore giapponese. Forte di queste performance commerciali degne di nota, Suzuki non vuole certo dormire sugli allori e si è già prefissata nuovi traguardi commerciali da raggiungere nell’arco del 2019: gli obiettivi commerciali per il nuovo anno sono di immatricolare 34.000 vetture e portare la quota di mercato all’1,8%. Una forte spinta alla realizzazione di questi obiettivi verrà dato soprattutto dalla gamma Suzuki Hybrid, gamma che già nel 2018 ha permesso al marchio giapponese di guadagnare il podio come secondo costruttore per vendite di auto ibride in Italia.

26 e 27 gennaio 2019: primo Porte Aperte del nuovo anno per far conoscere la gamma Suzuki Hybrid

In tal contesto, Suzuki ha già comunicato di voler effettuare il primo Porte Aperte del 2019 scommettendo sulla propria gamma di modelli dotati di tecnologia ibrida. Proprio per permettere ai nuovi di conoscere meglio le caratteristiche dei modelli ibridi del marchio di Hamamatsu, i concessionari Suzuki daranno vita ad una prima apertura straordinaria nelle giornate di sabato 26 e domenica 27 gennaio. In tale occasione, i futuri clienti di Ignis, Swift e Baleno potranno osservare da vicino, toccare con mano e perfino provare su strada attraverso un apposito test drive le vetture Suzuki contraddistinte dall’utilizzo della tecnologia ibrida.

I vantaggi della tecnologia ibrida firmata Suzuki

I vantaggi della tecnologia ibrida li ha riassunti perfettamente Suzuki: efficienza al massimo con ottime prestazioni e bassi consumi (il sistema ibrido entra in funzione automaticamente in fase di accelerazione quando il motore termico richiede maggior spunto e si ricarica in fase di decelerazione recuperando l’energia nei rallentamenti), nessuna preoccupazione dovuta alla ricarica (grazie alla presenza dell’alternatore ISG -Integrated Starter Generator- e della batteria agli ioni di litio ad elevata capacità, non c’è bisogno di caricare l’auto perché si ricarica da sola in fase di decelerazione), comfort totale e spazio invariato rispetto ai modelli standard (il pacco batterie, posizionato sotto il sedile del guidatore, ha ingombri ridotti e pesa  solo 6,2kg).

#5COSEDASAPERE per sapere tutto sulla gamma Suzuki Hybrid

La Gamma Suzuki Hybrid è disponibile su tre modelli di vetture (Baleno, Ignis e Swift) e 2 motorizzazioni (1.2 e 1.0 Boosterjet), sia 2WD che 4WD e anche in combinazione con l’alimentazione GPL ed è disponibile a partire da un prezzo di 13.600 euro usufruendo delle promozioni commerciali messe a punto direttamente da Suzuki in accordo coi propri concessionari. Prima di fare un salto nelle concessionarie Suzuki per scoprire la gamma Hybrid non dimenticate di leggere il nostro speciale #5COSEDASAPERE dedicato proprio alla tecnologia ibrida del costruttore di Hamamatsu in cui attraverso cinque differenti articoli abbiamo passato in rassegna non solo l’aspetto puramente tecnico del sistema, spiegando il funzionamento della tecnologia Hybrid di Suzuki, ma abbiamo voluto porre l’accento su tutti i vantaggi pratici che una tecnologia del genere può apportare al cliente.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati